Viaggio Approfondito sulla Via della Seta in Cina

22 Giorni Pechino/Urumqi/Korla/Kuqa/Aksu/Kashgar/Hetian/Minfeng/Korla/Turpan/Dunhuang/Xi'an/Shanghai

Date un'occhiata a questo viaggio di 22 giorni sulla Via della Seta a partenza da Pechino. Vi porteremo a visitare 12 città lungo la Via della Seta. Diversamente da un viaggio classico sulla via della seta in Cina, in questo tour visiterete alcune città della via della seta meno popolari, come Korla, Aksu, Hetian e così via. La cosa più eccitante è che avrete la possibilità di attraversare il più grande deserto della Cina, il deserto Takla Makan. Visiterete anche due città metropolitane cinesi, Pechino e Shanghai. Unitevi a noi in questo viaggio approfondito sulla Via della Seta in Cina di 22 giorni. Siamo sicuri che avrete un'esperienza unica e dei ricordi indimenticabili!

Price Rrom $ 145 Fai Richiesta
Punti Vendita
  • Itinerario di Giorno in Giorno

  • Mappa Tour

  • Albergo

  • Quotazione

Chiudi Tutto
Itinerario di Giorno in Giorno
Giorno 1 Arrivo a Pechino
Arrivo a Pechino e trasferimento all'albergo.

Oggi arriverete a Pechino e la vostra guida turistica locale verrà a prendervi all'aeroporto. Poi, sarete trasferiti in hotel dove potrete godere di un buon riposo.

Pechino è la capitale della Cina. Copre una superficie totale di 16.410 chilometri quadrati. Secondo il censimento del 2020, ha una popolazione di più di 21 milioni di abitanti. A Pechino, sicuramente resterete meravigliati della sua ricca storia e della sua fantastica cultura. Pechino ha infatti una storia di oltre 3.000 anni. È stata capitale di ben sei dinastie. Molti magnifici palazzi sono stati costruiti negli ultimi 2.000 anni, facendo sì che Pechino oggi goda del maggior numero di palazzi imperiali, giardini, templi e tombe in Cina. Nei due giorni seguenti, avrete l'opportunità di visitare le più famose attrazioni della città.

Giorno 2 Pechino
La Piazza Tienanmen, la Città Proibita ed il Tempio del Cielo.

Questa mattina andrete a visitare la Piazza Tienanmen, che copre un'area totale di 4.800 metri quadrati e può ospitare 1 milione di persone per grandi raduni. Qui si sono svolte molte attività importanti in passato, come il 70° anniversario della Repubblica Popolare Cinese, la cerimonia di fondazione della Repubblica Popolare Cinese e le cerimonie commemorative di alcuni importanti leader politici. Al centro della Porta di Tienanmen c'è una grande immagine di Mao Zedong, il primo presidente della Cina. L'immagine pesa circa 1,5 tonnellate. Inoltre, l'emblema nazionale cinese è appeso sopra la Porta di Tienanmen. Il disegno dell'emblema consiste nella Porta di Tienanmen, la bandiera nazionale, un ingranaggio, spighe di grano e nastri rossi, che hanno tutti dei significati simbolici. La Porta di Tienanmen incarna la rivoluzione e lo spirito nazionale del popolo cinese ed è anche un simbolo di Pechino, la capitale della Cina. I motivi della bandiera nazionale simboleggiano la grande unità del popolo cinese sotto la guida del Partito Comunista Cinese; l'ingranaggio e le spighe di grano si riferiscono all'alleanza dei lavoratori e dei contadini sotto la guida della classe operaia. I colori rosso e oro riflettono la tradizione della nazione cinese. Da un lato, il colore rosso è comunemente usato nei festival per celebrare la cultura gioiosa. Dall’altra, il colore oro simboleggia solennità e dignità in Cina.

Successivamente, proseguirete verso nord e arriverete alla Città Proibita (chiusa ogni lunedì), il palazzo imperiale cinese durante le dinastie Ming (1368-1644) e Qing (1363-1912). La Città Proibita copre una superficie di 720.000 metri quadrati, che è equivalente alla superficie di un Vaticano e mezzo. Costruito nel 1420, è il palazzo imperiale meglio conservato della Cina e la più grande struttura palaziale antica del mondo. Nella Città Proibita si possono vedere gli spazi imperiali di vita e di governo degli imperatori, opere d'arte di valore e giardini reali. Vi interessa? Recatecivi per sperimentare l'arte e la cultura tradizionale cinese!

Dopo pranzo, visiterete il Tempio del Cielo, dove gli imperatori offrivano sacrifici al cielo nei tempi antichi. Il tempio del cielo ha un muro esterno e un muro interno. Il muro nord ha una forma rotonda e il sud ha una forma quadrata. Questo implica anche la credenza del popolo cinese che il cielo è rotondo mentre la terra è quadrata. Ogni muro ha tre porte di dimensioni diverse. Poiché la porta centrale era per l'imperatore, è molto alta. Gli altri funzionari potevano passare solo attraverso le piccole porte ai lati. Se continuate ad andare avanti, potete prestare attenzione al numero di passi. Potreste trovare molto interessante il fatto che i numeri dei gradini sono nove o multipli del numero nove. Perché? È una coincidenza? Certo che no. Gli antichi cinesi consideravano il numero nove come il numero più grande. Quindi, usavano il numero nove per mostrare il potere supremo dell'imperatore. Pertanto, il numero di gradini è stato studiato per essere nove, per aggiungere eminenza al magnifico tempio. 

Piazza Tienanmen
Piazza Tienanmen
Città Proibita
Città Proibita
Colazione
Pranzo
Giorno 3 Pechino
La Grande Muraglia di Badaling ed il Palazzo d'Estate.

Dopo la colazione, vi dirigerete verso nord per circa un'ora fino alla Grande Muraglia di Badaling, situata a 70 chilometri dal vostro albergo. C'è un detto che dice che chi non raggiunge la Grande Muraglia non è un vero uomo. Da questo si capisce che la Grande Muraglia gode di uno status elevato in Cina. Vanta una posizione strategicamente importante, una lunga storia, una ricca cultura, una splendida architettura e una grande fama. La Grande Muraglia di Badaling è l'eccezionale rappresentante della Grande Muraglia cinese. È la parte migliore della Grande Muraglia della dinastia Ming e la prima sezione della Grande Muraglia aperta ai turisti. È famosa in patria e all'estero. La Grande Muraglia di Badaling ha ricevuto 130 milioni di turisti cinesi e stranieri fino ad ora. Tra loro ci sono 372 capi stranieri e numerosi uomini dell'epoca, come Richard Nixon, Ronald Reagon, Margaret Thatcher, Mikhail Gorbaciov, Elisabetta II e Edward Heath. Tutte queste persone sono rimaste stupite dalla Grande Muraglia. Se salite sulla muraglia, sarete sicuramente sorpresi anche voi dalle meravigliose scene che si presenteranno davanti ai vostri occhi.

Dopo aver visitato la Grande Muraglia di Badaling, si va al Palazzo d'Estate. Copre un'area totale di 3 chilometri quadrati e consiste nell'area di governo politico, nell'area di vita dell'imperatore e della sua imperatrice e nell'area panoramica. Ci sono due coppie di incensieri di bronzo a forma di drago e fenice di fronte alla Sala della Benevolenza e della Longevità. Secondo gli antichi riti, il drago deve essere al centro, a simboleggiare l'imperatore, e la fenice dovrebbe essere sui due lati, a simboleggiare l'imperatrice. Tuttavia, potete vedere che gli incensieri qui sono diversi da quelli precedenti. Qui è il drago che è su entrambi i lati mentre le due fenici sono al centro. Perché? Perché nella tarda dinastia Qing, l'imperatore di allora era come un burattino, e l'imperatrice vedova Cixi era quella che deteneva davvero il potere. Pertanto, le decorazioni come gli incensieri evidenziano ulteriormente lo status della fenice e dell'imperatrice. Ci sono anche molte opere d'arte di valore, stanze delicate e bellissimi scenari in altre aree. Cosa state aspettando? Andate ad esplorarlo!

Grande Muraglia di Badaling
Grande Muraglia di Badaling
Palazzo d'Estate
Palazzo d'Estate
Colazione
Pranzo
Giorno 4 PechinoUrumqi
Partenza da Pechino per Urumqi con il volo.

In prima mattinata, sarete trasferiti all’aeroporto di Pechino dove prenderete il volo per Urumqi (volo stimato HU7245 08:20/12:40). La guida vi aspetterà prima del vostro orario di arrivo all'aeroporto per accogliervi. Dopo avervi incontrato, la guida vi accompagnerà all'hotel, dove potrete rilassarvi per il resto della giornata. La vostra avventura privata sulla Via della Seta inizierà domani.

Colazione
Giorno 5 UrumqiKorla
Partenza con i mezzi privati da Urumqi per Korla e visita al Passo della Porta di Ferro.

Dopo la colazione in hotel, prenderete una macchina privata per circa 6 ore (500 chilometri) fino a Korla attraversando la Montagna Tianshan. È prevista una visita al Passo della Porta di Ferro, una gola militare di importazione sulla Via della Seta di 2.000 anni fa. Da qui, l'antica Via della Seta si trasformerà in una valle stretta e zigzagante lungo il fiume Peacock. Il Passo della Porta di Ferro, chiamato anche Passo di Tiemen, si trova nella periferia nord-est della città di Korla a circa 8 chilometri dal centro della città. Il Passo di Tiemen è uno dei 26 passi più famosi in Cina, e ha acquisito il nome di 'Porta di Ferro' perché è solido e fermo, proprio come una porta di ferro. Il Passo della Porta di Ferro fa parte di una sezione ardua della Via della Seta che si doveva percorrere per raggiungere il Bacino di Tarim nello Xinjiang, il più grande bacino interno della Cina. Molti turisti vengono a visitare il Passo della Porta di Ferro perché sono attratti da una famosa storia d'amore. La storia è ambientata nei tempi antichi e racconta dell'amore tra una principessa e il figlio di un ministro. I due si innamorarono ma il re, il padre della principessa, e il malvagio consigliere del re si opposero al loro amore. Le pressioni del re e le persecuzioni del consigliere sfociarono in tragedia. La principessa e il giovane soffrirono così tanto che alla fine si gettarono insieme nel fiume Kongque. Per commemorare i due giovani che sacrificarono la loro vita per amore e libertà, è stato costruito un tumulo, dove sono sepolti insieme, sul Gongzhu Ling, di fronte al Passo della Porta di Ferro.

Stanotte, alloggerete in un bell'hotel a Korla.

Montagna Tianshan
Montagna Tianshan
Passo della Porta di Ferro
Passo della Porta di Ferro
Colazione
Pranzo
Giorno 6 KorlaKuqa
Partenza da Korla per Kupa con i mezzi privati e visita alle Rovine del Tempio di Subashi.

Oggi dopo la prima colazione, vi dirigerete verso est per circa 3 ore (280 chilometri) per andare a Kuqa, che è il luogo di nascita della cultura Qiuci, ed è  nota per i famosi coltelli locali. Potreste visitare le Rovine del Tempio di Subashi che hanno testimoniato la fioritura del buddismo nello Xinjiang durante i secoli 6°-8°. Il Tempio di Subashi è stato testimone dello sviluppo e del massimo splendore del buddismo in questa terra. Fu costruito nel primo secolo e raggiunse il suo apice durante il sesto e l'ottavo secolo nelle dinastie Sui e Tang. Durante la dinastia Tang (618 - 907), passando di qui mentre andava in India per ottenere sutra buddisti, il gerarca Xuanzang fu così impressionato dallo splendore del tempio e dalla popolarità del buddismo in questa zona che rimase per più di 2 mesi. Durante gli anni successivi, il tempio aveva più di 10 mila monaci e molti gerarchi venivano dall'interno della Cina per promuovere e sviluppare il buddismo. Sfortunatamente, le guerre del nono secolo distrussero il tempio, che non si riprese più. Fu infine abbandonato nei secoli XIII-XIV quando l'Islam fu introdotto nello Xinjiang e cominciò a prevalere. Oggi rimangono solo le rovine di questo tempio. Le pagode, i murali, i muri e le scoperte archeologiche testimoniano gli anni di cambiamento, le storie del buddismo e lo sviluppo della civiltà in questa vasta terra.

Oggi pernotterete a Kuqa.

 Korla
Korla
Rovine del Tempio di Subashi
Rovine del Tempio di Subashi
Colazione
Pranzo
Giorno 7 KuqaAksu
Visita alle Grotte dei Mille Buddha di Kizil e partenza con i mezzi privati da Kupa per Aksu.

Dopo colazione, andrete alle Grotte dei Mille Buddha di Kizil nella contea di Baicheng, a circa 50 chilometri a est di Kuqa. Le Grotte dei Mille Buddha di Kizil sono corridoi di murali che superano altre grotte esistenti in Cina per la loro abbondanza di contenuto, quantità e lunga durata. È significativo nel buddismo e nella storia di Qiuci. La contea di Baicheng, dove si trovano queste grotte, era sotto il regno dell'antica Qiuci (l’attuale Kuqa). Come centro di comunicazione dell'antica Via della Seta, Qiuci era il centro politico ed economico della regione occidentale, nonché il punto focale delle culture dell'Asia centrale e indoeuropea. Diverse evidenze supportano questi fatti. Le grotte precedenti hanno preso la forma simile alle grotte di Bamian e i murali suggeriscono l'influenza delle arti del Gandhara, un'arte visiva buddista prevalente nell'odierno Pakistan nord-occidentale e nell'Afghanistan orientale nel primo secolo a.C. e nel settimo secolo d.C. I documenti scritti scoperti qui erano composti in lingua Tocharian B, un ramo della famiglia linguistica indoeuropea che ebbe origine in Asia centrale durante il primo millennio.

Terminata la visita, viaggerete altre 4 ore (298 chilometri), per raggiungere Aksu, dove pernotterete per una notte.

Grotte dei Mille Buddha di Kizil
Grotte dei Mille Buddha di Kizil
Pittura Murale nelle Grotte dei Mille Buddha di Kizil
Pittura Murale nelle Grotte dei Mille Buddha di Kizil
Colazione
Pranzo
Giorno 8 AksuKashgar
Partenza con i mezzi privati da Aksu per Kashgar.

Oggi farete un viaggio di 6 ore per circa 500 chilometri fino a Kashgar. All'arrivo, farete il check-in in un hotel locale per un soggiorno di tre notti.

Colazione
Pranzo
Giorno 9 Kashgar
Il Lago Karakuri.

La mattina, prenderete la macchina per 3,5 ore (200 chilometri) fino al Lago Karakuri che si trova a 3.600 metri sul livello del mare. Il lago è circondato da una serie di montagne, come il Monte Muztagata e il Kongur Shan. In riva al lago, c'è un prato con greggi e mandrie. All'alba, il Lago Karakuri sembra puro come uno specchio di giada. Quando il sole sorge, cambia colore in pochi minuti da malva a dorato e poi a rosa chiaro. La montagna coperta di neve, l'erba verde e il bestiame formano riflessi nell'acqua a specchio, creando un quadro giusto e affascinante. Sulle rive del lago, ci sono yurte e case a telaio del gruppo etnico tagiko che forniscono vitto e alloggio ai visitatori. Si può anche uscire sulle piccole zattere e divertirsi nella zona panoramica. Un centro di accoglienza vi facilita il noleggio di yacht, cammelli, cavalli, ecc. secondo le vostre esigenze. Inoltre, se volete scalare le montagne, l'accampamento per l'alpinismo può permettervi di realizzare il vostro desiderio.

Lago Karakuri
Lago Karakuri
Monte Muztagata
Monte Muztagata
Colazione
Pranzo
Giorno 10 Kashgar
Il Bazaar della Domenica, la Moschea di Id Kah e la Tomba di Abakh Khoja.

La visita alla città di Kashgar è organizzata per oggi.

Per prima cosa, visiterete il famoso Bazaar della Domenica, dove si può sperimentare la vera vita quotidiana nello Xinjiang. Nel mercato, si possono ammirare e acquistare varie cose come merci generiche, artigianato, bestiame, specialità locali, verdure, cappotti, e oggetti di seconda mano, così come molti altri tipi di cose, dal bestiame e cavalli all'ago e filo. Da quando il passo di Khunjerab e il porto di Vostrergate sono stati aperti, un gran numero di mercanti stranieri sono venuti con una grande quantità di merci. Così, arti e mestieri del Pakistan, sciarpe della Turchia, frutta secca dell'Arabia Saudita possono essere comprati qui a un prezzo ragionevole. Inoltre, si può sperimentare un'antica forma di commercio particolare - il baratto.

La prossima fermata sarà la Moschea di Id Kah, situata nel centro della città. È la più grande moschea della Cina, costruita originariamente nel 1142 , nonché il centro delle attività musulmane nello Xinjiang. Ogni giorno migliaia di fedeli vengono qui a pregare. Ogni venerdì pomeriggio, i musulmani che vivono lontano e vicino si riuniscono qui per pregare. Durante le feste religiose tutti i musulmani della regione autonoma dello Xinjiang Uigur vengono in questo luogo sacro per le celebrazioni. All'ora della preghiera, la moschea, la piazza, le strade e le vie intorno si riempiono di musulmani inginocchiati con devozione. In seguito, tutte le persone si riuniscono sulla piazza davanti alla moschea Id Kah e ballano per mostrare la loro felicità, senza alcun segno di stanchezza.

Infine, visiterete la Tomba di Abakh Khoja, un grande e sofisticato cimitero di famiglia dei leader locali nel XVII secolo. Il cimitero consiste in una torre del cancello, tombe, stagno, giardino e moschee, che assomigliano a un tipico palazzo islamico. La camera della tomba è l'edificio principale del gruppo, il più magnifico mausoleo dello Xinjiang. La sua base è rettangolare con un'enorme colonna di mattoni ad ogni angolo. La cupola della camera principale è semicircolare con un diametro di 17 metri. In cima c'è un edificio circolare con una mezzaluna. La camera è lunga 36 metri e alta 27.La tomba è rivolta a sud con una scala che porta alla sua cima. La porta della tomba è decorata con squisiti motivi in gesso. Le pareti e la cupola sono coperte da piastrelle smaltate verdi. Piastrelle di ceramica con motivi colorati e parole arabe punteggiano anche i quattro lati. Cinquantotto tombe forniscono luoghi di riposo per cinque generazioni di 72 persone della famiglia Abakh Khoja. Tutte le bare sono coperte da splendide sete e raso. La bara di pietra di Xiang Fei, che giace inosservata nell'angolo sud-est, attira molti visitatori.

Moschea di Id Kah
Moschea di Id Kah
Tomba di Abakh Khoja
Tomba di Abakh Khoja
Colazione
Pranzo
Giorno 11 KashgarHetian
Partenza da Kashgar per Hetian con i mezzi privati e visita al Mausoleo del Re Yarkant.

Lasciando da Kashgar, vi dirigerete a Hetian, un'altra città famosa nel sud dello Xinjiang. Il viaggio di 520 chilometri, costellato di gobi, deserto e oasi, richiederà circa 7 ore di macchina. Lungo la strada, potete visitare il Mausoleo del Re Yarkant che ha 500 anni. Il Mausoleo del Re Yarkant si trova tra la città vecchia e la città nuova della contea di Shache, Kashgar, Xinjiang. Fu costruito nel 1533 per commemorare il primo Re Khan della dinastia Said, Suritang Said, e il fondatore dello Yeerqiang Khanate è sepolto nel mausoleo. Amanisha Khan (1526-1560) era la principessa della seconda generazione del re Khan La Shide Khan dello Yarkand Khanate. Era talentuosa e abile nella poesia. Era un'eccezionale poetessa uigura del XVI secolo. La sua raccolta di musica classica uigura ordinata "Dodici Muqam" è stata elencata come patrimonio culturale immateriale. "Mukham" in lingua uigura moderna significa musica classica. Amanisha Khan entrò nel palazzo all'età di 13 anni, e fu sepolta qui all'età di 34 anni a causa di una distocia. Secondo le loro usanze, non importa se si trattasse di alti funzionari o di gente comune, non si seppelliva alcun oggetto dopo la loro morte. Tutte le tombe reali sono ben conservate, e non c'è nessun segno di danni. È proprio che "la vita non si porta, e la morte non si prende".

All’arrivo a Hetian, sarete accompagnati in un albergo locale.

Hetian
Hetian
Mausoleo del Re Yarkant
Mausoleo del Re Yarkant
Colazione
Pranzo
Giorno 12 HetianMinfeng
Visita al Villaggio della Seta e partenza con i mezzi privati da Hetian per Minfeng.

Hetian è nota per la produzione di giada, tappeti e seta. Pertanto, è d'obbligo visitare il Villaggio della Seta, che vanta anche un albero di noce centenario. Nei tempi antichi, Hetian era la cerniera di traffico della vecchia Via della Seta ed era rinomata come una delle tre città della seta dello Xinjiang. Tra il 200 a.C. e il 100 a.C., il commercio della seta qui era molto prospero. Il periodo più prospero va dalla dinastia Han (206B C-220 AD) alla dinastia Tang (618-907 AD), quando la seta veniva trasportata da qui all'Asia centrale, al Medio Oriente e ai Paesi del Mediterraneo.

Dopo di che, l'autista vi porterà verso est per 3,5 ore (300 chilometri) fino alla contea di Minfeng. Vi auguriamo di avere un buon riposo a Minfeng stasera.

Villaggio della Seta di Hetian
Villaggio della Seta di Hetian
Minfeng
Minfeng
Colazione
Pranzo
Giorno 13 MingfengKorla
Visita al Deserto Takla Makan e partenza da Minfeng per Korla con i mezzi privati.

Oggi sarà il giorno più impegnativo del tour. Prenderete la macchina che attraversa il Deserto Takla Makan da Minfeng verso nord per tornare alla città di Korla. Il Deserto Takla Makan è il più grande deserto della Cina, situato nel mezzo del più grande bacino, il Tarim nella provincia di Xinjiang. Si ritiene che sia il secondo più grande deserto di sabbia mobile del mondo, che copre un'area di oltre 33.700 chilometri quadrati. In lingua Uigur, Takla Makan significa 'puoi entrarci ma non puoi mai uscirne' e il deserto ha anche un altro nome 'il Mare della Morte'. Il deserto è considerato molto potente tra la gente; non c'è da stupirsi che il nome connoti la paura che ne deriva. C’è una leggenda interessante sulla sua origine. Si dice che un essere soprannaturalevide le difficoltà affrontate dalla gente in questa zona e pensò di poterli aiutare usando i due oggetti magici in suo possesso: l'ascia d'oro e la chiave d'oro. Diede la sua ascia d'oro ai kazaki, così essi spaccarono la montagna Altai e deviarono l'acqua dalle montagne ai campi. L'Essere soprannaturale progettò di dare la chiave d'oro agli Uigur in modo che potessero aprire la porta della casa del tesoro del bacino del Tarim, ma purtroppo la sua figlia più giovane perse la chiave. Questo lo fece arrabbiare così tanto che la tenne prigioniera nel bacino del Tarim e così si formò il deserto Takla Makan.

L'intero viaggio è di 780 chilometri e richiederà dalle 9 alle 10 ore.

Deserto Takla Makan
Deserto Takla Makan
Strada nel Deserto Takla Makan
Strada nel Deserto Takla Makan
Colazione
Pranzo
Giorno 14 KorlaTurpan
Partenza con i mezzi privati da Korla per Turpan.

Da Korla, vi dirigerete poi verso Turpan, nel bacino della Montagna Tianshan orientale. Avendo una storia di 400 anni, Turpan ha giocato come un centro di trasporto e comunicazione culturale sulla Via della Seta. Il viaggio di 380 chilometri sarà completato in 5 ore. All'arrivo, farete il check-in in un hotel locale per un soggiorno di due notti.

Colazione
Pranzo
Giorno 15 Turpan
Le Rovine dell'Antica Città di Jiaohe, le Rovine di Gaochang e le Montagne Fiammeggianti.

La visita di oggi include le Rovine dell'Antica Città di Jiaohe, le Rovine di Gaochang e le Montagne Fiammeggianti.

Le Rovine di Jiaohe hanno una storia di più di 2.000 anni. Una volta centro di Turpan, ha raggiunto il suo apice nella dinastia Tang. Più tardi fu distrutta dalla guerra. Anche se ora possiamo vedere solo le sue rovine, si possono ancora distinguere chiaramente le sue mura, le case, le strade e persino il governo e i monasteri.

Rovine di Gaochang significa "città del re" in lingua uigura. Questa era una volta la capitale del regno di Gaochang e uno dei tesori della cultura religiosa del mondo. Le Rovine di Gaochang includono la città esterna, la città interna e il palazzo. Ci sono 9 porte in tutta la città, 3 porte sul lato sud e 2 porte su ciascuno degli altri 3 lati. Le porte della città a ovest e a nord sono le meglio conservate. Ci sono un gran numero di siti di edifici religiosi e di palazzi nella città. Ci sono murali di Manichae e murales buddisti, stavostre, ecc. nei siti di costruzione dei templi. Molti libri e classici in diverse lingue sono stati dissotterrati qui.

Le Montagne Fiammeggianti sono una famosa attrazione turistica a Turpan, e la gente del posto la chiama anche le Montagne rosse. Le montagne qui hanno rocce rosse speciali, quindi sembrano fiamme sotto la luce del sole. La temperatura più alta qui può raggiungere i 47,8 gradi Celsius. La temperatura superficiale può raggiungere gli 89 gradi Celsius. Quindi siete pregati di indossare occhiali da sole e cappello per proteggervi dalla forte luce del sole.

Rovine di Gaochang
Rovine dell'Antica Città di JiaoheRovine dell'Antica Città di Jiaohe
Colazione
Pranzo
Giorno 16 TurpanLiuyuanDunhuang
Visita al Sistema Idrico Karez di Turpan, partenza da Turpan per Liuyuan con il treno e partenza da Liuyuan per Dunhuang con i mezzi privati.

In mattinata, sarete accompagnati a visitare il Sistema Idrico Karez di Turpan, che è un sistema di irrigazione sotterraneo molto usato a Turpan. Nella lingua della minoranza etnica uigura, la parola "karez" significa "pozzo", quindi non dovrebbe sorprendervi che il sistema idrico di karez sia composto quasi interamente da pozzi! Si trova nella depressione di Turpan, la seconda depressione più bassa del mondo, ed è composto da una serie di pozzi verticali che incanalano l'acqua dalla base delle Montagne Tian Shan e delle Montagne Fiammeggianti in un sistema di canali sotterranei che alla fine riemergono nella città di Turpan e diventano parte del suo sistema di irrigazione. Dipende dalla neve sciolta che è scesa dalle montagne ricoperte di ghiaccio e sfrutta la pendenza verso il basso creata dalla depressione di Turpan, che sfrutta la forza di gravità per spingere l'acqua attraverso i canali. Questo fornisce una fonte d'acqua stabile indipendentemente dalla stagione.

Nel pomeriggio, sarete trasferiti alla Stazione Ferroviaria di Turpan dove prenderete il treno per Dunhuang (treno stimato Z70 15:32/21:18). La vostra guida di Dunhuang verrà a prendervi dalla Stazione Ferroviaria di Liuyuan e vi accompagnerà all’hotel di Dunhuang selezionato per voi.

Sistema Idrico Karez di Turpan
Sistema Idrico Karez di Turpan
Interno di Sistema Idrico Karez di Turpan
Interno di Sistema Idrico Karez di Turpan
Colazione
Pranzo
Giorno 17 Dunhuang
Le Grotte di Mogao, il Monte delle Sabbie Canore e il Lago della Luna Crescente.

Al mattino, vi porteremo a visitare le Grotte di Mogao. Dunhuang, situata all'incrocio della Via della Seta del Nord e della Via della Seta del Sud, era una volta una città prospera, con un commercio fiorente e numerosi templi. Il buddismo fu introdotto in Cina dall'India e si fuse con la cultura tradizionale cinese, lasciando un gran numero di patrimoni culturali di grotte lungo la strada. Tra queste, le grotte di Dunhuang con le Grotte di Mogao come corpo principale hanno la scala più grande, la durata più lunga, il contenuto più ricco, e sono le meglio conservate. Nel dicembre 1987, le Grotte di Mogao a Dunhuang, Gansu sono state incluse nella "Lista del Patrimonio Mondiale". È famosa per i murali, le sculture e gli edifici. Ci sono 492 sculture colorate in totale. La più grande è alta più di 30 metri e la più piccola è alta solo 2 centimetri. Le ricche reliquie culturali fanno una profonda impressione sui turisti. Se venite qui in estate, potete assaggiare il gelato che ha la stessa forma delle Grotte di Mogao.

Dopo pranzo, visiterete il Monte delle Sabbie Canore e il Lago della Luna Crescente. La sabbia sotto il sole è cocente, e i raggi ultravioletti sono super forti a mezzogiorno, quindi organizzeremo per voi una visita al Monte delle Sabbie Canore nel pomeriggio. In questo modo, potrete evitare il caldo soffocante del deserto, e potrete salire in cima alla montagna e godervi lo scenario del mare di sabbia e della Primavera della Mezzaluna quando il sole tramonta. Prendere lo sci di sabbia come mezzo per scendere la montagna è una buona opzione. Quando scivolate giù, sentirete dei suoni come di tamburi, il che è molto interessante. Se volete, avrete anche la possibilità di cavalcare un cammello (a pagamento).

Non dimenticate di fotografare il Lago della Luna Crescente. La forma sua unica e il colore verde giada vi farà impressionare. Il Lago della Luna Crescente è lungo quasi 100 metri da nord a sud e largo 25 metri da est a ovest. L'acqua del lago è profonda a est e poco profonda a ovest, e la parte più profonda è di circa 5 metri. Il Lago della Luna Crescente è curvato come una mezzaluna, da cui il nome. Per migliaia di anni, deserti e siccità non hanno fatto scomparire questo magica lago. È come un elfo che porta la vita nell'arido deserto. 

Grotte di Mogao
Grotte di Mogao
Lago della Luna Crescente
Lago della Luna Crescente
Colazione
Pranzo
Giorno 18 DunhuangXi’an
Visita al Museo di Dunhuang e partenza con il volo da Dunhuang per Xi'an.

L’ultima visita a Dunhuang sarà al Museo di Dunhuang (chiuso ogni lunedì). Dunhuang è una città che testimonia lo sviluppo dell'antica Via della Seta della Cina. Qui si possono vedere le reliquie culturali di diverse dinastie. I reperti qui includono seta splendida, giada preziosa, figurine di ceramica che imitano la carovana di cammelli di quel tempo, e così via. Essi riproducono la prosperità della Via della Seta. 

In tempo utile, sarete trasferiti all’aeroporto dove prenderete il volo stimato per Xi’an (volo stimato MU2216 15:50/18:20). Al vostro arrivo a Xi’an, incontrerete la guida locale e sarete accompagnati al vostro albergo.

Museo di Dunhuang
Museo di Dunhuang
Statue del Buddha nel Museo di Dunhuang
Statue del Buddha nel Museo di Dunhuang
Colazione
Giorno 19 Xi’an
L’Esercito di Terracotta, la Grande Pagoda dell'Oca Selvatica, la Grande Moschea ed il Quartiere Musulmano.

Oggi, sarete trasferiti all’Esercito di Terracotta. Ci vorrà circa 1 ora per raggiungerlo dal vostro albergo. Nel 1974, la scoperta dell'Esercito di Terracotta sconvolse il mondo. Si tratta di un'enorme fossa sepolcrale. All'interno, gli eserciti di terracotta e i cavalli sono allineati ordinatamente. Sembra che stiano per iniziare una battaglia. I soldati hanno posizioni diverse. Alcuni di loro sono in piedi, con la testa e il petto in alto, mentre altri sono in ginocchio, con in mano archi e frecce. Tutti i soldati indossano un'armatura. Hanno espressioni diverse, e la loro barba e le loro unghie sono molto realistiche. Da queste statuette, si può evincere che gli artigiani di 2000 anni fa erano molto abili. Inoltre, vedrete anche carri dissotterrati e cavalli di terracotta.

Vi dirigerete poi verso sud-ovest per quasi cinquanta minuti fino alla Grande Pagoda dell'Oca Selvatica. Sivostrata nel Tempio Da Ci'en, fu costruita sotto gli auspici del maestro Xuanzang della dinastia Tang (618-907) per conservare le scritture e le stavostre buddiste riportate dall'India. C'è una leggenda sull'origine del nome di questa pagoda. Molto tempo fa, i monaci di un tempio indiano credevano nel buddismo Mahayana e potevano mangiare carne. Un giorno, quando uno stormo di oche selvatiche volò sopra le loro teste, un monaco disse: "Ora tutti non hanno niente da mangiare. Buddha dovrebbe sapere che abbiamo fame!". Appena la sua voce si spense, un'oca cadde e morì davanti al monaco. Egli fu sorpreso e felice. Lo disse a tutti i monaci del tempio e loro pensarono che fosse l'illuminazione di Buddha. Non mangiarono l'oca, ma la seppellirono nel luogo dove era caduta, e più tardi costruirono qui una pagoda chiamata Pagoda dell'Oca Selvatica per commemorare questo fatto. Più tardi, il maestro Xuanzang visitò la pagoda mentre studiava in India. Dopo essere tornato a casa, costruì una pagoda sul modello della Pagoda dell'Oca Selvatica indiana. E la chiamò Grande Pagoda dell'Oca Selvatica.

La Grande Moschea si trova a nord della Grande Pagoda dell'Oca Selvatica, a circa 8 chilometri di distanza. Le moschee tradizionali hanno tutte forme architettoniche occidentali. Solo la Grande Moschea di Xi'an ha l'aspetto di un tempio cinese. È una perfetta combinazione di cultura cinese e cultura musulmana. L'area di costruzione dell'intera moschea è di circa 6000 metri quadrati. Tutti i rilievi sui suoi edifici in stile palazzo cinese sono caratteri arabi e motivi decorativi islamici. C'è una sala di 1.300 metri quadrati nel cortile, che può ospitare più di mille persone per il culto.

Il Quartiere Musulmano è una famosa via del cibo a Xi'an. Ci sono molti ristoranti e diversi tipi di bancarelle su entrambi i lati della strada. Vedrete bancarelle che vendono torte a specchio, frutta secca, frutta candita e altri snack. Se vi piace, potete comprarne un po'. Potete anche andare in un ristorante per assaggiare il Roujiamo (hamburger cinese), il pane pita inzuppato nella zuppa di montone o di manzo, i Liangpi (spaghetti elastici conditi con una salsa piccante e saporita) e altri piatti speciali. Il pane pita inzuppato nella zuppa di montone o di manzo è particolarmente degno di essere assaggiato. Si mangia spezzando il pane pita in piccoli pezzi da solo. Lo chef vi aiuterà a mettere questi pezzi nella zuppa di montone o di manzo fatta appositamente.

Grande Pagoda dell'Oca Selvatica
Grande Pagoda dell'Oca Selvatica
Grande Moschea
Grande Moschea
Colazione
Pranzo
Giorno 20 Xi’anShanghai
Partenza con il volo da Xi'an per Shanghai.

La vostra ultima mattinata a Xi’an sarà libera.

Nel pomeriggio, sarete accompagnati all’aeroporto di Xi’an, dove prenderete il volo verso Shanghai (volo stimato HO1212 15:30/17:40). La guida locale di Shanghai ed l’autista verranno a prendervi e vi accompagneranno al vostro albergo.

Colazione
Giorno 21 Shanghai
Il Giardino del Mandarino Yu, la Torre di Shanghai, il Bund e la Via di Nanchino.

Dopo la colazione in albergo, inizierete il vostro tour a Shanghai. Vi porteremo prima a visitare il Giardino del Mandarino Yu (chiuso ogni lunedì). Il Giardino del Mandarino Yu è un giardino tradizionale cinese con una storia di più di 600 anni. Copre un'area di circa 20.000 chilometri quadrati. I padiglioni, le rocce, i ponti di pietra al suo interno sono tutti di ottima fattura. C'è un muro nel Giardino del Mandarino Yu decorato da cinque draghi. Questi cinque draghi includono un drago che ha sottomesso una tigre, un drago che vola tra le nuvole, due draghi che strappano un tesoro e un drago che dorme. È un luogo da visitare assolutamente quando si viene al Giardino del Mandarino Yu.

Dopo pranzo, visiterete la Torre di Shanghai, la cui altezza totale è di 632 metri, superando il vicino Centro Finanziario Mondiale di Shanghai di 492 metri e la Torre Jin Mao di 420 metri. È il grattacielo più alto della Cina e il secondo più alto del mondo. L'aspetto è a forma di spirale verso l'alto, che simboleggia il tradizionale drago cinese. L'edificio ha un totale di 121 piani, e il 118° piano è il salone delle visite turistiche. Poiché è circondato da grandi pareti di vetro trasparente, qui potrete godere del paesaggio di Shanghai con una vista a 360 gradi.

Successivamente visiterete il Bund, il posto migliore se si vuole scattare delle bellissime foto di Shanghai. Il Bund è lungo circa 1,5 chilometri. A est si trova il Fiume Huangpu e a ovest il Gruppo della Mostra Mondiale di Architettura, che comprende 52 edifici di stili diversi come il gotico, il romanico, il barocco, il cinese e lo stile occidentale.

Dopo di che, vi porteremo alla famosa Via di Nanchino. Si può dire che sia un paradiso per gli amanti dello shopping. Qui si può comprare quasi tutto quello che si vuole. Se avete intenzione di portare a casa qualche souvenir, allora la seta di Shanghai, le sculture di argilla e le caramelle mou sulla Via di Nanchino Est sono tutte buone scelte. Se volete comprare dei beni di lusso o godervi un consumo di alto livello, allora la Via di Nanchino Ovest, dove si riuniscono i grandi nomi internazionali, è la vostra scelta migliore.

Giardino del Mandarino Yu
Giardino del Mandarino Yu
Bund
Bund
Colazione
Pranzo
Giorno 22 ShanghaiItalia
Ritorno in Italia.

Godetevi il vostro tempo libero prima della partenza! La vostra guida vi accompagnerà a prendere il volo di ritorno a casa in tempo utile. Vi auguriamo un piacevole viaggio di rientro in Italia!

Colazione
Fine dei Servizi
Mappa Tour
Albergo
Città Elenco Hotel a 5 Stelle Elenco Hotel a 4 Stelle
Pechino Sunworld Dynasty Hotel Beijing Wangfujing Jianguo Qianmen Hotel
Urumqi Grand Mercure Urumqi Hualing Tumaris Hotel
Korla Furunde Wanda Jin Hotel Furunde Wanda Jin Hotel
Kuqa Tianyuan International Hotel Tianyuan International Hotel
Aksu Minghua Hotel Minghua Hotel
Kashgar Yue Xing Jin Jiang International Hotel Tianyuan International Hotel
Hetian Hetan Guest House Hetan Guest House
Turpan Mercure Hotel Turpan Downtown Mercure Hotel Turpan Downtown
Minfeng Tianhe International Hotel Tianhe International Hotel
Dunhuang Wan Sheng International Hotel Gansu Dunhuang Hotel
Xi'an Tianyu Gloria Grand Hotel Xi'an Titan Jincheng Art Hotel
Shanghai Hua Ting Hotel And Towers Ambassador Hotel
Quotazione
Il prezzo del tour è basato su per persona e in USD

Note:

cool Per il vostro bambino o neonato, contattaci per un prezzo scontato.

Modulo Richiesta

 
 
Articoli con * sono obbligatori

Inclusione nei prezzi:

Esclusione dai prezzi:

Personalizza il Tuo Tour
Qualsiasi sezione del pacchetto turistico può essere fatta su misura dal nostro consulente professionale e amichevole.
Personalizza Ora
Domande & Risposte
0 Domanda
Domanda vuota
Altre domande e risposte
Fai una domanda

Articoli con * sono obbligatori

Prezzo da
145 USD
QUICK ENQUIRY
Hai domande?
Articoli con * sono obbligatori
Facebook
Twitter
Pinterest
Mail
Richiesta
Condividi
Viaggio in Cina, la migliore guida e consigli di un esperto di viaggi