Monte Emei, Chengdu

Informazioni generali del Monte Emei

Panorama del Monte Emei
Panorama del Monte Emei

 Nome cinese: 峨眉山, pronuncia cinese: É Méi Shān

 Biglietto ingresso: CNY 160

  Orari: 6:00 – 17:00

Trasporto

In autobus: Prendere un autobus dalla stazione degli autobus di Xinnanmen fino al centro di autobus turistici di Emeishan (stazione degli autobus del Tempio di Baoguo)

Tempo consigliato per visita: 1-3 giorni

 

Introduzione del Monte Emei

Il Monte Emei nella provincia del Sichuan (四川省), nella Cina sud-occidentale, è una delle destinazioni estive più conosciute in Cina grazie al suo clima piacevole, all’atmosfera accogliente, all’incantevole paesaggio naturale che ispira e all’influenza della cultura buddista. La montagna è caratterizzata da alti alberi antichi, imponenti cascate, ruscelli incontaminati e numerosi templi buddisti. Una rara meraviglia naturale!

 

Il monte, conosciuto come “Mount Emei”, “Emei Mountain” o “Emeishan”, è una delle quattro più importanti ed influenti sacre montagne buddiste di tutta la Cina. Si trova al margine occidentale del bacino del Sichuan. Le montagne ad ovest di esso sono conosciute come Daxiangling. La vasta area circostante è geologicamente nota come la Grande Provincia Ignea Permiana Emeishan, una grande provincia ignea generata dalle eruzioni vulcaniche (Emeishan Traps) durante il periodo Permiano (da 298,9 a 252,2 milioni di anni fa), cioè l’ultimo periodo geologico dell’Era Paleozoica. Con i suoi 3.099 metri, il monte Emei è la più alta delle quattro sacre montagne buddiste della Cina.

 

Monte Emei tra le nuvole
Monte Emei tra le nuvole

Amministrativamente, il monte Emei si trova vicino all’omonima città a livello di contea (Emeishan City), che a sua volta fa parte della città di Leshan (乐山市) a livello di prefettura, dove si trova il famosissimo Buddha gigante di Leshan. L’area panoramica dell’Emei è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1996. Il Monte Emei è imponente, paesaggisticamente vario, antico e misterioso. È come un enorme schermo verde che si erge a sud-ovest della pianura di Chengdu. Guardando la sua figura tortuosa e bella, si scopre che il monte Emei assomiglia molto a un sopracciglio di una ragazza. È il più alto tra tutte le famose montagne panoramiche della Cina.

 

Sull’Emei ci sono quattro siti panoramici principali da visitare: Il Tempio di Baoguo (报国寺), il Tempio di Wannian (万年寺), il Padiglione Qingyin (清音阁) e la Vetta d’oro (金顶). La sua cima principale, o “Golden Summit”, cioè la Vetta d’oro, è a 3.077 metri sopra il livello del mare e sembra che raggiunga il cielo. In piedi sulla cima, si possono ammirare le montagne innevate ad ovest e la vasta pianura ad est. Inoltre, dalla vetta si possono ammirare quattro spettacoli naturali: il mare di nuvole, l’alba, i raggi di Buddha e i lampi sacri. Il restaurato Padiglione dei Diecimila Buddha si erge sulla cima maestoso e solenne, glorioso e splendido, ricco della bellezza del paesaggio. Il padiglione è alto 21 metri, il corpo principale si sviluppa su quattro piani, appesa al tetto c’è la “campana del buon augurio”, che echeggia tra le nuvole solenne e maestosa.

 

La Montagna Emeishan è un mondo meraviglioso. Gli alberi sono verdeggianti quasi tutto l’anno, le cascate sono splendide, tutto il paesaggio circostante è bellissimo e tranquillo. Il paesaggio varia a seconda delle stagioni, dell’altezza e del clima. Il poeta Tan Zhongyue che viveva nella dinastia Qing (1644-1911) una volta racchiuse il bellissimo paesaggio del Monte Emei in dieci punti panoramici principali. Oggi sono stati scoperti tanti altri siti e punti di vista, a cui sono stati dati nomi bellissimi e molto evocativi. Andate lì e usate la vostra immaginazione, forse scoprirete un nuovo spettacolo naturale da soli.

 

Storia della Montagna Sacra Emeishan

Il Monte Emei è una delle Quattro Sacre Montagne Buddiste della Cina, ed è tradizionalmente considerato il “bodhimaṇḍa”, o luogo dell’illuminazione, del bodhisattva Samantabhadra. Samantabhadra è conosciuta in mandarino come Pǔxián Púsà (普賢菩薩). Fonti del XVI e XVII secolo alludono alla pratica delle arti marziali nei monasteri del Monte Emei. Queste hanno fatto il più antico riferimento al monastero Shaolin come luogo di origine della boxe cinese.

 

Dipinti della Monte Emei
Dipinti della Monte Emei

Il Monte Emei ha una lunga storia. Secondo il materiale archeologico, persone in tempi remoti e antichi hanno vissuto in questo luogo. Già 5.000 anni fa, l’imperatore Xuanyuan vi fece due visite per imparare i pensieri taoisti. 1.900 anni fa, un praticante costruì qui il primo monastero, segnando così la montagna come luogo di nascita del buddismo nella valle del fiume Yangtze. Oggi la cultura buddista è diventata il corpo principale della Cultura Emei. L’architettura buddista, la musica, le grotte e i dipinti della montagna ne riflettono il ricco sapore religioso e la cultura.

 

Architettura buddista sul Monte Emei

Tempio della Vetta d’oro del Monte Emei
Tempio della Vetta d’oro del Monte Emei

Questa è la posizione del primo tempio buddista costruito in Cina nel I secolo d.C. Il sito ospita settantasei monasteri buddisti delle dinastie Ming e Qing, la maggior parte dei quali si trova nei pressi della cima della montagna. I monasteri sono caratterizzati da uno stile architettonico flessibile che si adatta al paesaggio. Alcuni, come le sale del Tempio Baoguosi, sono costruiti su terrazze di vari livelli, mentre altri, tra cui le strutture di Leiyinsi, si trovano su palafitte sopraelevate. Qui i piani fissi dei monasteri buddisti di epoche precedenti sono stati modificati o ignorati per sfruttare appieno lo scenario naturale. Gli edifici del Padiglione Qingyinge sono disposti in un lotto irregolare sullo stretto pezzo di terra tra il fiume Drago Nero e il fiume Drago Bianco. Il sito è ampio e il sentiero tortuoso è di 50 km, che richiede diversi giorni di cammino. Le funivie facilitano la salita ai due templi sulla Jinding, cioè la Vetta d’oro (3.077 m), a un’ora di cammino dalla cima della montagna.

 

Fauna e flora sul Monte Emei

Scimmie del Monte Emei
Scimmie del Monte Emei

I visitatori del Monte Emei vedranno probabilmente decine di macachi tibetani che spesso possono essere visti mentre prendono cibo dai turisti. I commercianti locali vendono noccioline o noci ai turisti per dare da mangiare alle scimmie. Tra gli altri animali in mostra ci sono Rana adenopleura, Vibrissaphora liui e Pheretima praepinguis.

 

Il Monte Emei è noto per il suo alto livello di endemismo e per la sua incredibile biodiversità, e da questa montagna sono state descritte circa 200 specie di piante di varie famiglie.

 

Clima sul Monte Emei

La cima del Monte Emei ha un clima subartico alpino, con inverni lunghi e freddi (ma non troppo) ed estati brevi e fresche. La temperatura media mensile sulle 24 ore giornaliere varia da -5,7 °C a gennaio a 11,6 °C a luglio, e la media annuale è di 3,07 °C. Le precipitazioni sono comuni tutto l’anno (si verificano in più di 250 giorni), ma a causa dell’influenza dei monsoni, le precipitazioni sono particolarmente abbondanti in estate, e più del 70% del totale annuale si verifica da giugno a settembre. Perciò le stagioni migliori per visitare il monte sono sicuramente la primavera (marzo-maggio) e l’autunno (settembre-novembre).

 

Attrazioni principali del Monte Emei

Vetta d’oro del Monte Emei
Vetta d’oro del Monte Emei

 Vetta d’oro (金顶 Jinding)

Il numero dei templi buddisti che arricchiscono la montagna è piuttosto stimolante, ma la vista dalla vetta d’oro (Gold Summit) a 3.077 metri sul livello del mare ne ruba la gloria. La “cima d’oro” è un mix di meraviglie naturali e spiritualismo buddista, che comprende quattro meravigliosi spettacoli di alba, mare di nuvole, luce Buddista e lampada sacra.

 

Lo scenario di un sole rosso splendente che danza sul mare di nuvole a est è favoloso. Alcuni fortunati visitatori incontreranno la “Luce Buddista”, che si verifica solo 14 volte all’anno. In queste occasioni, la vostra ombra è proiettata davanti a voi nella nebbia e una luce colorata vi circonda come se aveste raggiunto l’illuminazione.

 

 Tempio Baoguo (报国寺 Baoguosi)

Il Tempio di Baoguo ai piedi del Monte Emei è il più grande tempio della zona panoramica ed è il punto di partenza della visita sul Monte Emei. Il tempio fu costruito durante gli anni del periodo Wanli durante la dinastia Ming. La tavoletta orizzontale del “Tempio di Baoguo” fu scritta dall’imperatore Kangxi della dinastia Qing. Questo è il luogo dove risiede la Società Buddista del Monte Emei.

 

L’intero tempio è una tipica casa di antica architettura buddista che copre una vasta area. Ogni cortile ha una sola vista e il paesaggio cambia man mano che si va sempre più in profondità, il che è davvero spettacolare. La sala principale del tempio, costruita lungo la montagna, ha quattro livelli uno sull’altro, e presenta un aspetto grandioso e naturale.

 

 Tempio Wannian (万年寺)

Il Tempio di Wannian è uno degli otto templi più grandi della montagna. L’Aula del Tempio è una meraviglia di architettura antica. Durante gli ultimi quattrocento anni ha subito diversi terremoti di magnitudo 5-7.9, ma ad oggi è per fortuna ancora in piedi. Per questo motivo, è considerato un miracolo nella storia dell’architettura antica in Cina.

 

Un punto cruciale del tempio è una statua in bronzo di Puxian a cavallo di un elefante, che fu fusa a Chengdu da un monaco buddista di nome Maozhen sotto un ordine imperiale durante la dinastia Song. La statua in bronzo ha una proporzione simmetrica, è alta 7,85 metri e pesa 62 tonnellate. Come un’opera così grande e pesante sia stata trasportata e collocata sulla montagna rimane un mistero.

 

 Padiglione Qingyin (清音阁 Qingyinge)

Il padiglione Qingyin è stato costruito da un monaco buddista della dinastia Tang, il cui spiritualismo buddista si percepisce ancora oggi intorno alla montagna. Il padiglione presenta un bel quadro naturale con padiglioni, torri, corridoi squisitamente combinati con le acque e le colline.

 

 Piscina per l’osservazione degli elefanti (Xixiangchi)

Piscina per l’osservazione degli elefanti del Monte Emei
Piscina per l’osservazione degli elefanti

La piscina per l’osservazione degli elefanti si trova a 2.070 metri sul livello del mare. È circondata da nuvole bianche e nebbiose. Quando la luna luminosa splende alta nel cielo in autunno, tutto è tranquillo con una luce pura e infinita.

 

Guardando il cielo, vi sentirete come un immortale. La “luna notturna sopra la vasca degli elefanti” è il famoso spettacolo qui. Di notte, quando la luna luminosa è alta nel cielo e la luce della luna si riflette nella piscina, l’acqua e il cielo sono in un unico colore con uno scenario davvero bellissimo che vi lascerà senza fiato.

 

Tasse d’ingresso del Monte Emei

Tasse d’ingresso:

Monte Emei: alta stagione (16 gennaio - 14 dicembre) 160 RMB (20 euro), bassa stagione (15 dicembre - 15 gennaio) 110 RMB (13,80 euro)

Tempio Baoguo: 8 RMB (1 euro)

Tempio Wannian: 10 RMB (1,20 euro).

 

Orari di apertura del Monte Emei

1° maggio – 7 ottobre 6:00 - 17:30

8 ottobre - 30 aprile 7:00 - 17:00.

Periodo migliore per la visita: primavera (da marzo a maggio) e autunno (da settembre a novembre).

 

Come arrivare al Monte Emei

Da Chengdu:

 In autobus a lunga percorrenza

Prendere un autobus dalla stazione degli autobus di Xinnanmen fino al centro di autobus turistici di Emeishan (stazione degli autobus del Tempio di Baoguo) ai piedi del Monte Emei, e poi camminare fino all’ingresso. L’autobus parte una volta occupato, dalle 7:20 alle 19:35. La sua durata è di circa 2,5 - 3 ore e la tariffa del biglietto è di 51 RMB.

 In treno

Prendere un treno interurbano ad alta velocità Chengdu-Leshan-Emeishan o il treno dall’Aeroporto di Shuangliu fino alla stazione di Emeishan, e da qui prendere l’autobus 5A, 8 o il bus turistico per questo sito.

 

Da Leshan:

 In treno

Prendere un treno dalla stazione ferroviaria di Leshan alla stazione di Emeishan, e poi il trasferimento in autobus per arrivare qui.

 In autobus a lunga percorrenza

Prendere un autobus dalla stazione degli autobus di Xiaoba alla stazione degli autobus di Baoguo Temple e poi camminare fino all’ingresso. L’autobus parte una volta completamente occupato, dalle 7:30 alle 18:00. La tariffa del biglietto è 11 RMB e la durata è di circa un’ora.

 In autobus a noleggio

Ci sono molti mini-bus privati che portano i passeggeri in questo punto panoramico dal centro di Leshan o dall’area panoramica del Buddha Gigante. La tariffa è di circa 20-30 RMB per passeggero e la durata è di circa un’ora. Si prega di notare che il Monte Emei non si trova nella zona di Emeishan City quindi accertatevi che l’autista abbia capito dove siete diretti prima di salire a bordo.

 

Buon viaggio!

Monte Emei di Sichuan
Monte Emei di Sichuan

Domande & Risposte
1 Domanda
Chiesto da Valensise Palermo | 08/26/2021 12:55 Risposta
Monte Emei
Di quanti metri è alto Monte Emei?
1 Risposta
Risposto da Francesco Roma | 10/11/2021 11:18
Risposta 0 0
Monte Emei è alto di 3099 metri sul livello del mare.
Altre domande e risposte
Fai una domanda

Articoli con * sono obbligatori

Can’t find what you’re looking for?
Facebook
Twitter
Pinterest
Mail
Richiesta
Condividi
Viaggio in Cina, la migliore guida e consigli di un esperto di viaggi