Tour Essenziale in Cina con Visita in Tibet ad Agosto

15 Giorni Pechino/Xi’an/Lhasa/Gyangtse/Shigatse/Dingri/Mt.Everest/Shigatse/Lhasa/Shanghai

Volete vedere le bellissime montagne innevate, entrare negli esotici palazzi antichi e assaggiare il cibo tibetano? Il vostro tour in Cina ad agosto con visita del Tibet di 15 giorni è la scelta perfetta per voi. Il mese di agosto è il periodo migliore per visitare il Tibet. Nel nostro tour Cina 15 giorni in agosto a Pechino, Xi’an, Tibet e Shanghai, sperimenterete la vita quotidiana degli antichi nobili tibetani nel Palazzo del Potala, esplorerete antichi tesori nei monasteri tibetani e vedrete la bellezza del Monte Everest nella terra santa del buddismo. Siamo sicuri che sarete in grado di rilassare la vostra mente e il vostro corpo in questo fantastico mondo. Inoltre, durante il vostro tour Cina agosto a Shanghai, Pechino e Xi'an, salirete sulla Torre della Perla Orientale e visiterete la Città Proibita e l'Esercito di Terracotta per sperimentare il fascino unico della Cina, sia in chiave classica che moderna. Avanti, seguite le nostre orme e venite a esplorare insieme a noi l'affascinante terra quale è la Cina!

Price Rrom $ 500 Fai Richiesta
Punti Vendita
  • Itinerario di Giorno in Giorno

  • Mappa Tour

  • Albergo

  • Quotazione

Chiudi Tutto
Itinerario di Giorno in Giorno
Giorno 1 Arrivo a Pechino
Arrivo a Pechino e trasferimento all'albergo.

Benvenuti a Pechino, il centro politico e culturale, nonché la capitale della Cina. Dopo il vostro arrivo, vedrete la vostra guida turistica che vi aspetta all'aeroporto con il vostro segno di nome in modo che possiate trovarlo facilmente. Poi vi porterà all'hotel che abbiamo prenotato per voi. Oggi, potete stare nella vostra stanza, disfare i vostri bagagli e godere di un buon riposo prima di iniziare il vostro Tour Cina Agosto a Pechino.

Giorno 2 Pechino
La Piazza Tienanmen, la Città Proibita, il Tempio del Cielo, il Palazzo d'Estate.

Questa mattina, vi porteremo a visitare la Piazza Tienanmen situata al centro di Pechino. La Piazza Tienanmen è rettangolare, lunga 880 metri da nord a sud e larga 500 metri da est a ovest, con un'area totale di 440.000 metri quadrati, il che la rende la più grande piazza centrale del mondo. Questa piazza può ospitare fino a un milione di persone, il che significa che 1/13 della popolazione totale di Pechino può trovarsi qui contemporaneamente. Qui, si possono vedere l'Asta della bandiera nazionale, il Monumento agli Eroi del Popolo, la Sala Commemorativa del Presidente Mao e la Torre della Porta Zhengyang che si trova lungo l'asse centrale di Pechino da nord a sud. Vale la pena notare che ci sono sette ponti di marmo bianco di fronte alla Torre della Porta di Tienanmen, chiamati i Ponti d'Oro dell'Acqua. Nella società feudale cinese, il ponte più largo al centro era solo per l'imperatore, i due ponti su entrambi i lati erano per i parenti reali, e i ponti di pietra sui lati esterni erano per i ministri di alto rango. I funzionari di basso rango, i factotum e i servi potevano attraversare solo i due ponti più esterni.

In seguito, visiterete la Città Proibita (chiusa ogni lunedì). La Città Proibita, situata al centro di Pechino, è un palazzo imperiale delle dinastie Ming (1368-1644) e Qing (1636-1912), con una superficie di 720.000 metri quadrati. Gli edifici della Città Proibita possono essere divisi in due parti, la corte esterna e la corte interna. Il centro della corte esterna consiste nella Sala della Suprema Armonia, la Sala dell'Armonia Centrale e la Sala della Preservazione dell'Armonia, conosciute collettivamente come le Tre Grandi Sale, che erano usate per tenere importanti cerimonie. Il centro della corte interna era la Sala della Purezza Celeste, la Sala dell'Unione e della Pace e la Sala della Tranquillità Terrestre dove vivevano l'imperatore e l'imperatrice.

Dopo aver finito il pranzo, vi dirigerete al Tempio del Cielo, il luogo dove gli imperatori delle dinastie Ming e Qing rendevano omaggio al cielo. Con una superficie totale di 2.730.000 metri quadrati, il Tempio del Cielo aveva due edifici principali, la Sala della Preghiera per il Buon Raccolto e l'Altare Circolare del Tumulo. I due edifici si trovano sullo stesso asse nord-sud, separati da un muro. La Sala della Preghiera per il Buon Raccolto è il luogo dove si svolge la cerimonia rituale di primavera. È una sala circolare a tre piani a capanna colorata, con all'interno 28 pilastri che significano i dodici mesi e i 12 periodi di due ore, che mostra tutta la saggezza degli architetti reali nei tempi antichi.

Successivamente andrete al Palazzo d'Estate, un giardino imperiale della dinastia Qing. Con una superficie totale di più di 3 chilometri quadrati, l'intero giardino si basa sulla Collina della Longevità e sul Lago di Kunming. La Collina della Longevità si trova al centro del Palazzo d'Estate. Sulla collina, gli alberi sono rigogliosi e gli edifici sono maestosi, dimostrando pienamente la grandezza del giardino imperiale. Potreste voler scalare la montagna a piedi, non solo per fare esercizio, ma anche per godervi il bellissimo paesaggio lungo la strada. Scendendo dalla Collina della Longevità, si può passeggiare lungo il Lago di Kunming. L'area del lago di Kunming è di circa 2 milioni di metri quadrati. Ci sono diversi ponti di pietra di diversi stili sul lago, tra cui il ponte a 17 archi, che è stato costruito durante il regno dell'imperatore Qianlong (1736-1795) della dinastia Qing, ed è lungo 150 metri. Ci sono 544 leoni di pietra sui pilastri del ponte, rendendolo il ponte con più leoni di pietra al mondo. Inoltre, questi leoni di pietra hanno posture diverse, e non ce ne sono due uguali. Alcuni stanno abilmente facendo vari movimenti aggraziati sulla palla, mentre alcuni leoncini stanno giocando intorno alla loro madre, ricreando un'atmosfera deliziosa.

Tempio del Cielo
Tempio del Cielo
Palazzo d'Estate
Palazzo d'Estate
Colazione
Pranzo
Giorno 3 Pechino
Un Giro negli Hutong in Risciò, la Grande Muraglia di Badaling.

Oggi, andrete a visitare gli Hutong prendendo il Risciò e visiterete una famiglia locale. Il termine “Hutong” si riferisce a un piccolo vicolo che ha avuto origine nella dinastia Yuan (1217-1368), ed è una traduzione mongola della parola "pozzo d'acqua". Questo perché ovunque ci fosse un insediamento di persone, c'era un pozzo. Pechino ha una lunga storia di distribuzione di aree residenziali incentrate su pozzi. Secondo la storia, c'erano più di mille pozzi a Pechino nella dinastia Ming e più di 1.800 nella dinastia Qing. Dopo la riforma e l'apertura della Cina, con lo sviluppo dell'economia e della costruzione urbana, sono rimasti circa 4.000 hutong a Pechino. Questi hutong sono chiamati in modi diversi, con nomi di persone, luoghi, piante e mercati. Tutti sono strettamente legati alla vita della gente. Gli hutong non sono solo piccoli vicoli ma formano anche quartieri residenziali. Avrete l’opportunità di entrare in una casa situata negli hutong e parlare con il padrone di casa di questa famiglia, conoscere il loro stile di vita e sentire l'atmosfera familiare che si percepisce qui.

In seguito, vi dirigerete verso nord-ovest per circa 1 ora e 35 minuti per visitare la Grande Muraglia di Badaling, situata a 66 chilometri dalla zona degli Hutongs. La Grande Muraglia di Badaling è l'essenza della Grande Muraglia, ed è il rappresentante della Grande Muraglia della dinastia Ming. Il terreno di questa sezione è accidentato, quindi serviva come un passo militare nella dinastia Ming e una barriera alla capitale Pechino. Camminando sul muro, noterete che la Grande Muraglia è pavimentata con ordinate e grandi strisce di pietra, alcune delle quali sono lunghe 2 metri e pesano centinaia di chili. Su ogni lato del muro sono costruite delle merlature alte 2 metri, con buche di vedetta sopra e buche di tiro sotto. Si può anche vedere che la torre del faro è stata costruita a intervalli regolari. Se i nemici invadevano il confine, i soldati qui accendevano fuochi d'artificio per trasmettere informazioni militari. Attraverso le torri faro, le condizioni militari al confine potevano essere trasmesse alla città imperiale prontamente.

Hutong
Hutong
Grande Muraglia di Badaling
Grande Muraglia di Badaling
Colazione
Pranzo
Giorno 4 PechinoXi’an
Partenza con il treno proiettile da Pechino per Xi'an.

Oggi lascerete Pechino e andrete a Xi'an. Dopo la colazione, potrete tornare nella vostra stanza a preparare i bagagli. Sarete poi trasferiti alla stazione ferroviaria per prendere il treno stimato G571 09:22/15:07 per Xi'an. Xi'an è una città antica con una storia di più di 3.000 anni, capitale di tredici dinastie. Essendo una delle migliori città per il turismo in Cina, visiterete diverse attrazioni famose qui, come l’Esercito di Terracotta e le Antiche Mura della Città. Dopo il vostro arrivo, la vostra guida turistica verrà a prendervi  e poi vi porterà in albergo, dove potrete avere un buon riposo prima di iniziare domani il vostro tour agosto a Xi'an.

Colazione
Giorno 5 Xi’an
Il Museo dei Guerrieri e dei Cavalli di Terracotta, la Grande Pagoda dell'Oca Selvatica, il Muro della Città di Xi'an.

Oggi, vi dirigerete verso nord-est per circa 50 minuti per visitare il Museo dei Guerrieri e dei Cavalli di Terracotta, a 42 chilometri dal centro di Xi'an. Originariamente fossa di sepoltura del primo imperatore della dinastia Qin (221 a.C.-207 a.C.), Qin Shi Huang, è ora un museo costruito su questa base. Ci sono tre fosse scavate qui, che coprono un'area di più di 20.000 chilometri quadrati, equivalente alla dimensione di circa 50 campi da basket con più di 8.000 guerrieri e cavalli di terracotta. Ci sono molti tipi di guerrieri di terracotta, tra cui generali, infanti e cavalieri. Le statuette dei guerrieri sono alte e forti, con un'altezza media di 1,8 metri. Sono vestiti con abiti da battaglia, armature e stivali, con in mano una lancia (tutte le lance sono state prese e conservate al sicuro dal personale del museo). Questi cavalli hanno corpi forti e muscolosi, e sono della stessa dimensione dei cavalli reali. Se si sta in alto e si guarda verso il basso, si può notare come le file e le colonne di guerrieri di terracotta stanno ordinatamente in squadre, proprio come il vero esercito comandato dall'imperatore Qin Shi Huang in quel periodo.

Dopo pranzo, vedrete la Grande Pagoda dell'Oca Selvatica, usata per ospitare testi buddisti portati dall'antica India dal Maestro Xuanzang, un famoso monaco della dinastia Tang (618-907). La Grande Pagoda dell'Oca Selvatica è stata costruita nel Tempio Daci'en di Xi'an, ed è a oggi ancora ben conservata. All'inizio era solo un edificio di cinque piani. Dopo diverse volte di costruzione, è diventata una pagoda di sette piani in mattoni. Con un'altezza di 64,5 metri e una porta su ogni lato del piano terra, la Grande Pagoda dell'Oca Selvatica è un semplice ma maestoso capolavoro dell'architettura buddista in Cina. È anche una famosa attrazione turistica in Cina e un simbolo della famosa città antica di Xi'an. Il disegno della Grande Pagoda dell'Oca Selvatica è blasonato al centro dell'emblema della città di Xi'an, se avete notato.

La prossima fermata sarà il Muro della Città di Xi'an. Il Muro della Città di Xi'an, conosciuto anche come il Muro della Città Ming di Xi'an, è il più grande e meglio conservato muro della città antica in Cina, situato nella zona del centro di Xi'an. Ci vollero otto anni per completarla durante la dinastia Ming e fu costruita sulla base delle mura imperiali delle dinastie Sui (581-618) e Tang. Ci sono quattro porte principali della città, che sono anche le porte originali delle antiche mura della città. Le Antiche Mura della Città di Xi'an hanno una serie di strutture di difesa militare ben progettate e magnifiche. Il fossato era la prima linea di difesa per impedire al nemico di attaccare. L'unico passaggio sul fossato era il ponte sospeso controllato dai soldati che sorvegliavano le porte della città. Veniva alzato e abbassato a intervalli regolari secondo il comando. Quando c'era una battaglia, il ponte sospeso si alzava in alto, e l'intera città diventava una fortezza chiusa per battere il nemico.

Museo dei Guerrieri e dei Cavalli di Terracotta
Museo dei Guerrieri e dei Cavalli di Terracotta
Grande Pagoda dell'Oca Selvatica
Grande Pagoda dell'Oca Selvatica
Colazione
Pranzo
Giorno 6 Xi’anLhasa
Partenza da Xi'an per Lhasa con il volo.

Oggi dovrete dire addio a Xi'an. Dopo la colazione in albergo, la vostra guida turistica vi aspetterà nella hall del vostro hotel e vi porterà all'aeroporto per prendere il volo stimato MU2335 11:10/14:25. Poche ore dopo, arriverete in una nuova città: Lhasa. Situata nel mezzo dell'altopiano tibetano, a nord dell'Himalaya, ad un'altitudine di 3.650 metri, Lhasa è la capitale della regione autonoma del Tibet della Cina e una città turistica internazionale con caratteristiche di altopiano ed etniche. Inoltre, è un luogo sacro per il buddismo tibetano. Lhasa è anche conosciuta come la Città del Sole, con 3000 ore di sole all'anno, nessun freddo intenso in inverno e nessun caldo torrido in estate. Questo clima piacevole la rende un luogo ideale per i turisti di tutto il mondo.

Al vostro arrivo, incontrerete la vostra guida turistica all'aeroporto, che vi accompagnerà  all'hotel locale che abbiamo riservato per voi. Riposatevi bene oggi, poiché nei prossimi giorni esplorerete molti luoghi impressionanti nel nostro Tour in Tibet in agosto.

Colazione
Giorno 7 Lhasa
Il Palazzo del Potala, il Tempio di Jokhang, la Via di Barkhor.

La prima tappa del vostro primo giorno è il Palazzo del Potala. Il Palazzo del Potala fu costruito nel settimo secolo dal re Songtsen Gampo per la principessa Wencheng, nata nella Cina centrale e sposata a Songtsen Gampo in Tibet. È il complesso in stile palazzo più alto del mondo oggi, con un'altitudine di più di 3.700 metri e una superficie di più di 360.000 metri quadrati. È un edificio completo che integra funzioni religiose e politiche. È composto dal Palazzo Bianco a est, dal Palazzo Rosso al centro e dai suoi edifici sussidiari. L'architettura bella e unica, la decorazione splendida e splendida, così come la bellezza naturale circostante si fondono armoniosamente, perciò il Palazzo del Potala è anche conosciuto come la perla sul tetto del mondo.

In seguito, visiterete il Tempio di Jokhang, che significa Tempio di Buddha in tibetano, un tempio buddista tibetano situato nel centro della città vecchia di Lhasa. Questo tempio fu costruito dal re tibetano Songtsen Gampo per custodire la statua di Shakyamuni di 12 anni portata dalla principessa Wencheng da Chang'an (l'attuale Xi'an) nella dinastia Tang, che fece godere Lhasa della reputazione di terra santa. Dopo il completamento, il Tempio di Jokhang fu revisionato e ampliato diverse volte nelle successive dinastie Yuan (1271-1368), Ming e Qing, diventando quello che si vede ora. Con una storia di più di 1.300 anni, il Tempio di Jokhang ha una posizione rilevante nel buddismo tibetano. Davanti al tempio, ogni giorno, si può vedere il fumo nell'aria causato dalla combustione dell'incenso, e i pavimenti di pietra di fronte alla porta hanno profonde tracce a causa del kowtow dei devoti (inginocchiarsi e inchinarsi per far toccare la testa a terra per mostrare il proprio rispetto al Buddha).

Intorno al Tempio di Jokhang si trova la Via di Barkhor, che i tibetani chiamano Strada Sacra. Oggi, la Via di Barkhor è sia una strada di pellegrinaggio che una strada etnica di shopping piena di atmosfera tibetana. La strada è piena di edifici in stile tibetano costruiti in pietra ed è pavimentata con lastre di pietra fatte a mano. Passeggiando per la Via di Barkhor, potrete scegliere tutti i souvenir che vorrete. I negozi lungo Via di Barkhor vendono una vasta gamma di merci esotiche che mostrano tutti gli aspetti della vita tibetana. Ci sono alcuni prodotti religiosi come Thangka (dipinti buddisti), Buddha di bronzo, lampade di ghee, sutra, rosari e rami di pino. C'è anche una vasta gamma di articoli per la casa, come grembiuli, borse di pelle, finimenti per cavalli, bottiglie di tabacco da fiuto, scarpe tibetane, coltelli tibetani, cappelli tibetani, ghee, ciotole di legno, vino d'orzo, residui di latte e carne essiccata all'aria.

Via di Barkhor
Fiume JinbianPalazzo del Potala
Colazione
Pranzo
Giorno 8 Lhasa
Il Monastero di Drepung, il Monastero di Sera, il Parco di Norbulingka.

Questa mattina vi recherete al Monastero di Drepung. Drepung in tibetano significa riso bianco come la neve impilato in alto. Da lontano, i densi edifici bianchi sono il famoso Monastero di Drepung. Nella prima metà del 17° secolo, il quinto Dalai ampliò il monastero e successivamente costruì magnifici ed elaborati edifici monastici che coprivano l'intera collina. C'è anche un'interessante leggenda sull'origine del Monastero di Drepung. Nel 1416, Qiang Yang Trijer (un maestro buddista) venne qui con otto discepoli in una barca di pelle di mucca attraverso il fiume Lhasa. Accese solennemente tre lampade di ghee e le mise a est, ovest e centro della collina. Quando soffiò una folata di vento, le due lampade a est e a ovest si spensero, ma quella al centro era ancora accesa. Prese un'altra pietra e la gettò giù dalla collina. Una pastorella passò, scosse il suo grembiule colorato, e la pietra si fermò improvvisamente proprio in quel momento. Poi disse, “Questo è un luogo di buon auspicio per la prima casa del nostro monastero, quindi costruiamo il monastero qui”. Vedrete questa pietra racchiusa nel monastero come una sacra reliquia, e farà un suono musicale quando la colpirete.

Dopo pranzo, andrete al Monastero di Sera. Il Monastero di Sera è conosciuto come uno dei tre grandi monasteri Gelug (una setta del buddismo) di Lhasa, insieme al Monastero di Drepung e al Monastero di Ganden. Fu costruito nel 1419 da Jangchen Choje, un discepolo di Tsongkhapa (il fondatore della setta Gelug), e completato nel 1434. Situato nella periferia nord di Lhasa, il Monastero di Sera è circondato da foreste di salici, ed è stato un luogo di sermoni e discorsi fin dai tempi antichi. Il Monastero di Sera ospita decine di migliaia di statue di Buddha, la maggior parte delle quali sono state realizzate localmente in Tibet. Ci sono anche molte statue di bronzo portate dalla Cina centrale o dall'India. Inoltre, si dice che il monastero abbia una collezione di diciotto Arhat in legno di sandalo intagliato donata al tempio dall'imperatore Ming.

Andrete poi al Parco di Norbulingka, costruito nel 1840 come ritiro estivo per i Dalai Lama che si sono succeduti ed è un tipico giardino in stile tibetano. Dopo più di duecento anni di espansione, il parco oggi copre un'area di 360.000 metri quadrati e contiene più di 100 specie di piante, tra cui non solo fiori e alberi comuni della zona di Lhasa, ma anche fiori e piante esotiche prese dalle pendici settentrionali e meridionali dell'Himalaya, così come fiori preziosi trapiantati dalla Cina centrale o importati dall'estero, che lo rendono un prezioso giardino botanico nell’altopiano. Inoltre, il giardino ha una collezione di preziose reliquie culturali tra cui statue, stupa, murales e porcellane. Alcune di esse sono reliquie religiose realizzate in Tibet, mentre altre sono tesori donati ai funzionari tibetani locali dal governo centrale e dagli imperatori nei tempi antichi.

Monastero di Drepung
Monastero di Drepung
Monastero di Sera
Monastero di Sera
Colazione
Pranzo
Giorno 9 LhasaGyangtseShigatse
Visita al Lago Yamdrok Yumtso, trasferimento a Gyangtse con i mezzi privati, visita alla Vecchia Strada di Gyangtse, poi trasferimento a Shigatse con i mezzi privati.

Oggi, lascerete Lhasa per recarvi a Shigatse, e lungo la strada, visiterete due siti. In primo luogo, vi dirigerete verso sud-ovest per circa 2 ore e 20 minuti verso il Lago Yamdrok Yumtso, a 105 chilometri da Lhasa. Yamdrok Yumtso, che significa lago Jasper in tibetano, è uno dei tre laghi sacri del Tibet. Con una superficie di 675 chilometri quadrati e un'altitudine di 4.441 metri sul livello del mare, è il più grande lago interno dell'Himalaya settentrionale. Il pittoresco scenario di Yamdrok Yumtso vi sembrerà un paese delle fate sulla terra. La superficie del lago è calma e blu, come uno zaffiro sull'altopiano di Shannan. L'area scenica del Lago Yamdrok Yumtso è un'attrazione naturale unica che combina laghi d'altopiano, montagne innevate, isole, pascoli, sorgenti calde, fauna selvatica e monasteri, ed è circondata da cime innevate tutto l'anno. Tra le cime innevate, le più alte superano i 7.000 metri sul livello del mare. I laghi, le montagne innevate e il cielo blu aggiungono bellezza l'uno all'altro, rendendo questo luogo indimenticabile.

Dopo aver lasciato il Lago Yamdrok Yumtso, continuerete a dirigervi verso ovest per circa 3 ore per arrivare a Gyangtse, situata a 138 chilometri dal Lago Yamdrok Yumtso. Qui, visiterete la Vecchia Strada di Gyangtse, che si trova sul lato nord della contea di Gyantse in Tibet, a 4.020 metri sul livello del mare, e ha una storia di oltre 600 anni. La strada è fiancheggiata da edifici in stile tibetano, tutti disposti in modo naturale e casuale, combinando case popolari, ristoranti e negozi. I cortili e i vicoli regalano alla gente un senso di pace e tranquillità.

In seguito, continuerete a dirigervi verso nord-ovest per circa 100 minuti (95 Km) da Gyangtse a Shigatse, la destinazione finale di oggi. Al vostro arrivo, sarete accompagnati all'hotel locale per godere di un buon riposo.

Lago Yamdrok Yumtso
Lago Yamdrok Yumtso
Vecchia Strada di Gyangtse
Vecchia Strada di Gyangtse
Colazione
Giorno 10 ShigatseDingri
Il Monastero di Tashilunpo, il Monastero di Sakya, trasferimento a Dingri con i mezzi privati.

Questa mattina, vi dirigerete verso sud-ovest per circa 4,5 ore da Shigatse a Dingri, coprendo una distanza totale di 238 chilometri. Visiterete due siti lungo la strada. Per prima cosa, visiterete il Monastero di Tashilunpo. Come il più grande monastero della regione, il Monastero di Tashilunpo è paragonabile al Palazzo del Potala, e la sua architettura ha profondamente influenzato altri edifici buddisti tibetani. Nel 1447, il Monastero di Tashilunpo fu costruito da Gendun Juba, un discepolo di Tsongkhapa. Coprendo un'area di 150.000 metri quadrati, l'intero monastero si trova sulla collina, e le sale sono disposte strettamente, formando un'armoniosa simmetria. Situata nel centro del Monastero di Tashilunpo, la Sala Tsochin, è uno dei primi edifici qui e un luogo per le principali attività rituali. Può ospitare più di 2000 persone per il canto. Quasi 100 thangka sono appesi nella Sala Tsochin, incluso il thangka della dinastia Qing - La Terra Pura del Buddha della Vita Immensa, che raffigura lo splendido complesso di edifici, con belle ragazze che danzano nell'aria.

Dopo aver lasciato il Monastero di Tashilunpo, vi dirigerete verso sud-ovest per circa 2 ore e 40 minuti (150 Km) per visitare il Monastero di Sakya prima di arrivare a Dingri. Da non perdere, il famoso Monastero di Sakya si trova nel mezzo della catena del Kailas e dell'Himalaya. Sakya in tibetano significa terra grigio-bianca. Il Monastero di Sakya è composto dal monastero del Sud costruito sulla valle piatta e dal monastero del Nord costruito sul versante nord della montagna. Poiché il monastero del Nord non esiste più, visiterete quello del Sud, che è un edificio in stile castello. È famoso per le sue scritture, statue, porcellane e murales, come la conchiglia bianca del dharma che fu consacrata da Shakyamuni, il muro delle scritture che è alto 10 metri, la scrittura più pesante della Cina che pesa più di 500 Kg. È interessante notare che si dice che il muro delle scritture di 10 metri nel Monastero di Sakya possa predire un disastro. Quando il mondo è in pace, le scritture saranno ordinate e pulite, mentre se il mondo è nel caos, anche le scritture saranno in disordine.

Successivamente, continuerete a dirigervi verso ovest per circa 2 ore e 40 minuti (circa 135 Km) fino a Dingri. Quando arriverete, la vostra guida vi porterà all'hotel che abbiamo prenotato per voi. Riposatevi bene oggi, domani vi porteremo a vedere il ben noto Monte Everest!

Monastero di Tashilunpo
Monastero di Tashilunpo
Monastero di Sakya
Monastero di Sakya
Colazione
Pranzo
Giorno 11 DingriEverestShigatse
Trasferimento al Monte Everest con i mezzi privati, visita al Monastero Rongbuk e poi trasferimento a Shigatse con i mezzi privati.

Oggi, vi dirigerete verso sud-ovest per circa 3 ore per visitare il Monte Everest, situato a circa 110 chilometri da Dingri. Poiché il campo base dell'Everest è stato chiuso per la protezione dell'ambiente, vi porteremo al Monastero di Rongbuk per vedere il Monte Everest. Situato alla fine del ghiacciaio Rongbuk ai piedi del Monte Everest, il Monastero Rongbuk si trova a circa 5.154 metri sul livello del mare e a circa 20 chilometri dalla cima del Monte Everest. È il tempio più alto del mondo e il posto migliore per osservare il Monte Everest. L'intero monastero è sulla montagna, con un totale di cinque piani, e solo due piani sono aperti al pubblico. Nei giorni di sole, si può vedere una nuvola di bianco latte sulla cima della montagna, come una bandiera bianca che sventola sul Monte Everest, davvero una grande meraviglia del mondo.

Dopo pranzo, vi dirigerete verso sud-ovest per circa 6,5 ore fino a Shigatse, dove riposerete stasera prima di tornare a Lhasa domani.

Monte Everest
Monte Everest
Monastero Rongbuk
Monastero Rongbuk
Colazione
Pranzo
Giorno 12 ShigatseLhasa
Trasferimento a Lhasa con i mezzi privati e visita a una Famiglia Locale Tibetana.

Questa mattina, ritornerete a Lhasa, e visiterete una Famiglia Locale Tibetana sulla strada per sperimentare la vera vita di una famiglia tibetana. Potrete assaggiare le prelibatezze locali come il tè al burro, il vino d'orzo e le mele secche. Inoltre, essendo una regione buddista tibetana, ci sono alcune usanze tradizionali nelle famiglie tibetane, come l'offerta del Khata, che è la cerimonia di benvenuto più comune del popolo tibetano. Khata è una sciarpa cerimoniale che nel buddismo mostra rispetto agli ospiti che vengono da lontano. Quando una persona vi offre un Khata, dovreste inchinarvi per accettarlo. Naturalmente, ci sono alcuni tabù. Quando entrate in una normale casa tibetana, ricordatevi di non calpestare la soglia con i piedi. Se un ospite vi chiede di sedervi, potete sedervi a gambe incrociate, non raddrizzate le gambe e non girate le suole verso gli altri. Inoltre, non si dovrebbe toccare casualmente la cima della testa di un tibetano con la mano. Altre usanze e tabù vi saranno raccontati dalla guida turistica durante il tragitto.

Tè al burro
Tè al burro
Tibetani
Tibetani
Colazione
Pranzo
Giorno 13 LhasaShanghai
Partenza da Lhasa per Shanghai con il volo.

Oggi, direte addio a Lhasa e volerete verso Shanghai, la vostra ultima tappa in Cina. Questa mattina, farete i bagagli dopo la colazione, e poi sarete trasferiti all'aeroporto per prendere il volo stimato TV9881 09:25/15:30 per Shanghai. Quando arriverete a Shanghai nel pomeriggio, potrete incontrare la vostra guida locale all'aeroporto, che  vi porterà all'hotel selezionato per voi.

Shanghai si trova sulla foce del fiume Yangtze e confina con il Mar Cinese Orientale. È uno dei maggiori centri economici della Cina e una famosa città storica e culturale. Negli ultimi anni, si è sviluppata rapidamente in una metropoli internazionale ad un ritmo sorprendente ed è diventata una perla abbagliante in Oriente. Nel nostro tour a  Shanghai, potrete sia vedere edifici di vari stili che godervi pienamente lo shopping.

Colazione
Giorno 14 Shanghai
Il Tempio del Buddha di Giada, il Giardino del Mandarino Yu, la Torre della Perla Orientale, il Bund, la Via di Nanchino.

Il primo giorno, andrete al Tempio del Buddha di Giada, che è una delle dieci principali attrazioni turistiche di Shanghai. Come luogo di pratica del buddismo, il Tempio del Buddha di Giada si trova in una prospera area urbana, conosciuta come un pezzo di terra pura nella città vivace. Il fondatore del Tempio del Buddha di Giada fu il Maestro Huigen. Quando viaggiò in tutto il mondo per studiare il buddismo e passò per la Birmania, fu sorpreso dall'eccellente giada che c'era e volle scolpirla in statue di Buddha. Con la sponsorizzazione di cinesi d'oltremare locali, scavò la montagna per ottenere giada e fece cinque statue di Buddha di giada. Quando arrivò a Shanghai, lasciò un Buddha seduto e un Buddha disteso per i buddisti locali e costruì il Tempio del Buddha di Giada per custodire i due Buddha. Inoltre, qui ci sono anche molte reliquie culturali classiche, come le statue di bronzo del Buddha della dinastia Wei del Nord (386-534) e le statue di legno di Guanyin della dinastia Ming, che sono splendidamente lavorate e mostrano l'abilità e la saggezza degli artigiani dell'epoca.

In seguito, visiterete il Giardino del Mandarino Yu (chiuso ogni lunedì). Il Giardino del Mandarino Yu fu costruito nel 1559 da Pan Yunduan, un funzionario della dinastia Ming, che lo costruì per rendere piacevole gli ultimi anni dei suoi genitori. Yu significa "piacere" in cinese. La disposizione del giardino è squisita, e il paesaggio è bellissimo. I padiglioni finemente decorati, i corridoi curvi, i rockeries esotici, e i fiori e gli alberi preziosi aggiungono radiosità e bellezza l'uno all'altro, mostrando il paesaggio affascinante della Cina meridionale. Nel Giardino del Mandarino Yu, si possono vedere molte sculture in mattoni e sculture in argilla, che hanno una lunga storia e sono finemente progettate. Inoltre, ci sono più di trenta alberi con più di cento anni. Il più vecchio è l'albero di ginkgo di fronte all’Edificio Wanhua, che ha più di quattrocento anni. Imparerete di più sulla cultura e la storia cinese dopo la visita al Giardino del Mandarino Yu.

Dopo il pranzo, visiterete la Torre della Perla Orientale. La Torre della Perla Orientale, alta 468 metri, è la quarta torre più alta dell'Asia e la sesta più alta del mondo. Situata nella Nuova Area di Pudong, la Torre della Perla Orientale si trova di fronte al fiume Bund ed è diventata un punto di riferimento di Shanghai, proprio come la Statua della Libertà di New York, l'Opera House di Sydney e la Torre Eiffel di Parigi. La Torre della Perla Orientale è diventata uno dei punti di interesse turistico di Shanghai, integrando visite turistiche, ristoranti, negozi e intrattenimento. È anche il posto migliore per vedere tutta Shanghai. Quando guardate giù dalla torre, il Bund, il ponte Nanpu e il ponte Yangpu sono tutti in piena vista. Non dimenticatevi di scattare un’iconica foto qui!.

Scendendo dalla Torre della TV, verrete a visitare il Bund. Situato sulla riva occidentale del fiume Huangpu a Shanghai, il Bund è un quartiere storico e culturale della Cina, lungo 1,5 chilometri. Da quando Shanghai è diventata un porto commerciale, alcune banche straniere, case mercantili, associazioni e uffici di giornali hanno cominciato a riunirsi qui, e il Bund è diventato il centro finanziario del Paese. Il Bund ospita 52 edifici di revival classico in vari stili che sono conosciuti come la Mostra di Architettura Internazionale. L’Edificio HSBC, ora la Banca per lo Sviluppo di Pudong, fu completato nel 1923 ed è il più grande edificio del Bund, progettato dal famoso studio britannico Palmer & Turner Architects and Surveyors. Particolarmente degne di nota sono le quattro colonne nell'atrio dell'edificio, cesellate da interi blocchi di marmo naturale italiano. Realizzate in Italia, ognuna di queste colonne pesa circa 7 tonnellate ed è stata portata qui dall'Italia intatta. Si dice che ci siano solo sei colonne di marmo di questo tipo nel mondo, e che le altre due siano al Louvre in Francia.

Lasciando il Bund, andrete alla vicina Via di Nanchino, una delle prime strade commerciali di Shangha. Con una lunghezza totale di 55 chilometri, è divisa in due sezioni, quella orientale e quella occidentale. La strada orientale è lunga 1.599 metri ed è stata a lungo conosciuta come la prima strada commerciale della Cina, con molti negozi e centri commerciali di lunga data lungo il bordo della strada. Quando arrivate sulla strada, vedrete i Grandi Magazzini di Shanghai No.1, Città Festivale Shimao, Negozio di alimentari Taikang, Negozio di orologi Hengdeli, Società ottica Maochang, Pasticceria Shen Dacheng.  Ora ci sono anche diversi negozi famosi su internet come Nike, M & M's e Lego. L'integrazione di tradizione e modernità ha aggiunto un fascino unico a questa strada centenaria, che oggi non solo è una terra preziosa dove i commercianti si riuniscono, ma anche un paradiso per gli acquirenti locali e provenienti dall'estero.

Tempio del Buddha di Giada
Tempio del Buddha di Giada
Torre della Perla Orientale
Torre della Perla Orientale
Colazione
Pranzo
Giorno 15 ShanghaiItalia
Ritorno in Italia.

Oggi, direte addio alla Cina e vi preparerete a tornare a casa. La vostra guida vi porterà all'aeroporto e vi saluterà. Speriamo che abbiate vissuto un viaggio meraviglioso nel vostro Tour Essenziale in Cina con Visita in Tibet ad Agosto. Noi siamo pronti a darvi il benvenuto di nuovo in qualsiasi momento!

Colazione
Fine dei Servizi
Mappa Tour
Albergo
Città Elenco Hotel a 5 Stelle Elenco Hotel a 4 Stelle
Pechino Sunworld Dynasty Hotel Beijing Wangfujing Jianguo Qianmen Hotel
Xi’an Tianyu Gloria Grand Hotel Xi'an Titan Jincheng Art Hotel
Lhasa Shangri-La Hotel Lhasa Thangka Hotel
Shigatse Qomo Langzong Hotel Qomo Langzong Hotel
Dingri Zhufeng Hotel Zhufeng Hotel
Shanghai Hua Ting Hotel And Towers Ambassador Hotel
Quotazione
Il prezzo del tour è basato su per persona e in USD

Note:

 coolPer il vostro bambino o neonato, contattaci per un prezzo scontato.

Modulo Richiesta

 
 
Articoli con * sono obbligatori

Inclusione nei prezzi:

Esclusione dai prezzi:

Personalizza il Tuo Tour
Qualsiasi sezione del pacchetto turistico può essere fatta su misura dal nostro consulente professionale e amichevole.
Personalizza Ora
Domande & Risposte
2 Domande
Chiesto da Agostino Siena | 05/25/2022 17:50 Risposta
Tour Essenziale in Cina con Visita in Tibet ad Agosto
In Tibet è difficile respirare?
1 Risposta
Risposto da Sofia Bologna | 06/15/2022 20:51
Risposta 0 0
Sì, tibet sì trova all'altopiano con 4000 metri di più sul livello del mare. Di La, l'ossigeno è molto sottile, l'acqua è bollita sotto 100 gradi.
Chiesto da Paola italia | 04/14/2022 10:42 Risposta
Tibet
C'è la grande differenza di temperatura tra il giorno e la notte in Tibet?
1 Risposta
Risposto da Giuseppe Italia | 05/05/2022 10:48
Risposta 0 0
Si, è meglio portare il cappotto di sera.
Altre domande e risposte
Fai una domanda

Articoli con * sono obbligatori

Prezzo da
500 USD
CONSULTAZIONE RAPIDA
Hai domande?
Articoli con * sono obbligatori
Facebook
Twitter
Pinterest
Mail
Richiesta
Condividi
Viaggio in Cina, la migliore guida e consigli di un esperto di viaggi