Le 13 Tombe della dinastia Ming 

 

Informazione generali delle 13 Tombe

  Nome cinese: 明十三陵,pinyin: Míng Shí Sān Líng

  Orari apertura: di sotto alla fine dell'articolo

  Biglietto entrata: di sotto alla fine dell'articolo

  Trasporto
In metropolitana: Linea Changping, fermata stazione Changping Dongguan, poi prendere il Bus 314 per Changling o Dingling.

  Tempo consigliato per visita: 2 ore per una Tomba

 

Introduzione delle 13 Tombe

Monte Tianshou intorno alle Tombe Ming Pechino
Monte Tianshou

A 50 chilometri a nord-ovest della città di Pechino, nel distretto di Changping (in cinese: 昌平区, pinyin: Chāngpíngqū), ai piedi del monte Tianshou (in cinese: 天寿山, pinyin: tiānshòushān), si trova uno dei più importanti siti storici e culturali protetti a livello nazionale, la zona panoramica delle tombe Ming, comunemente conosciuta come le Tredici tombe della dinastia Ming (in cinese: 明十三陵, pinyin: Míng shísān líng). In questo luogo si trovano i mausolei di tredici imperatori della dinastia Ming (1368-1644).

 

Tomba Changling Pechino
Tomba Changling

Nel 1409, il terzo imperatore della dinastia Ming Zhu Di (in cinese: 朱棣, conosciuto anche come Yongle) dopo essere stato il primo imperatore a costruire qui la sua Changling Tomb (in cinese: 长陵), altri dodici imperatori fecero costruire i loro luoghi di riposo intorno a Changling nel corso dei successivi 230 anni. Il sito copre un'area totale di oltre 120 chilometri quadrati. L’area intorno a Changling è la meglio conservata del mausoleo, qui si trovano il maggior numero di sepolcri imperiali. Ogni anno milioni di turisti si recano in questo luogo per apprezzarne la lunga storia e l’architettura sontuosa che contraddistingue gli edifici sepolcrali.

 

Tomba Siling Pechino
Tomba Siling

Nella zona panoramica delle Tombe della dinastia Ming, ogni mausoleo ha la sua unità indipendente. La disposizione di tutti i tredici mausolei è molto simile, ma si differenziano sia per le dimensioni che per la complessità delle loro strutture. Ognuno è stato costruito in un’area ai piedi della montagna, con distanze che vanno da 500 metri fino a otto chilometri. 

 

Le tombe si estendono a ventaglio attraverso i due lati della Changling Tomb, ad eccezione della Siling Tomb, che si trova separata dalle altre, situata nell'angolo sud-ovest. Dalla scelta del sito alla progettazione, grande attenzione è stata dedicata all’armonia e all’unità con la natura, riflettendo la filosofia “l’unità del cielo e dell’umanità”. Come rappresentanti di spicco dell’antico mausoleo cinese, la tomba cinese dei Ming dimostra la ricchezza della cultura tradizionale cinese.

 

Attualmente, solo la Via Sacra, la Changling Tomb, la Dingling Tomb, la Zhaoling Tomb sono aperte al pubblico.

 

Parti Composte della Zona Scenica delle 13 Tombe

 Via Sacra

Ingresso della Via Sacra alle 13 Tombe Ming Pechino
Ingresso della Via Sacra

La Via Sacra (The Sacred Way, in cinese: 神路, pinyin: shénlù): nella parte anteriore delle necropoli imperiali, di solito si trova una Via Sacra, ossia la strada che porta al cielo. Anche l’Imperatore, noto come il Figlio del Cielo, sceso dal Cielo in terra attraverso la Via Sacra, ritornerebbe meritatamente in Cielo attraverso questa strada.

 

La Via Sacra è spesso fiancheggiata da statue di pietra che sono importanti decorazioni del mausoleo.

 

Qilin della Via Sacra alle 13 Tombe Ming Pechino
Qilin

Queste statue sono di solito 12 figure umane (tra cui il generale, i funzionari civili e i funzionari meritevoli) e 24 animali: oltre ai noti leone, cammello, cavallo, elefante, troviamo il Xiezhi (獬豸, un animale mitologico capace di distinguere il bene dal male) e il Qilin (麒麟, uno dei quattro “animali divini”, assieme al drago, fenice e tartaruga).

 

Troviamo 4 statue di ogni animale: due in piedi e due accovacciati. Ogni animale ha un diverso significato.

 

Elefante della Via Sacra alle 13 Tombe Ming Pechino
Elefante

Il leone simboleggia una solennità impressionante per la sua ferocia. Cammello ed elefante essendo affidabili mezzi di trasporto e, provenienti da zone diverse, sono la rappresentazione della vastità del territorio controllato dall’impero.

 

Il cavallo, come cavallo dell’imperatore, è assolutamente indispensabile. Il Xiezhi era in grado di riconoscere e tenere lontani gli spiriti maligni. Il Qilin, era un simbolo di buon auspicio, ed era posto sui due lati.

 

 Tomba Changling

Panorama della Tomba Changling
Panorama della Tomba Changling

Tomba Changling (in cinese: 长陵, pinyin: chánglíng): è il primo mausoleo in quest’area, dove riposano il terzo imperatore della dinastia Ming Zhu Di e la sua consorte, l’imperatrice Xu. Zhu Di, conosciuto anche col nome di Yongle, è considerato uno dei personaggi più influenti dell’intero periodo imperiale cinese, capace di dare un importante contributo allo sviluppo dell’intero paese.

 

Fu il primo imperatore della dinastia Ming a costruire il proprio sepolcro, in questo luogo. Ha la struttura più grande e meglio conservata delle altre. La superfice totale della Changling Tomb copre circa 120.000 metri quadrati. La sua disposizione è quadrata nella parte anteriore e rotonda nella parte posteriore. Riferimento significativo all’anitca concezione della forma del cielo e della terra.

 

Porta della Benedizione e della Grazia della Tomba Changling Pechino
Porta della Benedizione e della Grazia

La zona quadrata è divisa in tre cortili, tutti collegati tra loro. Vedrete per prima cosa il cancello della tomba, le cui travi e l’arco sono tutti realizzati in smalto colorato. Sotto il cancello ci sono tre piccole porte rosse. Attraversando il primo cortile si entra nel secondo cortile, la zona più attraente dell’intero edificio, degna di un attento apprezzamento. Il cancello del secondo cortile, chiamato Porta della benedizione e della grazia (in cinese: 棱恩门, pinyin: Líng’ēnmén), è largo 31 metri, profondo 14 metri e alto 15 metri.

 

Drenaggi in pietra a forma di testa di drago della Tomba Changling Pechino
Drenaggi in pietra a forma di testa drago

Agli angoli dei gradini e sotto le ringhiere ci sono drenaggi in pietra a forma di testa di drago. Le rappresentazioni in pietra sulla strada tra i gradini sono magnifiche e maestose. Nella parte inferiore del mosaico è scolpito un mare impetuoso, in cui si ergono montagne e due cavallucci marini saltano fuori; nella parte superiore, due vigorosi draghi volano su e giù, giocando con le perle.

 

Salendo tutti i gradini, si arriva all’edificio principale della Tomba, il Palazzo della Benedizione e della Grazia, il luogo usato per rendere omaggio all’imperatore Yongle e all’imperatrice Xu. Questo palazzo merita davvero una visita per la sua unicità. È l’unico edificio sepolcrale conservato della dinastia Ming e l’unico palazzo ancora oggi esistente edificato con legno di canfora.

 

Statua in bronzo dell'imperatore Zhu Di della Tomba Changling Pechino
Statua in bronzo dell'imperatore Zhu Di

Sul trono, decorato con nove draghi, si trova la statua in bronzo dell’Imperatore Zhu Di. La caratteristica più significativa del palazzo è che vi sono esposti molti oggetti e foto che rivelano le grandi conquiste dell’Imperatore. Alcune di queste reliquie sono molto rare e preziose, come ad esempio il ritratto dell’imperatore e dell’imperatrice e l’Enciclopedia Yongle. Nel terzo cortile si trovano alcuni edifici antichi.

 

 Tomba Dingling

Tomba Dingling (in cinese: 定陵, pinyin: dìnglíng): la tomba dingling è il mausoleo dell’imperatore Zhu Yijun (朱翊钧, conosciuto come 万历, l’imperatore Wanli, 1563-1620) della dinastia Ming e delle sue due consorti.

 

Wanli fu il tredicesimo imperatore della dinastia. Salito al trono all’età di 9 anni, rimase al comando per 48 anni, il periodo di tempo più lungo tra tutti gli imperatori della dinastia Ming. Costruita in sei anni (1584-1590), la tomba, che si estende su una superficie di 180.000 metri quadrati, è di grande valore storico.

 

Città del Tesoro della Tomba Dingling Pechino
Città del Tesoro

Anche la Dingling Tomb, come la precedente, presenta una disposizione anteriore quadrata ed una posteriore circolare, struttura che simboleggia l’antico concetto filosofico cinese della terra quadrata e del cielo circolare. Tre ponti di marmo bianco conducono all’ingresso del sepolcro, dove si trova un alto padiglione di tavolette. Più indietro, c’è un muro di cinta, chiamato muro Wailuo, il quale circonda l’intero mausoleo. In posizione assiale al muro è stata posta l’entrata principale. Le piastrelle gialle, la grondaia, l’arco, le travi e le colonne sono tutte scolpite in pietra e dipinte con colori vivaci. All’interno del muro di Wailuo, nella parte anteriore quadrata troviamo tre cortili, mentre nella parte posteriore circolare è situata la Città del Tesoro.

 

Sito di scavo della Tomba Dingling Pechino
Sito di scavo della Tomba Dingling

Il primo cortile non ha edifici e strutture, ma solo tre Cucine Divine e tre Magazzini Divini, rispettivamente sul lato sinistro e destro del cortile. La porta del secondo cortile, chiamata anch’essa porta della benedizione e della grazia, è decorata con teste di drago in pietra e teste di fenice. Il Palazzo della Benedizione e della Grazia si trova nel terzo cortile. È il luogo del sacrificio dove si onorava l’imperatore Zhu Yijun e le sue due imperatrici. La strada di pietra al centro del cortile è incisa con un drago e una fenice che giocano con una perla.

 

Nel terzo cortile sono presenti anche alcuni tavoli di pietra su cui sono collocati oggetti sacrificali. Nella parte posteriore circolare si trova la Città del Tesoro, il luogo dove l’imperatore e le consorti riposano.

 

Il palazzo sotterraneo di questo sepolcro, riportato alla luce tra il 1956 e il 1958, è la parte più preziosa dell’intera struttura Dingling. Il palazzo merita davvero una visita attenta in quanto è l’unico palazzo riportato alla luce delle Tredici Tombe Imperiali della dinastia Ming.

 

Palazzo Sotterraneo della Tomba Dingling Pechino
Palazzo Sotterraneo Tomba Dingling

Dopo aver oltrepassato un tunnel sotterraneo, lungo più di 40 metri, si può accedere al palazzo nascosto. La struttura del palazzo, completamente in pietra, richiama lo stile rappresentativo della dinastia Ming. L’intero palazzo è diviso in cinque sale a volta comunicanti: la sala anteriore, la centrale, la posteriore, la sinistra e la destra. Tra queste, la sala posteriore è sia la principale che la più grande. L’ingresso di ogni sala è realizzato in giada scolpita e i pavimenti sono rivestiti di mattoni dorati. Al centro di ogni sala c’è una bara di marmo bianco. Su ogni bara è presente un foro quadrato chiamato Pozzo d’oro, e riempito di loess.

 

Trono di marmo bianco della Tomba Dingling Pechino
Trono di marmo bianco

Un sentiero lastricato conduce alla sala centrale dove si trovano tre troni di marmo bianco, davanti ai quali sono stati posti incenso, candele e fiori. Le bare dell’imperatore Zhu Yijun e delle sue due imperatrici sono nella sala posteriore. Ci sono anche alcuni oggetti e reliquie preziose esposte assieme alle bare, come giade, vasi, scatole di lacca rossa, corone d’oro, argento, e così via.

 

Il Palazzo Sotterraneo ha portato alla luce un totale di oltre 3.000 pezzi di cimeli culturali, tra cui quattro tesori nazionali: la corona imperiale d’oro, la corona d’oro dell’imperatrice, la perla incandescente e la ceramica smaltata tricolore della dinastia Ming. Queste reliquie sono tutte conservate nel Dingling Tomb Museum.

 

 Tomba Zhaoling

Tomba Zhaoling (in cinese: 昭陵, pinyin: zhāolíng): qui è sepolto Zhu Zai (in cinese: 朱载, titolo durante il regno: 隆庆, padre di Wanli), il dodicesimo imperatore della dinastia Ming, insieme alle sue tre consorti. Questo mausoleo, sebbene sia stato restaurato molte volte, conserva ancora oggi la sua struttura originaria.

 

Palazzo della Benedizione e della Grazia della Tomba Zhaoling Pechino
Palazzo della Benedizione e della Grazia

La Tomba di Zhaoling si trova a circa 2 chilometri dalla Tomba Changling. Copre un’area di circa 35 chilometri quadrati, dimensioni leggermente inferiori agli altri sepolcri del sito. La struttura principale della Tomba di Zhaoling rispecchia lo stile degli altri sepolcri: combina un’area quadrata nella parte anteriore ed un’area circolare nella parte posteriore. All’interno dell’area della tomba oltre al Palazzo della Benedizione e della Grazia e la Porta della Benedizione e della Grazia, è possibile ammirare anche altre sale laterali.

 

Stele bianca su una tartaruga di pietra della Tomba Zhaoling Pechino
Stele bianca su una tartaruga di pietra

Dopo aver attraversato la Porta della Benedizione e della Grazia, vedrete una stele bianca su una tartaruga di pietra in piedi sotto un padiglione sul lato sinistro del primo cortile. L’imperatore Zhu era un imperatore ordinario che non era molto attivo nella vita politica o nell’amministrazione, quindi è difficile ricordare o commentare le sue conquiste. Questo spiega perché la stele non è iscritta. Tuttavia, essa attira l’interesse di molti visitatori. Molti visitatori amano toccare la tartaruga perché, essendo uno dei quattro animali divini, si pensa che Toccando la testa della tartaruga ci si può liberare dalle preoccupazioni per il resto dell’intera vita; toccando il carapace invece si può guarire da ogni malattia. Oggi il padiglione delle stele è il luogo dove in autunno si svolgono le cerimonie del Sacrificio agli Antenati.

 

All’interno del lussuoso e magnifico Palazzo della Benedizione e della Grazia, il quale si trova nella parte centrale del sepolcro, vengono spesso allestite le Esposizioni della Tomba di Zhaoling in autunno. Accanto ad esso si trovano alcune sale laterali, in cui i turisti potranno ammirare materiali storici su Zhu Zaihou e le sue imperatrici, nonché altre reliquie relative alla storia delle tombe.

 

Nella parte posteriore della Tomba di Zhaoling si trova il cortile circolare. Qui è dove sono sepolti l’imperatore e le sue tre consorti.

 

Cortile Muto della Tomba Zhaoling Pechino
Cortile Muto

All’interno del cortile circolare troviamo due particolari degni di nota. Il primo è la presenza di un “Cortile muto”. La leggenda narra che questo cortile muto venne costruito da operai muti in modo che l’ingresso alla tomba potesse essere tenuto segreto e che quindi la sicurezza della tomba fosse protetta. Si tratta però solo di una leggenda e il nome si riferisce infatti alle sue caratteristiche architettoniche. La struttura del mausoleo cinese mantiene una distanza tra il muro e il tumulo, ma nella Tomba di Zhaoling è stata costruita contro il muro. Non c’è nessuna distanza tra di loro. Il tumulo, combinato con il muro esterno, forma il cortile muto, mentre il muro è chiamato “Città della Luna”. La seconda caratteristica è il suo sistema di drenaggio, sapientemente progettato. All’interno delle mura sono state costruite grondaie nascoste e un pozzo su ogni lato. La funzione principale di questo elaborato sistema è garantire che il cortile e il tumulo siano asciutti anche se piove molto.

 

Come raggiungere il sito turistico delle 13 Tombe

  In autobus:

  Bus n. 872 da Deshengmen a Dingling e Changling; disponibile dalle 7:00 alle 20:10.

  Bus n. 345 Express o 886 dalla stazione di Deshengmen West, scendere alla stazione di Changping Dongguan, e poi prendere l'autobus 314.

 

  In metropolitana:

  Linea Changping, fermata stazione Changping Dongguan, poi prendere il Bus 314 per Changling o Dingling.

 

Orari e prezzi della Zona Scenica delle 13 Tombe

Prezzi biglietti entrata Orari d’apertura
Aprile - ottobre Novembre - marzo Aprile - ottobre Novembre - marzo
Biglietto comulativo 130 RMB (16euro) 100 RMB (12,50 euro) - -
Tomba Changling 60 RMB (7,50 euro) 40 RMB (5 euro) 8:00-17:30 8:30-17:00
Tomba Dingling 45 RMB (5,50 euro) 30 RMB (3,70 euro) 8:00-17:00 8:30-16:30
Tomba Zhaoling 30 RMB (3,70 euro) 20 RMB (2,50 euro) 8:30-17:00 8:30-16:30
Tomba Via sacra 30 RMB (3,70 euro) 20 RMB (2,50 euro) 8:10-17:50 8:30-17:00

Autore: Pasquale Apostolo
Data: 14 agosto 2020
Indirizzo mailinfo@viaggioincina.net
Domande & Risposte
2 Domande
Chiesto da Gino Milano | 08/23/2021 19:57 Risposta
13 tombe della Dinastia Ming
Per quanti chilometri è lontana dalla Piazza Tiananmen la zona delle 13 tombe della Dinastia Ming?
0 Risposta
Chiesto da Stefanie Italia | 02/09/2021 14:39 Risposta
Quanto tempo ci vuole per visitare un posto così grande?
Quanto tempo ci vuole per visitare un posto così grande?
2 Risposte
Risposto da Claudia italiana | 05/27/2021 22:42
Risposta 0 0
mezzo giorno per visitarlo
Risposto da Matteo Italia | 02/23/2021 17:06
Risposta 0 0
Abbiamo visitato Changling e la sua via Sacra per circa 2 ore
Altre domande e risposte
Fai una domanda

Articoli con * sono obbligatori

Can’t find what you’re looking for?
Facebook
Twitter
Pinterest
Mail
Richiesta
Condividi
Viaggio in Cina, la migliore guida e consigli di un esperto di viaggi