Monastero Wenshu

 

Informazioni generali del Monastero Wenshu

Nome cinese: 文殊院 (Pronuncia cinese: Wénshū Yuàn)

Tempo di visita: 2-3 ore

Biglietti: ingresso gratuito

Orari di apertura: 9: 00-17: 00

Trasporto: autobus 16, 55, 64.

Indirizzo: N. 66, via Wenshuyuan, distretto Qingyang, Chendu, Sichuan

 

Introduzione del Monastero di Wenshu

Monastero Wenshu di Chengdu
Monastero Wenshu

Il monastero di Wenshu si trova nel distretto di Qingyang, a Chengdu. Fu costruito durante la dinastia Sui (605-617). Successivamente, nel trentaseiesimo anno di Kangxi (1697), furono raccolti i fondi per ricostruire il tempio, nel frattempo andato distrutto, e fu ribattezzato Monastero di Wenshu. È uno dei templi buddisti di livello nazionale designati dal Consiglio di Stato, la prima delle quattro principali foreste buddiste nella parte superiore e inferiore del fiume Yangtze in Cina, e un'unità di protezione delle reliquie culturali a livello provinciale; è un sistema buddista che integra templi sacri, giardini, edifici antichi, culto, visite turistiche e studi religiosi.

Il monastero di Wenshu copre un'area di oltre 200.000 metri quadrati. Gli edifici esistenti nel complesso sono tipici dell'antico stile architettonico nella pianura del Sichuan occidentale, e sono tutti edifici in legno.


Il monastero di Wenshu si affaccia a sud e copre un'area di oltre 200.000 metri quadrati. È composto principalmente da cinque edifici: camminando all'interno della porta della montagna si trovano in ordine il Palazzo dei Re Celesti, la Sala dei Tre Grandi Studiosi, la Sala del Tesoro di Daxiong, la Sala della Preghiera e la Costruzione delle Scritture Tibetane. È solenne, semplice e spazioso ed ha un'architettura tipica della dinastia Qing. I due lati sono dotati di sale Zen, di digiuno, precetti e recitazione e sale per il ministero. Le sale sono collegate da lunghi corridoi e fitte colonne per formare un cortile chiuso.

 

Siti turistici nel Monastero Wenshu

 Reliquia del Buddha

Le reliquie del Buddha sono le reliquie sacra più preziose nel buddismo. C'è una reliquia dell'osso del Buddha nel monastero di Wenshu. Questa reliquia del Buddha era una volta nascosta in una nicchia nel tempio, negli ultimi anni è stato costruito uno stupa per il culto pubblico.

 Reliquia parietale del Maestro Xuanzang

Autunno del Monastero Wenshu
Autunno del Monastero Wenshu

Sul lato sinistro dell'edificio delle Scritture buddiste nel tempio, c'è una reliquia di ossa di pacco del Maestro Xuanzang, che è stata scoperta nel Tempio Baoen a Nanchino negli anni Quaranta. Poiché Chengdu è il luogo in cui il Maestro Xuanzang fu ordinato dopo essere diventato monaco, e dove visse per cinque anni, la reliquia è tornata da Nanchino in questo luogo. Il Maestro Xuanzang è stato chiamato la "spina dorsale della nazione" dal signor Lu Xun per il suo spirito di sfidare le difficoltà e i pericoli e di cercare il successo in Occidente. Pertanto, questa reliquia parietale non è solo un ritratto dello spirito del Maestro Xuanzang, ma anche un simbolo della "spina dorsale nazionale".
 

 Tesori culturali

Statue del Buddha nel Monastero Wenshu
Statue del Buddha

Il monastero di Wenshu inoltre, ha una larga collezione di cimeli culturali e numerosi tesori. Nel tempio ci sono più di 300 statue del Buddha di varie dimensioni e materiali: acciaio, sculture in legno, sculture in pietra e sculture in argilla, tutte molto ricche. In termini di età, ci sono sculture in pietra portate alla luce nella dinastia Liang, fusioni in ferro nelle dinastie Tang e Song, statue in bronzo risalenti alla dinastia Qing e Buddha in giada birmana. Queste statue hanno un alto valore culturale e artistico e sono ancora oggi fonte di studio.

Il tempio ospita anche tesori di calligrafia e pittura sin dalle dinastie Ming e Qing. I più famosi sono i segni a inchiostro "Konglin" del monastero di Wenshu donati dall'imperatore Kangxi nel 1702 e gli stendardi di "Sea Moon" di Mi Fu, un calligrafo della dinastia Kangxi Lin Song. Inoltre, ci sono il Sutra indiano della foglia di alloro, il Sutra dorato giapponese della dinastia Tang, le vesti dei Mille Buddha, il Guanyin con ricamo, ecc.

 

Opera di calligrafia nel Monastero Wenshu
Opera di caligrafia

L'edificio Cangjing ospita anche i lavori di calligrafia di Molong della dinastia Song, i dipinti Poshan, Zhangxue, Biyan e Bamboo Zen delle dinastie Ming e Qing, oltre a opere di calligrafia e pittura dei calligrafi He Shaoji, Zheng Banqiao, Zhang Daqian, Feng Zikai e altri.

Dopo la liberazione, il cortile è stato riparato e ridipinto più volte, e sono state piantate migliaia di piante come ginkgo, canfora, fiori di prugna e magnolia. Per completarlo sono stati aggiunti dei tavolini da tè e un ristorante vegetariano molto caratteristico "Xiang Zhai Tang". 
Negli anni, il monastero Wenshu è diventato un luogo popolare per eventi buddisti e visite turistiche.

 

Come arrivare al Monastero Wenshu

 In autobus

il monastero di Wenshu si trova sulla via del monastero di Wenshu, a soli 10 minuti dal centro commerciale Luomashi ed è raggiungibile con gli autobus 16, 55, 64.

 

Domande & Risposte
0 Domanda
Domanda vuota
Altre domande e risposte
Fai una domanda

Articoli con * sono obbligatori

Can’t find what you’re looking for?
Facebook
Twitter
Pinterest
Mail
Richiesta
Condividi
Viaggio in Cina, la migliore guida e consigli di un esperto di viaggi