Palazzo d'Estate Pechino 

Informazione generali del Palazzo d'Estate Pechino

Palazzo d'Estete Pechino
Palazzo d'Estete Pechino

  Nome cinese: 颐和园, pinyin: Yíhéyuán

  Orari apertura: 6:30 - 18:00 (aprile-ottobre); 7:00 - 17:00 (novembre-marzo)

  Biglietto ingresso: CNY 30 (aprile-ottobre); CNY 20 (novembre-marzo)

  Trasporto

In metropolitana:
Linea 4, fermata Beigongmen, uscita D;
Linea 10, fermata stazione Bagou;

  Tempo consigliato per visita: 2 ore

 

Introduzione del Palazzo d'Estate Pechino

Palazzo d'Estate d'inverno
Palazzo d'Estate d'inverno

Situato nel distretto di Haidian (in cinese: 海淀区, pinyin: Hǎidiànqū), a nord-ovest di Pechino, il Palazzo d’Estate (in cinese: 颐和园, pinyin: Yíhéyuán) si trova a 15 chilometri dal centro della città. Essendo il parco reale più grande e più ben conservato della Cina, influenza notevolmente l’orticoltura e il paesaggio cinese con le sue famose vedute naturalistiche. Grazie inoltre ai suoi interessanti siti culturali, è stato a lungo riconosciuto come “Il Museo dei Giardini Reali”.

 

Collina della longevità e Lago Kunming del Palazzo d'Estate
Collina della longevità e Lago Kunming

Il Palazzo d’Estate irradia pienamente la bellezza naturale e la grandiosità dei giardini reali. Composto principalmente dalla collina della longevità (Longevity Hill) e dal lago Kunming (Kunming Lake), possiede oltre 3.000 strutture antiche realizzate dall’uomo, tra cui padiglioni, torri, ponti, corridoi, ecc.

 

La storia del Palazzo d’Estate è molto antica: prima del regno dell’imperatore Qianlong della dinastia Qing (1644-1911) furono costruiti 4 sontuosi giardini imperiali nella periferia occidentale di Pechino, tra cui anche lo Yiheyuan. Nel 1750, quindicesimo anno di Qianlong, ampliò e ristrutturò completamente il giardino, al fine di accogliere al suo interno la cerimonia di compleanno della madre, nominandolo il Giardino Qingyi (in cinese: 清漪园, letteralmente: il Giardino delle increspature chiare).

Giardino delle Increspature Chiare nella dinastia Qing
Giardino delle Increspature Chiare nella dinastia Qing

 

Nel 1869, come la maggior parte degli edifici di Pechino, il Palazzo d’Estate non riuscì a sfuggire alle furie delle forze alleate anglo-francesi e venne distrutto da un incendio.

 

Imperatrice Vedova Cixi
Imperatrice Vedova Cixi

Nel 1888, dopo essere stato ricostruito, il giardino venne ribattezzato Palazzo d’Estate (in cinese: 颐和园), ed ebbe per molti anni la funzione principale di ospitare le famiglie reali durante i caldi mesi estivi. Questa fu la dimora preferita dell’Imperatrice Vedova Cixi (in cinese: 慈禧), la quale si appropriò di una considerevole somma di denaro destinata allo sviluppo della marina per ristrutturare ed ampliare il palazzo, migliorandone anche la struttura. Questo fu il luogo dove l’imperatrice trascorse serenamente gli ultimi anni della sua vita.

 

Panorama del Palazzo d'Estate
Panorama del Palazzo d'Estate

Nel 1900, il palazzo subì un ulteriore duro colpo durante la celeberrima “Rivolta dei Boxer”. Nei due anni successivi venne riparato. Nel 1914, la residenza fu aperta al pubblico e al turismo. Nel 1998, il Palazzo d’Estate venne registrato dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità. Oggi quest’area è considerata una delle mete turistiche più ricercate e ambite dai visitatori.

 

Il Palazzo d’Estate può essere diviso in tre grandi parti: la zona degli affari di corte, l’Area anteriore e posteriore della Collina della Longevità e l’Area del Lago di Kunming.

 

Barca di marmo sul lago del Palazzo d'Estate
Barca di marmo sul lago

La zona degli affari di corte si trova a nord-est del Palazzo d’Estate, e si estende dalla Porta Est del Palazzo alla costa nord-est del Lago di Kunming. Era un luogo alternativo dove l’imperatrice Vedova Cixi e l’imperatore Guangxu incontravano i funzionari e conducevano gli affari di stato durante i mesi estivi. Con lo stesso schema architettonico del palazzo imperiale “Palazzo di fronte e giardino dietro”, l’area di corte è composta da sezioni sia per gli affari di stato che per la vita privata.

 

Sezioni della zona affari di corte nel Palazzo d'Estate

Le attrazioni turistiche di maggiore rilevanza in questa zona sono le seguenti:

 

Porta Est del Palazzo d'Estate
Porta Est del Palazzo d'Estate

 La Porta Orientale del Palazzo (in cinese: 东宫门)

La Porta Est del Palazzo è l'ingresso principale del Palazzo d’Estate. È una porta rivolta ad est con tetto a capanna. È costituita da due entrate laterali per i membri della famiglia reale e i funzionari di corte, e tre grandi porte al centro, le quali potevano esclusivamente essere usate dall’imperatore, l’imperatrice e la regina madre. la struttura di questa rappresenta direttamente la cultura cinese riguardante la gerarchia feudale. Inoltre, dopo aver attraversato la Porta, avrete la possibilità di ammirare un piccolo cortile con una struttura. Tale struttura era formata da nove stanze per lato, chiamata 内朝, letteralmente “Casa della corte interna”, in cui erano di turno nove capi dei sei ministeri della dinastia Qing.

 

 La Sala della Benevolenza e della Longevità (in cinese: 仁寿殿)

Sala della Benevolenza e della Longevità del Palazzo d'Estate
Sala della Benevolenza e Longevità

Entrando dalla Porta Orientale del Palazzo si accede direttamente nella zona amministrativa degli Imperatori. La Sala della Benevolenza e della Longevità è il primo complesso architettonico che potrete ammirare. In realtà, la sala amministrativa degli imperatori era originariamente chiamata Sala Qinzheng (in cinese: 勤政殿, letteralmente sala della diligenza negli affari politici), al fine di servire da monito per i governanti nel gestire diligentemente gli affari di stato. Tuttavia, ai tempi dell’imperatore Guangxu (1875-1908), il nome della sala fu cambiato in 仁寿殿 (letteralmente: Sala della Benevolenza e della Longevità), nome ispirato dal famoso detto confuciano: “il sovrano che regna benevolmente avrà una lunga vita”.

 

Giardino della Virtù e dell’Armonia del Palazzo d'Estate
Giardino della Virtù e dell’Armonia

 Il Giardino della Virtù e dell’Armonia (in cinese: 德和园)

Camminando verso nord dalla Sala della Benevolenza e della Longevità, i visitatori vedranno il Giardino della Virtù e dell’Armonia, luogo in cui l’imperatore e la sua consorte erano soliti assistere alle rappresentazioni artistiche dell’opera di Pechino. Il Giardino è composto da quattro cortili disposti su un tradizionale asse sud-nord. Dietro il cancello del giardino si trova il primo cortile. Il Grande Teatro e la Sala della Gioia Nutrita sono gli edifici principali, situati nel secondo cortile. La Sala della Celebrazione della Virtù è la struttura centrale del terzo cortile. Il piccolo cortile posteriore ha un cancello d’uscita che porta direttamente alla Sala della Benedizione. 

 

Sala delle increspature di Giada del Palazzo d'Estate
Sala delle increspature di Giada

 La Sala delle Increspature di Giada: (in cinese: 玉澜堂)

A est della Sala della Benevolenza e della Longevità e a nord del Giardino della Virtù e dell’Armonia, troviamo la Sala delle increspature di giada. Originariamente questa sala, costruita nel 1750, aveva lo scopo principale di ospitare i funzionari e le riunioni per gli affari di stato.

 

La Sala della Longevità Gioiosa (in cinese: 乐寿堂)

Sala della Longevità Gioiosa del Palazzo d'Estate
Sala della Longevità Gioiosa

Con il lago di Kunming sul davanti e la collina della Longevità sul retro, la Sala della Longevità Gioiosa è considerata la costruzione più importante della zona giorno per i reali. Era anche il luogo migliore del palazzo per trascorrere il tempo libero, poiché conduce a est alla Sala della Benevolenza e della Longevità.

 

All’interno della sala principale, ben decorata, si trovano un trono di sandalo intagliato, un paio di ventagli di pavone e un paravento. Su entrambi i lati del trono si trovano due piatti di porcellana che un tempo contenevano i frutti. Quattro grandi bruciatori d'incenso di rame venivano usati per bruciare il legno di sandalo e funzionavano per regolare l’aria con la fragranza. Sul soffitto della sala è appesa una lampada a sospensione colorata, che è stata la prima lampada usata in Cina, importata dalla Germania nel 1903. Ai quattro angoli della sala ci sono quattro forni per incenso in bronzo dorato. La stanza ad ovest della sala era usata come camera da letto e quella ad est come spogliatoio. L'imperatore Qianlong visse qui quando abdicò.

 

In seguito, troviamo la Zona limitrofa alla Collina della Longevità. Questa è la zona più ricca di edifici e costruzioni. È simmetricamente disposta ad est e ad ovest con molti edifici delicati e graziosi giardini. Tra i più importanti troviamo: 

Collina della Longevità del Palazzo d'Estate
Collina della Longevità 

 

 La Torre dell’Incenso Buddhista (in cinese: 佛香阁)

Torre dell’Incenso Buddhista del Palazzo d'Estate
Torre dell’Incenso Buddhista

Come struttura simbolica del Palazzo d’Estate, la Torre dell’Incenso Buddhista fu costruita sulla Collina della Longevità durante il regno dell’imperatore Qianlong. È un’opera che richiama lo stile della classica architettura cinese. La torre, disposta su tre livelli, ha una forma ottagonale ed è costituita da 4 strati di grondaie. È alta 41 metri ed è costruita su una base in pietra alta 21 metri. Si affaccia sul lago di Kunming verso sud, ed è anche affiancata da edifici simmetrici. Salendo una serie di ripidi gradini, potrete godere di una splendida ed ampia visione su tutto il sito e sul paesaggio circostante.

 

 La Galleria Lunga (in cinese: 长廊, letteralmente lungo corridoio)

Galleria Lunga del Palazzo d'Estate
Galleria Lunga

La Galleria Lunga è una struttura perfettamente progettata che può essere considerata la caratteristica più interessante dei giardini del Palazzo d’Estate. Questo corridoio, lungo 728 metri, è anche il corridoio più lungo dei giardini classici cinesi. Si estende da est a ovest, tra la valle meridionale della collina della Longevità e parallelamente al lago di Kunming. Come un nastro, collega quasi tutte le attrazioni sparse lungo l’area ai piedi della collina della longevità; anche la galleria stessa è considerata una buona piattaforma di osservazione, in quanto offre una visuale completa sul paesaggio circostante.

 

 Il Padiglione Baoyun (in cinese: 宝云阁)

Padiglione Baoyun del Palazzo d'Estate
Padiglione Baoyun

Ad ovest della Torre dell’Incenso Buddhista si erge un padiglione in bronzo: il Padiglione Baoyun. Poiché l’intera struttura è realizzata in bronzo, viene anche chiamato il padiglione d’oro. Il padiglione di Baoyun è uno dei tre migliori e più grandi edifici in bronzo esistenti in Cina. È una struttura con tetto a doppia mansarda. Con un'altezza di 7,55 metri, si appoggia su una base di marmo bianco in stile buddhista con intagli. Campane dello stesso materiale e colore sono appese attraverso staffe di legno ai quattro angoli, suonano al vento. Il padiglione dipinto, illuminato dal sole, appare delicato e dona un senso di perpetuità.

 

 Il Padiglione del Paesaggio e della Felicità (in cinese: 景福阁)

Padiglione del Paesaggio e della Felicità del Palazzo d'Estate
Padiglione del Paesaggio e della Felicità

Originariamente chiamato Padiglione Tanhua (in cinese: 昙花阁), è un padiglione esagonale a tre piani costruito per onorare il Samantabhadra Bodhisattva (comunemente conosciuto come il Bodhisattva della Benevolenza Universale). La sua forma simboleggiava il Cereus notturno a sei petali. Qui troviamo statue di Buddha su tutti i livelli del padiglione. Nei sutra buddisti, il Cereus notturno è un fiore esotico che sboccia solo brevemente una volta ogni tremila anni. Il fiore ringiovanisce per garantire il potere del Buddha.

 

Riguardo le strutture della terza area, che si estendono lungo l’ampia zona del Lago Kunming, nonché il più grande specchio d'acqua dei giardini imperiali della dinastia Qing, troviamo: 

 

 La Strada ad Ovest (in cinese: 西堤)

Strada ad Ovest del Palazzo d'Estate
Strada ad Ovest

La lunga strada ovest si estende da nord-ovest a sud del Palazzo d’Estate. Divide il lago in tre aree distinte, ognuna con la propria isola al centro. Queste tre isole, richiamano le leggendarie “tre isole delle fate” nel Mar cinese Orientale”. Questo sentiero venne creato per abbellire elegantemente l’area del lago artificiale che tutt’oggi abbraccia. In primavera questo splendido sentiero si trasforma in un lungo percorso di tumultuose profusioni floreali con nuovi germogli che spuntano sui salici e i peschi. Questa strada è collegata da sei ponti, ognuno dei quali unico nel suo genere.

 

 Il Bue di Bronzo (in cinese: 铜牛)

Bue di bronzo del Palazzo d'Estate
Bue di bronzo

Un bue di bronzo a grandezza naturale, incastonato su un piedistallo di pietra blu ondulato, si affaccia sulla riva orientale del lago di Kunming. Sul dorso c’è un’iscrizione che spiega il significato del bue di bronzo. Il bue fu collocato sulla riva del lago nella speranza di evitare per sempre le inondazioni. Infatti, nell’antichità c’era la convinzione che il bue avesse il potere di controllare le acque e, quindi, le inondazioni.

 

I buoi venivano considerati come buoni nuotatori, muscolosi, laboriosi e disinvolti. infatti, rivestire i bordi dei corsi d'acqua con rappresentazioni dei buoi era pratica comune fin dalla lontana dinastia Tang (618-907). Questo bue di bronzo, seduto accanto all'acqua e affacciato sull’armonioso e incantevole lago, è piuttosto imponente. Fu personalmente l’imperatore Qianlong (1711-1799) ad ordinare la costruzione del bue di bronzo.

 

 L’Isola di Nanhu (in cinese: 南湖岛, letteralmente l’isola a sud del lago)

Isola di Nanhu del Palazzo d'Estate
Isola di Nanhu

L’isola di Nanhu si trova a sud-est del lago Kunming, di fronte alla collina della Longevità. Quando l’imperatore Qianlong (1711-1799) ampliò il lago Kunming, ordinò ai lavoratori di salvare i templi e gli edifici, ma di scavare la terra intorno ad essi, creando così l’isola di Nanhu. Insieme ad altre due isole del lago di Kunming, l’isolotto di Nanhu simboleggia le leggendarie “tre isole delle fate sull'oceano”. I cinesi hanno a lungo creduto alla presenza di diverse isole straordinarie sparse per l’oceano e che ospitavano esseri soprannaturali. Con una superficie di circa 100 metri quadri, è l’isolotto artificiale più grande del Palazzo d’Estate.

 

Visitando il Palazzo d’Estate, avrete la possibilità di ammirare alcuni tra gli edifici più interessanti ed importanti della Cina tutta. Edifici che riescono a trasmettere e a raccontare la loro pluricentenaria storia. Le suggestive mura di questo palazzo conservano tuttora la sacralità, diventando l’icona per eccellenza dello stile architettonico buddhista cinese.

 

Periodo migliore per visitare Palazzo d'Estate

L'estate è il periodo migliore per visitare il Palazzo d'Estate, il paesaggio sarebbe più bello rispetto alle altre stagioni. 

Palazzo d'Estate Pechino in estate
Palazzo d'Estate Pechino in estate

 

Orari apertura del Palazzo d'Estate Pechino

Aprile - Ottobre Novembre - Marzo
06:30 - 18:00 07:00 - 17:00

 

Prezzo biglietti del Palazzo d'Estate

Tipo biglietto

Aprile - ottobre

Novembre - marzo

Entrata

30 RMB (3,75 euro)

20 RMB (2,50 euro)

Biglietto combinato

60 RMB (7,50 euro)

50 RMB (6,30 euro)

 Gratuito per i bambini sotto il 1,20 metro

 

Come arrivare al Palazzo d'Estate Pechino

  In autobus:

 Porta Est: bus n.303, 331, 332, 346, fermata stazione Yiheyuan;

 Porta Ovest: bus n.469, 539, fermata stazione di Yiheyuan Ximen;

 Porta Nord: bus n.303, 331, 346, 394, fermata stazione Yiheyuan Beigongmen;

 

  In metropolitana:

 Linea 4, fermata Beigongmen, uscita D.

 Linea 10, fermata stazione Bagou.

 Linea 16, fermata stazione Xiyuan, uscita C2.

Autore: Pasquale Apostolo
Data: 14 agosto 2020
Indirizzo mailinfo@viaggioincina.net
Domande & Risposte
3 Domande
Chiesto da Enzo Milano | 08/17/2021 12:16 Risposta
Palazzo d'Estate Pechino
Quanti chilometri quadrati in superficie occupa Palazzo d'Estate Pechino?
0 Risposta
Chiesto da fabio italia | 07/26/2021 16:02 Risposta
ho una domanda su questo posto.
È possibile visitare tutti i luoghi al suo interno? Quanto tempo ci vorrà? C'è un posto dove mangiare in un ristorante?
0 Risposta
Chiesto da lucia italiana | 06/01/2021 21:30 Risposta
Tengo un dubbio su questo sito
quale stagione e' meglio per visitrlo?
1 Risposta
Risposto da Patrizia italia | 07/12/2021 14:22
Risposta 0 0
Ci sono stato a fine marzo,ho visto che la peonia sta fiorendo ed è molto bella.
Altre domande e risposte
Fai una domanda

Articoli con * sono obbligatori

Can’t find what you’re looking for?
Facebook
Twitter
Pinterest
Mail
Richiesta
Condividi
Viaggio in Cina, la migliore guida e consigli di un esperto di viaggi