Viaggio della Grande Cina con focus sui Punti Salienti dello Yunnan e Guilin

14 Giorni Shanghai/Guilin/Kunming/Shangri-La/Lijiang/Xi'an/Pechino

Se state pianificando una vacanza di minoranze etniche in Cina di due settimane, e vorreste coprire diverse destinazioni mozzafiato, paesaggi diversi e culture distinte, vi consigliamo vivamente questo viaggio di 14 giorni nella grande Cina con Yunnan e Guilin, che va da nord a sud, da ovest a est... Ad un ritmo piacevole e confortevole, visiterete le città del triangolo d'oro della Cina (Shanghai, Xi'an e Pechino) ed esplorerete tutti i punti salienti dello Yunnan e il paesaggio carsico della Città di Guilin e Yangshuo. Inizierete il vostro tour nello Yunnan e Guilin con visita alle minoranze etniche cinesi dalla Parigi orientale - Shanghai, dove vivrete la Cina moderna. In seguito, farete una crociera emozionante sul Fiume Li a Guilin, e vi godrete il più bel paesaggio carsico a Yangshuo. Raggiungerete poi “la terra a sud delle nuvole colorate”, lo Yunnan, dove ammirerete il caratteristico sapore antico della Città Antica di Lijiang, patrimonio dell'UNESCO, ed esplorerete la misteriosa cultura Dongba del popolo Naxi. Successivamente, prenderete il volo da Shangri-La a Xi’an, dove scoprirete l’Ottava Meraviglia nel Mondo - l’Esercito di Terracotta. Infine, vi dirigerete alla volte della capitale della Cina, Pechino, dove concluderete il vostro viaggio. Tutte le più grandi attrazioni della Cina sono racchiuse nelle 7 destinazioni che vi proponiamo in questo tour di 14 giorni!

Price Rrom $ 1458 Fai Richiesta
Punti Vendita
  • Itinerario di Giorno in Giorno

  • Mappa Tour

  • Albergo

  • Quotazione

Chiudi Tutto
Itinerario di Giorno in Giorno
Giorno 1 Arrivo a Shanghai
Arrivo a Shanghai e trasferimento all'albergo con la guida turistica.

Oggi arriverete a Shanghai, la prima destinazione del vostro pacchetto turistico di 14 giorni in Cina. La nostra guida locale vi accoglierà all'aeroporto e vi aiuterà a fare il check-in all'hotel prenotato per voi nel centro di Shanghai. 

Giorno 2 Shanghai
Il Giardino del Mandarino Yu, il Tempio del Dio della Città Vecchia, la Cattedrale di Sant'Ignazio e l’Ex Concessione Francese.

La prima visita a Shanghai sarà al Giardino del Mandarino Yu (chiuso ogni lunedì). Il Giardino del Mandarino Yu, situato nel distretto di Huangpu, Shanghai, era un giardino privato durante la Dinastia Ming. Fu costruito nel 1559 e riflette pienamente l'architettura e lo stile di design dei giardini classici cinesi. Entrando nel Giardino del Mandarino Yu, potrete ammirare una roccaforte, che viene chiamata la Grande Roccaforte. Con un'altezza di 14 metri, è la più grande e la più antica roccia della Regione Meridionale del Fiume Azzurro. Dalla sommità della roccia, è possibile godere di una vista panoramica su tutto il giardino.

Usciti dal Giardino del Mandarino Yu, visiterete il Tempio del Dio della Città Vecchia. Indipendentemente dalle dimensioni, numerose città murate nell'antica Cina avevano un tempio dedicato a uno o più immortali o divinità come spirito o guardia della città. Il Tempio del Dio della Città di Shanghai, fu costruito come Tempio del Dio Jinshan, dedicato allo spirito di Jinshan, o "Montagna d'oro". Fu riabilitato a Tempio di Dio della Città nel 1403, durante il periodo di Yongle della Dinastia Ming. Durante la Dinastia Qing, il tempio divenne popolare. Gli abitanti dell'antica città, oltre alle zone vicine, visitavano il luogo sacro per pregare per il loro destino e per la pace. Il luogo di culto raggiunse la sua estensione principale nel periodo Daoguang. L'ammirazione del luogo sacro si estese anche a molti commerci che si stabilirono nella zona, trasformando le strade vicine in un mercato.

Nel pomeriggio, proseguirete il vostro tour con la visita della Cattedrale di Sant'Ignazio, Xujiahui. Chiamata il "Vaticano di Shanghai", la Cattedrale di Sant'Ignazio si affaccia ad est, si estende su 6.670 metri quadrati e può ospitare circa 3.000 persone alla volta. La sua forma esterna richiama quella di una croce latina. I campanili su due lati sono alti 57 metri. Ammirandola dall'esterno, si possono vedere contrafforti su cui sono posti stravaganti decorazioni e il sistema di drenaggio.

Successivamente, andrete a visitare l’Ex Concessione Francese, che vi porterà una ventata di atmosfera francese nel bel mezzo di Shanghai. Anche se l’Ex Concessione Francese è ora uno dei più vivaci quartieri dello shopping di Shanghai (compreso l'enorme complesso Xujiahui), le recinzioni in ferro battuto, i viali alberati, i caffè nascosti e l'architettura vibrante hanno permesso alla regione di mantenere un'atmosfera distintamente europea, che richiama i suoi giorni come enclave controllata dai francesi. I visitatori sono incoraggiati a esplorare la moltitudine di strade tortuose a piedi, per apprezzare la combinazione unica di cultura cinese ed europea che offre quest’area.

Tempio del Dio
Tempio del Dio
Cattedrale di Sant'Ignazio
Cattedrale di Sant'Ignazio
Colazione
Pranzo
Giorno 3 ShanghaiGuilin
Partenza da Shanghai per Guilin con il volo.

Dopo la prima colazione in hotel, incontrerete la guida turistica e l’autista nella lobby. Sarete poi accompagnati all’Aeroporto di Shanghai, dove prenderete il volo verso Guilin, volo stimato FM9223 21:15/23:55. Una volta arrivati a Guilin, sarete trasferiti dall’aeroporto al vostro albergo con mezzi privati.

Partenza da Shanghai
Partenza da Shanghai
Paesaggio della Città di Guilin
Paesaggio della Città di Guilin
Colazione
Giorno 4 Guilin
Crociera sul Fiume Li e visita alla Strada dell’Ovest.

Dopo la colazione occidentale in hotel, vi dirigerete verso il molo per apprezzare il pittoresco scenario del Fiume Li, imbarcandovi su una crociera da Guilin a Yangshuo. La comoda crociera sul Fiume Li durerà circa 4 ore, e vi poterà lontano dal trambusto della vita cittadina, in un mondo tranquillo e rilassante. Le uniche cose che dovrete fare sono portare con voi la vostra immaginazione e una macchina fotografica, e tenere gli occhi bene aperti, perché lo stupefacente paesaggio carsico vi offrirà una sorpresa dietro ogni curva del Fiume Li che scorre sotto il cielo azzurro. La vostra guida turistica vi racconterà le leggende che si celano dietro le diverse cime, la maggior parte delle quali sono racconti mitici e storie d'amore. Per esempio, la Roccia Wangfu (anelito al ritorno del marito) è così chiamata perché assomiglia a una donna che porta il suo bambino sulla schiena e desidera il ritorno del marito dopo una lunga giornata di lavoro sul fiume.

Yangshuo, che sarà la destinazione finale della vostra crociera sul Fiume Li, si trova a 65 chilometri a sud della città di Guilin. Un antico detto dice "Guilin ha il più bel paesaggio della Cina, ma il paesaggio di Yangshuo è ineguagliabile a Guilin". È questo paesaggio ineguagliabile che ha fatto conoscere al mondo questa piccola contea. La Strada dell’Ovest di Yangshuo è una vecchia strada con una storia di più di 1.400 anni. Ogni anno centinaia di visitatori stranieri vengono a vivere qui per un po' e alcuni di loro si stabiliscono permanentemente in questa piccola contea solo per godersi la tranquillità che offre e rimanere in contatto con la natura. Una caratteristica speciale della strada è la comunicazione e l'interscambio tra le culture cinese e straniera. Qui i turisti stranieri possono imparare il cinese, la calligrafia, il tai chi, la cucina e gli scacchi cinesi, mentre insegnano le lingue e le aspetti delle loro culture alla gente del luogo nei bar, nei negozi o nelle scuole. Per questo motivo, i cinesi la chiamano "Strada degli Stranieri". È una miscela perfetta di cultura orientale e occidentale e ha contribuito a dare alla zona un'immagine di "città internazionale".

Infine, ritornerete all’albergo di Guilin, dove pernotterete.

Crociera sul Fiume Li
Crociera sul Fiume Li
Strada dell’Ovest
Strada dell’Ovest
Colazione
Pranzo
Giorno 5 GuilinKunming
Partenza da Guilin per Kunming con il treno veloce.

In prima mattinata, sarete accompagnati dalla guida turistica e dall’autista alla Stazione Ferroviaria di Guilin, dove prenderete il treno verso Kunming, treno stimato D3949 08:28/15:32. Una volta arrivati a Kunming, incontrerete la guida locale e proseguirete verso l’albergo prenotato per voi.

Sedile di seconda classe
Sedile di seconda classe
Kunming
Kunming
Colazione
Giorno 6 KunmingShangri-La
Visita alla Foresta di Pietre e partenza da Kunming per Shangri-La con il treno proiettile.

La mattinata sarà dedicata alla visita della Foresta di Pietra. La Foresta di Pietra cinese, situata nella contea autonoma di Lunan Yu, è considerata come il rilievo calcareo più sorprendente del mondo grazie alla sua vasta gamma di formazioni carsiche. Questo terreno si forma attraverso la disintegrazione di rocce morbide come il calcare. La formazione del Carso nella zona è responsabile della disposizione di diverse rocce calcaree in un tratto di terra di trecento chilometri quadrati. Questa zona è piena di rocce enormi e gigantesche che sono alte circa 30-40 metri o 100-133 piedi. Immaginate una foresta con rocce alte e di forma irregolare con punte appuntite. Ecco come appare una Foresta di Pietra.

Dopo la visita alla Foresta di Pietra, sarete accompagnati all’aeroporto dove prenderete il volo diretto a Shangri-La, volo stimato MU5939 19:50/21:20. All'arrivo, incontrerete la nostra guida professionale e l'autista all’uscita dell'aeroporto di Lijiang, che vi accompagneranno con un comodo trasferimento privato all'hotel selezionato per voi. 

Foresta di Pietra Kunming
Foresta di Pietra
Bellezza naturale di Shangri-La
Shangri-la
Colazione
Giorno 7 Shangri-La
Il Monastero di Songzanlin, il Parco Nazionale di Putatso, il Lago Bitahai e il Lago Shudu.

Il vostro tour privato di Shangri-La di oggi inizierà con il Monastero di Songzanlin, il più grande tempio buddista tibetano dello Yunnan. Il Monastero di Songzanlin, conosciuto anche come "Piccolo Potala" grazie al suo aspetto, è un monastero tradizionale Lama situato a soli 5 chilometri dalla città vecchia di Shangri La / Zhongdian. È stato costruito nel 1679 ed è stato ricostruito diverse volte perché considerato uno dei monasteri più significativi dello Yunnan. Oggi, il Monastero di Songzanlin è la casa di circa 700 monaci e lama, che trascorrono qui la loro vita monastica. All'interno del complesso principale, molti eventi storici buddisti sono ben illustrati da tre statue di bronzo e dai murali colorati. Esse rappresentano la vita del Buddha e la ruota della vita che caratterizza i sei regni dell'esistenza: cielo, semidei, umanità, inferno, fantasmi e animali. Il centro della ruota simboleggia invece i tre danni della vita: ignoranza, odio e avidità.

Dopo pranzo, vi accompagneremo verso il Parco Nazionale di Putatso, per apprezzare il pittoresco paesaggio di picchi di neve, alberi lussureggianti e cielo limpido del Lago Bitahai e il Lago Shudu. Il Parco Nazionale di Putatso è un enorme parco naturale situato fuori Shangri-La nel nord dello Yunnan, ed è stato il primo parco nazionale creato in Cina. Il Lago Bita e il Lago Shudu sono due attrazioni principali da non perdere nel parco. Il lago Bita porta con sé una leggenda, che narra che una donna del cielo ruppe il suo specchio in pezzi durante la sua pettinatura. I pezzi caddero a terra e si trasformarono nei vari laghi del mondo, e il lago Bita è uno dei pezzi più belli, intarsiati con la smaragdine. Nella lingua tibetana, Bita significa “un luogo coperto da una fitta foresta di querce”.

Il Lago Bita si trova nel cuore dell'area naturale preservata, circondato da montagne e coperto da pini centenari, salici e abeti rossi; al centro del lago, una piccola isola boscosa è fatta per essere il rifugio di molte specie rare di stormi. Se si è abbastanza fortunati da trovarsi lì in un giorno non ventoso, potrete ammirare le nuvole rosate, le montagne innevate e le foreste vicine rispecchiarsi nel lago. Il lago Bita ha abbondanti risorse di pesce. Ogni anno, nel quinto mese del calendario lunare, i petali delle azalee cadono sulla superficie del lago e vengono mangiati dai pesci. I pesci sembrano ubriachi perché galleggiano con la pancia rivolta verso il cielo sulla superficie, il che forma il famoso spettacolo del "Pesce ubriaco dalle azalee" nel Lago Bita.

Noto per le sue acque smeraldine e le specie di pesci distinte, il Lago Shudu attrae non solo i turisti ma anche numerosi stormi di anatre selvatiche. Il Lago Shudu è circondato da numerose montagne. Sul lato est del lago ci sono molti alberi di betulla, perciò durante ogni autunno, si tinge di un colore dorato. Il Lago Shudu ha una capacità di 15 chilometri quadrati. Posizionato a 3705 metri sopra il livello del mare, è uno dei più grandi laghi dell’altopiano di Shangri-La.

Parco Nazionale di Putatso
Parco Nazionale di Putatso
Lago Bitahai
Lago Bitahai
Colazione
Pranzo
Giorno 8 Shangri-LaLijiang
Visita alla Gola del Salto della Tigre e la Prima Ansa del Fiume Azzurro. Trasferimento a Lijiang con auto privata.

Dopo la colazione, partirete alla volta di Lijiang, che dista 4 ore (180 km) dal vostro albergo. Lungo il percorso, farete una sosta alla Gola del Salto della Tigre per vedere il fiume turbolento e le onde ruggenti. La gola è costituita da un canyon attraversato dal Fiume Jinsha. Si trova a circa 60 chilometri a nord della città di Lijiang e, poiché il Fiume Jinsha costituisce il corso superiore del magnifico Fiume Azzurro, fa parte del sito dei Tre Fiumi Paralleli. Alla sua massima profondità, ci sono circa 3.790 metri (12.434 piedi) dal fiume alla cima della montagna, rendendo la Gola del Salto della Tigre uno dei canyon fluviali più profondi del mondo. La leggenda narra che, molto tempo fa, una tigre stava scappando da un cacciatore quando fu messa all'angolo sulle rive del fiume. Con le rapide che tuonavano dietro di lei e la gola che si alzava su tutti i lati, non aveva nessun posto dove andare. Improvvisamente, mentre il cacciatore si avvicinava, la tigre saltò dalla riva a una roccia al centro dell'acqua impetuosa, e poi si mise in salvo sulla riva opposta. Si suppone che la tigre abbia saltato 25 metri per sfuggire al cacciatore, un'impresa ineguagliata da qualsiasi tigre moderna, e da allora è conosciuta come la Gola del Salto della Tigre.

Più tardi, farete un’altra sosta alla Prima Ansa del Fiume Azzurro. La Prima Ansa del Fiume Azzurro si trova nella città di Shigu, Lijiang. Scendendo dall'altopiano del Qinghai-Tibet, "il tetto del mondo", il Fiume Azzurro si precipita nello Yunnan dal suo nord-ovest, dove incontra il Fiume Lancang e il Fiume Nu. Poi, insieme, attraversano le alte montagne e le profonde gole delle Montagne Hengduan. Correndo verso sud dall'altopiano del Qinghai-Tibet, il Fiume Azzurro è bloccato dalla scogliera di Hailuo a Shigu, Yunnan, che lo fa girare approssimativamente verso nord-est, formando una rara grande baia di forma "V", che è chiamata la Prima Ansa del Fiume Azzurro. Circondata dall'acqua e dalle montagne, la Prima Ansa del Fiume Azzurro offre uno scenario pittoresco: il fiume che scorre lentamente nell'ampio canale, una cintura di salici che crescono lungo la riva, le Montagne Yunling che si estendono intorno e la racchiudono, file di campi terrazzati che intrecciano il pendio della montagna, ecc.. e gode della reputazione di "mini Regione del sud del Fiume Azzurro".

All'arrivo a Lijiang, la nostra guida vi aiuterà a fare il check-in in hotel.

Gola del Salto della Tigre
Prima Ansa del Fiume AzzurroPrima Ansa del Fiume Azzurro
Colazione
Giorno 9 Lijiang
L'Antica Città di Lijiang e il Lago del Drago Nero.

La prima tappa di oggi sarà l’Antica Città di Lijiang. Il popolo Naxi si stabilì in questa città, precedentemente chiamata Città di Dayan, circa 800 anni fa. Più di 4.000 famiglie vivono ancora qui. Tutte le case hanno lo stesso aspetto di secoli fa, poiché sono state costruite con gli stessi tetti, pietre e tegole e sono collegate tra loro da una rete di sentieri stretti e incrociati. E proprio come parecchie centinaia di anni fa, i canali passano ancora davanti ed esse. A parte nell'architettura, l'eredità culturale dei Naxi è molto evidente anche nella loro musica, che fu portata a Lijiang durante gli anni della guerra.

Le strade principali dell’Antica Città di Lijiang sono divise in piccole strade e vicoli, che si collegano e si estendono in tutte le direzioni. Diversi vicoli piccoli e tortuosi si intrecciano tra di loro formando un vero e proprio labirinto. Proprio nel centro della Città Antica di Lijiang, nella piazza "Si Fong Jie", non è raro vedere che ci sono sempre degli anziani Naxi che si muovono. Portando il tappeto ricamato con sette stelle, che rappresenta l’ammirazione dei Naxi per lo spirito laborioso – iniziano a lavorare senza sosta dalla mattina presto fino alla sera tardi.

Successivamente, andrete a visitare il Lago del Drago Nero, un sito perfetto per apprezzare il riflesso delle montagne innevate. Con un nome così illustre come il Lago del Drago Nero, non è sorprendente che qualcuno cerchi di riutilizzarlo. Ci sono infatti due “laghi del drago nero” nello Yunnan: uno a Kunming e uno a Lijiang. Tuttavia, mentre la leggenda dietro il Lago del Drago Nero di Kunming racconta le gesta di 10 nefasti draghi neri, la sua controparte a Lijiang è chiamata così in onore del Dio Drago. Nell'antica mitologia cinese questa divinità, conosciuta originariamente come Longwan ma ora come Longshen, controllava le piogge ed era quindi una figura importante quando la Cina era una civiltà agricola. Eppure, nonostante il progresso tecnologico della Cina e il governo secolare, queste antiche divinità giocano ancora un ruolo significativo nella vita quotidiana di molti cinesi. Il Museo Culturale Dongba all'interno dell'area panoramica merita una visita. La collezione del museo vanta più di 12.000 reliquie culturali, tra cui preziose scritture, dipinti e vasi del popolo Naxi.

Antica Città di Lijiang
Antica Città di Lijiang
Lago del Drago Nero
Lago del Drago Nero
Colazione
Pranzo
Giorno 10 LijiangXi’an
Visita al Villaggio di Baisha e i Murali di Baisha. Partenza da Lijiang a Xi'an con il volo.

L’unica visita prevista per oggi sarà al Villaggio di Baisha, dove potrete apprezzare i Murali di Baisha. Baisha (letteralmente tradotto come "sabbia bianca") si trova nel nord di Lijiang. Prima del 1270, Baisha era la capitale del regno Naxi. Gli antenati del popolo Naxi hanno attraversato il fiume Jinshajiang (conosciuto anche come il Fiume Jinsha), sono scesi dalla Montagna Nevosa del Drago di Giada e infine sono entrati nel bacino di Lijiang. Il primo posto in cui arrivarono a Lijiang fu Baisha. Qui, stabilirono il primo insediamento e crearono la loro cultura. A Baisha possiamo trovare le prime architetture Naxi di Lijiang, che furono costruite nei primi giorni della Dinastia Ming (1368 - 1644) con uno stile semplice e non sofisticato. Tutte le vecchie case cinesi tradizionali lungo i vicoli acciottolati hanno ancora l'aspetto del periodo antico, tranne che alcune di esse sono ora trasformate in negozi per la vendita di arti e mestieri ai visitatori. Ci sono anche quattro signori anziani che suonano strumenti musicali locali cinesi nel villaggio. L'altra parte attraente di Baisha sono probabilmente i murali, che sono stati realizzati durante la Dinastia Ming. Questi murali sono una grande opera d'arte che riflette le molteplici culture dell'epoca. Tutti i murali di Baisha riguardano la religione. Sono attratti dalle loro caratteristiche distintive e dalle preziose connotazioni storiche. Tuttavia la loro unicità deriva dal fatto che racchiudono una combinazione di buddismo, taoismo e lamaismo, un fenomeno abbastanza raro. I murali sono tutti conservati nel Palazzo Dabaoji e nel Tempio Liuli a Baisha. Tutti i 55 murali sono capolavori della Dinastia Ming, che ritraggono scene di antiche vite umane con espressioni facciali sono abbastanza vivide, in grado di mostrare felicità, rabbia, tristezza e gioia.

In tempo utile, sarete trasferiti all’Aeroporto di Lijiang, dove prenderete il volo verso Xi’an, volo stimato GS7638 20:55/23:20. La guida locale e l'autista di Xi'an vi accoglieranno e vi accompagneranno all'hotel prenotato per voi in centro città.

Villaggio di Baisha
Villaggio di Baisha
Murali di Baisha
Murali di Baisha
Colazione
Giorno 11 Xi’an
L'Esercito di Terracotta, la Grande Pagoda dell'Oca Selvatica, il Muro della Città di Xi’an.

Il punto saliente del tour di oggi sarà l’Esercito di Terracotta. In mattinata, impiegherete circa 1.5 ore (42 km) per raggiungere il sito, patrimonio dell’Unesco. Una curiosità davvero interessante dell’Esercito di Terracotta è che ogni soldato ha caratteristiche facciali distinte. L'esercito di soldati di terracotta a grandezza naturale, arcieri, cavalli e carri era posizionato in formazione militare vicino alla tomba dell'imperatore Qin per proteggere l'imperatore nell'aldilà. Il minuzioso restauro delle figure - molte delle quali sono state apparentemente vandalizzate subito dopo la morte dell'imperatore - ha rivelato che sono state create utilizzando stampi e una primordiale forma di catena di montaggio. Anche se la maggior parte delle loro mani sono identiche, e solo otto stampi sono stati utilizzati per modellare le loro teste, le caratteristiche distintive della superficie sono state aggiunte con l'argilla dopo il montaggio. Come risultato, ogni soldato di terracotta è unico nelle sue caratteristiche facciali, rivelando un alto livello di maestria e arte.

Dopo aver pranzato in un ristorante locale, tornerete in centro città (tempo di viaggio stimato: circa 1 ora).

Le visite del pomeriggio inizieranno dalla Grande Pagoda dell'Oca Selvatica. Originariamente costruita nel 652 CE dall'imperatore Gaozong della Dinastia Tang (617-907), la Grande Pagoda dell'Oca Selvatica fu costruita per raccogliere opere e reliquie buddiste portate dall'India dallo studioso, monaco, viaggiatore e traduttore Xuanzang. Xuanzang viaggiò per la Cina raccogliendo opere sacre buddiste. Divenne famoso per il suo viaggio di 17 anni in India e nei siti religiosi in quelli che oggi sono i Paesi del Nepal, Pakistan e Bangladesh. Viaggiò in questi Paesi, raccogliendo scritture e manufatti buddisti perché era preoccupato che la natura del buddismo che aveva raggiunto la Cina non fosse né completa né correttamente interpretata. Il suo viaggio divenne ispirazione per la famosa storia cinese Viaggio in Occidente. Attualmente, la Pagoda dell'Oca Selvatica Gigante contiene sutra (scritti religiosi indiani/aforismi; la parola sutra si traduce in "filo") e statuette di Gautama Buddha.

Successivamente, visiterete il Muro della Città di Xi’an, che è il più grande e il più completo muro della città nel mondo. Il muro è stato prima costruito utilizzando la terra, speronato strato su strato. Lo strato di base era fatto di terra, calce viva ed estratto di riso glutinoso, temperati insieme. Questo ha reso il muro estremamente forte e solido. In seguito, il muro è stato rivestito di mattoni. In cima al muro, ci sono canali di mattoni ogni 40-60 metri. Utilizzati per il drenaggio, hanno giocato un ruolo molto importante nella protezione delle mura di Xi'an fino ad oggi.

Grande Pagoda dell'Oca Selvatica
Grande Pagoda dell'Oca Selvatica
Muro della Città di Xi’an
Muro della Città di Xi’an
Colazione
Pranzo
Giorno 12 Xi’anPechino
Partenza da Xi'an per Pechino con il treno veloce. Visita al Palazzo d’Estate.

In mattinata, la guida locale di Xi’an vi aspetterà nella lobby del vostro albergo e vi accompagnerà alla Stazione Ferroviaria di Xi’an, dove prenderete il treno verso Pechino, treno stimato G26 09:20/13:50. Al vostro arrivo a Pechino, incontrerete la guida locale e l’autista, che vi accompagneranno a visitare il Palazzo d’Estate. Con i suoi edifici intricatamente dipinti, gli splendidi giardini reali e le superbe viste del Lago Kunming, il Palazzo d'Estate potrebbe essere il posto più bello di tutta Pechino, e questo è tutto dire. Una volta rifugio estivo preferito della famiglia imperiale, il Palazzo d’Estate è stato progettato come un luogo per raggiungere l'armonia con la natura. Più di 250 anni dopo, non solo è più armonioso che mai, ma è anche il giardino imperiale meglio conservato al mondo. Per godersi la visita al Palazzo d'Estate, si consiglia ai turisti di indossare scarpe comode e un abbigliamento adeguato a seconda del mese in cui si visita. Durante l'estate, scegliete di indossare abiti chiari con tessuto sottile in modo da poter sentire l'aria e la freschezza dell'ambiente del palazzo. Se avete intenzione di visitarlo in inverno, optate per vestiti che vi terranno al caldo.

Partenza da Xi'an per Pechino
Partenza da Xi'an per Pechino
Palazzo d’Estate
Palazzo d’Estate
Colazione
Giorno 13 Pechino
La Grande Muraglia di Badaling, la Tomba Changling e la Via Sacra.

Oggi sarà una giornata faticosa, vi consigliano di fare una colazione sostanziosa in hotel. Dopo la prima colazione, partirete con mezzi privati verso la Grande Muraglia di Badaling, che dista 2.5 ore (77 km). Conosciuta come uno dei "Nove Passi della Grande Muraglia", è il punto culminante della Grande Muraglia della Dinastia Ming, con un'altezza di 1015 metri sul livello del mare, ed è anche l'avamposto del Passo di Juyongguan. Questa sezione della Grande Muraglia fu costruita nel 1505, in circa ottant'anni, per un totale di oltre 1.300 miglia. Faceva parte del grande progetto di difesa antica della Grande Muraglia Cinese, la Grande Muraglia di 10.000 miglia, e trasferì il famoso generale anti-giapponese Qi Jiguang a nord per comandare la difesa della Grande Muraglia.

Dopo pranzo, proseguirete con la visita della Tomba Changling. Il tragitto dalla Muraglia Cinese di Badaling alla Tomba Changling sarà di circa 1 ora (32 km). La Tomba Changling è la tomba dell’imperatore Zhu Di della Dinastia Ming. Tra i 16 imperatori della Dinastia Ming, l'imperatore Zhu Di, onorato anche come imperatore Yongle, ha dato il maggior contributo al Paese e ha avuto il più ampio impatto sulla storia. Durante la sua reggenza, la Dinastia Ming raggiunse il suo apice. 

In seguito, visiterete la Via Sacra che conduce alle Tombe Ming. Tra le tante vie sacre, quella delle Tombe dei Ming è quella meglio conservata e completa. La Via Sacra inizia con un enorme arco commemorativo in pietra che si trova nella parte anteriore dell'area. Costruito nel 1540, durante la Dinastia Ming, questo arco è il più antico e il più grande arco di pietra esistente oggi in Cina. Più in là si può vedere il Padiglione della Stele di Shengong Shengde. Dietro il Padiglione della Stele Shengong Shengde ci sono due linee di sculture realistiche in pietra di 12 funzionari e 6 animali su entrambi i lati della Via Sacra. In piedi o in ginocchio, gli animali possono essere classificati in sei con diversi significati impliciti: leoni (coraggiosi e bravi a combattere), haetaes (bestia leggendaria, brava a distinguere il bene e il male), kylins (un'altra bestia leggendaria, simbolo di buon auspicio), cavalli (una cavalcatura brava a correre), cammelli ed elefanti (fedeli e virtuosi). La disposizione di queste sculture di pietra implica che gli imperatori potevano ancora governare dopo la morte.

Grande Muraglia di Badaling
Grande Muraglia di Badaling
Via Sacra
Via Sacra
Colazione
Pranzo
Giorno 14 PechinoItalia
Visita alla Piazza Tienanmen, la Città Proibita ed il Tempio del Cielo. Trasferimento all'Aeroporto di Pechino per il volo di rientro in Italia.

Dopo la prima colazione occidentale in hotel, la guida turistica e l’autista vi attenderanno nella hall dell’albergo e vi accompagneranno a visitare la Piazza Tienanmen, che è una testimonianza dell'indomito spirito rivoluzionario e dell'impavido eroismo del popolo cinese, nonché il luogo di innumerevoli importanti eventi politici e storici, e una testimonianza storica dell'ascesa della Cina dal declino.

Dopo una passeggiata nella piazza di 30 minuti, proseguirete per la famosa Città Proibita (chiusa ogni lunedì). La Città Proibita ovvero la Città Purpurea, è uno dei più grandi e meglio conservati edifici antichi in legno del mondo. La sfera pubblica e quella domestica sono chiaramente divise nella Città Proibita. La metà meridionale, o la corte esterna, contiene spettacolari complessi di palazzi di scala sovraumana. Questa corte esterna apparteneva al regno degli affari di stato, e solo gli uomini avevano accesso ai suoi spazi. Comprendeva le sale di ricevimento formale dell'imperatore, i luoghi per i rituali religiosi e le cerimonie di stato, e anche la Porta Meridiana (Wumen) situata all'estremità sud dell'asse centrale, che serviva come ingresso principale. Mentre la corte esterna era riservata agli uomini, la corte interna era lo spazio domestico, dedicato alla famiglia imperiale, e comprende i palazzi nella parte settentrionale della Città Proibita. Qui, tre dei palazzi più importanti si allineano con l'asse centrale della città: la residenza dell'imperatore conosciuta come il Palazzo della Purezza Celeste (Qianqinggong) si trova a sud mentre la residenza dell'imperatrice, il Palazzo della Tranquillità Terrestre (Kunninggong), è a nord. La Sala dell'Unione Celeste e Terrestre (Jiaotaidian), un piccolo edificio quadrato per i matrimoni imperiali e le cerimonie familiari, si trova nel mezzo.

Nel pomeriggio, andrete a visitare il Tempio del Cielo. Il Tempio del Cielo è circa quattro volte più grande della Città Proibita, quindi potete ben immaginare la sua grandezza dopo la visita alla Città Proibita! Intorno al minuscolo edificio si trovano pini e cipressi, il cui colore verde scuro nell'antichità significava riverenza, ricordo e supplica. Nel Parco del Tempio del Cielo, ci sono oltre 60.000 varietà di alberi. L'albero più famoso è l'albero del nonno - un Cipresso dei Nove Draghi di 500 anni, con rami come nove draghi che si avvolgono l'uno con l'altro. Questi alberi creano un ambiente tranquillo e il luogo di svago ideale in cui gli abitanti locali possono praticare i loro esercizi mattutin.

A seconda dell’orario del vostro volo di rientro in Italia, sarete accompagnati all’Aeroporto Internazionale di Pechino. Il vostro viaggio della Grande Cina con Yunnan e Guilin si conclude qui.

Città Proibita
Città Proibita
Tempio del Cielo
Tempio del Cielo
Colazione
Fine dei Servizi
Mappa Tour

Albergo
Città Elenco Hotel a 5 Stelle Elenco Hotel a 4 Stelle
Shanghai Ocean Hotel Shanghai Ambassador Hotel
Guilin Lijiang Waterfall Hotel Guilin Park Hotel
Kunming Grand Park Kunming UChoice Hotel
Shangri-La Paradise Hotel Ri Yue Xing Cheng Hotel
Lijiang Wonderport International Hotel Lijiang Wangfu Hotel
Xi'an Tianyu Gloria Grand Hotel Xi'an Titan Jincheng Art Hotel
Pechino Sunworld Dynasty Hotel Beijing Wangfujing Jianguo Qianmen Hotel
Quotazione
Il prezzo del tour è basato su per persona e in USD

Note:

coolPer il tuo bambino o neonato, contattaci per un prezzo scontato.

Modulo Richiesta

 
 
Articoli con * sono obbligatori

Inclusione nei prezzi:

Esclusione dai prezzi:

Personalizza il Tuo Tour
Qualsiasi sezione del pacchetto turistico può essere fatta su misura dal nostro consulente professionale e amichevole.
Personalizza Ora
Domande & Risposte
0 Domanda
Domanda vuota
Altre domande e risposte
Fai una domanda

Articoli con * sono obbligatori

Prezzo da
1458 USD
QUICK ENQUIRY
Hai domande?
Articoli con * sono obbligatori
Facebook
Twitter
Pinterest
Mail
Richiesta
Condividi
Viaggio in Cina, la migliore guida e consigli di un esperto di viaggi