Tour Triangolo d'Oro e Lago dell’Ovest

9 Giorni Pechino/Xi’an/Hangzhou/Shanghai

Un grande regno antico come la Cina offre alcune caratteristiche classiche che possono essere un lago poetico, palazzi imperiali, un romantico Bund, ecc. Questo Itinerario Triangolo d'Oro Cina con visita al Lago dell’Ovest di 9 giorni raccoglie per voi le migliori destinazioni classiche in un unico viaggio, unendo le bellezze storiche che offre la Cina a quelle naturali. In questo Miglior Tour Cina Triangolo d'Oro con Hangzhou a Pechino, Xi’an, Hangzhou e Shanghai trascorrerete dei momenti memorabili in due delle più grandi capitali antiche della Cina, Pechino e Xian, per scoprire i magnifici siti Patrimonio dell'Umanità. Vi lascerete incantare dal lago più poetico e bello della Cina - Il Lago d’Ovest. Esplorerete infine la miscela di tradizione classica e modernità alla moda nella più grande metropoli della Cina: Shanghai. Il Viaggio in Cina Triangolo d'Oro a Pechino, Xi’an, Hangzhou e Shanghai vi regalerà immagini pittoresche e le nostre guide preparate soddisferanno tutte le vostre curiosità sulla Terra di Mezzo.

Price Rrom $ 800 Fai Richiesta
Punti Vendita
  • Itinerario di Giorno in Giorno

  • Mappa Tour

  • Albergo

  • Quotazione

Chiudi Tutto
Itinerario di Giorno in Giorno
Giorno 1 Arrivo a Pechino
Arrivo a Pechino e trasferimento all'albergo.

Benvenuti in Cina! All’uscita dell’aeroporto troverete la guida parlante italiano e l’autista ad accogliervi. Successivamente verrete accompagnati in hotel, e dopo il check-in avrete del tempo a vostra disposizione.

Giorno 2 Pechino
La Grande Muraglia di Juyongguan, la Tomba di Changling, una sosta fotografica al Nido d’Uccello.

Oggi, dopo la prima colazione in albergo, partirete alla volta della Grande Muraglia di Juyongguan, un tempo grande punto strategico per difendere la capitale, è oggi una delle mete più iconiche per chi vuole visitare la Muraglia Cinese. Oltre a snodarsi tra meravigliose colline, il passo di Juyongguan è famoso per ospitare al suo centro una piattaforma in marmo, chiamata la “Piattaforma delle Nuvole”. La sua base è in marmo lucido e al suo interno su possono osservare scritture in sei lingue diverse e rappresentazioni del Buddha e che proteggono i quattro punti cardinali.

Successivamente, la guida e l’autista vi accompagneranno a visitare la Tomba di Changling. Situata a 25 chilometri a ovest dal passo Juyongguan (35 minuti di macchina), la tomba del terzo imperatore della dinastia Zhu Di e l'imperatrice Xu è una metà turistica ambita. Nel 1409, l'imperatore Zhu Di costruì la tomba di Changling. Fu il primo imperatore della dinastia Ming a costruire una tomba. Successivamente furono costruite altre 12 tombe, ma la tomba di Changling è la più grande e la più completamente conservata di queste tombe. L'edificio principale della Tomba di Changling, il Palazzo della Benedizione e della Grazia era il luogo utilizzato per fare sacrifici all'imperatore Zhu Di e all'imperatrice Xu. Questo palazzo è l'unico palazzo tombale conservato della dinastia Ming e l'unico enorme palazzo fatto di legno di canfora. Forse è anche la reliquia più preziosa dell'architettura lignea dell'antica Cina.

Tornando verso Pechino, farete una sosta fotografica al Nido d’Uccello, il celebre stadio che ha ospitato le Olimpiadi del 2008, tenutesi a Pechino. L’elaborata struttura esterna è la struttura in acciaio più grande del mondo, che fa parte dello stadio olimpico più complesso mai costruito, tanto che alcuni si spingerebbero addirittura a dire che oggi è una delle meraviglie ingegneristiche chiave del mondo. L'ispirazione molto originale di questo iconico stadio è venuta da un oggetto in ceramica tradizionale cinese: un vaso circolare, e in seguito dall'idea di un singolo filo avvolto attorno a una palla. È a forma di sella, ma le parti in acciaio intrecciate che ricordano un reticolo di ramoscelli, gli hanno regalato il nome di Nido d’Uccello.

Terminate le visite rientrerete in albergo.

Grande Muraglia di Juyongguan
Grande Muraglia di Juyongguan
Nido d’Uccello
Nido d’Uccello
Colazione
Pranzo
Giorno 3 Pechino
La Piazza Tienanmen, la Città Proibita, il Parco di Jingshan, il Palazzo d’Estate.

Oggi, dopo la prima colazione in hotel, la guida e l’austista vi accompagneranno a visitare la famosa Piazza Tienanmen che, situata nel cuore della città, rappresenta un motivo di orgoglio per tutto il popolo cinese poiché proprio qui, nel 1949, il presidente Mao fondò la Repubblica Popolare Cinese. Ogni anno, in concomitanza con la festa nazionale della fondazione il 1 ottobre, si tengono importanti celebrazioni, e la Piazza viene ricoperta con migliaia di fiori colorati. La Piazza ospita anche il mausoleo del presidente Mao, che ogni anno attrae migliaia di fedeli cittadini.

Successivamente, entrerete a visitare la Città Proibita (chiusa ogni lunedì), il cui ingresso si affaccia proprio su Piazza Tienanmen. La Città Proibita, residenza imperiale delle dinastie Ming e Qing, deve il suo nome al divieto per chiunque non fosse al cospetto della corte di farvici accesso. Al suo interno, alcune zone e stanze erano proibite perfino ai funzionari di corte, e solo gli imperatori e le imperatrici potevano accedervi. Oggi, i suoi fotografatissimi tetti gialli smaltati e i suoi muri rossi, richiamano le antiche leggende nate tra questa mura, mentre i leoni, di pietra o dorati, fungono da protettori degli ingressi. Sono sempre in coppia: la femmina tiene sotto la sua zampa un cucciolo mentre il maschio una sfera che simboleggia il mondo.

Terminata la visita alla città Proibita, attraverserete la strada per accedere al Parco di Jingshan, giardino imperiale delle dinastie Yuan, Ming e Qing, che ospita 5 padiglioni. Tra questi, il Padiglione Wanchun (Padiglione delle Diecimila Primavere), al centro delle cinque vette, si trova nel punto centrale della collina della città, ed è il luogo perfetto per apprezzare la vista completa della città. Da qui, potrete vedere la splendente e magnifica Città Proibita a sud, le Torri della Campana e del Tamburo a nord, così come il Parco Beihai e il Tempio Miaoying a ovest. Il lato nord della collina Jingshan, ospita la Sala Shouhuang (Sala della longevità imperiale), originariamente luogo in cui gli imperatori della dinastia Qing rendevano omaggio ai loro antenati.

Terminata la visita alle attrazioni nel cuore di Pechino, vi sposterete 20km a nord ovest della città, per visitare il Palazzo d’Estate, uno dei più bei giardini del Paese, nonché resistenza estiva degli imperatori e delle imperatrici. Il giardino, sovrastato dalla Collina della Longevità e del Lago Kunming, ospita una trentina di ponti. Il più grande è il Ponte a 17 Archi, con una lunghezza di 150 metri. Questo ponte sembra un arcobaleno che si inarca sull'acqua. Ci sono 544 leoni distintivi sulle colonne dei parapetti di marmo bianco. A ciascuna estremità del ponte è scolpita una bizzarra bestia che assomiglia a kylin, un animale di buon auspicio nelle leggende cinesi. Con l'arco più grande in mezzo al ponte affiancato da altri sedici, potrete contare nove archi di diverse dimensioni dal centro a ciascuna estremità del ponte. Si credeva che il numero nove fosse il più grande numero yang, un numero di buon auspicio favorito dagli imperatori. Quindi il ponte ha diciassette archi. Compreso l'arco centrale, ci sono nove archi da entrambe le estremità del ponte.

Terminata la visita rientrerete in hotel per il pernottamento.

Parco di Jingshan
Città ProibitaCittà Proibita
Colazione
Pranzo
Giorno 4 PechinoXi’an
Visita al Tempio del Cielo e partenza con il treno proiettile da Pechino per Xi'an.

La visita che farete oggi dopo la prima colazione sarà al Tempio del Cielo. Situato a soli 5 km a sud dal centro di Pechino (15 minuti con mezzi privati), è il luogo dove gli imperatori Ming e Qing celebravano i riti e i sacrifici per rendere omaggio al Cielo e supplicare di dare buoni raccolti. Vicino alla porta sud si trova l'altare circolare, costruito su una base quadrata per rappresentare la Terra, e con un altare rotondo (che rappresenta il cielo). Quando vi trovate al centro, il rumore che si fa applaudendo o parlando viene amplificato. È una curiosità da non perdere e non sempre nota ai visitatori. L'altare è attorniato da 360 ringhiere in marmo. Fino al 1911, prima della caduta dell'impero, l'imperatore celebrava un'offerta cerimoniale di animali sacrificati, alcool, tavolette di giada e sete da prostrazioni sempre organizzate intorno al numero nove.

Terminata la visita, la guida e l’austista vi accompagneranno in stazione, dove prenderete il treno per Xi’an (treno stimato G349 15:13/19:42). Una volta arrivati in stazione a Xi’an, la guida (che parla italiano) e l’autista vi accoglieranno e vi accompagneranno a fare il check-in nell’hotel selezionato per voi.

Tempio del Cielo
Tempio del Cielo
Stazione Ferroviaria di Xi'an
Stazione Ferroviaria di Xi'an
Colazione
Giorno 5 Xi’an
L’Esercito di Terracotta, la Piccola Pagoda dell’Oca Selvatica, la Grande Moschea, il Quartiere Musulmano.

Oggi, dopo la prima colazione continentale in albergo, vi dirigerete, accompagnati dalla guida e dall’austista, a visitare l’Esercito di Terracotta, situato a 40 km a est dal centro città (1 ora con mezzi privati). Scoperto per caso nel 1974 da alcuni contadini che stavano scavando un pozzo, l’esercito di terracotta è ad oggi una delle più sorprendenti e meravigliose scoperte mai rinvenute. Schiere e schiere di statuette (circa 8000!) schierate in file, sono a protezione del mausoleo del primo imperatore della Cina, Qin Shihuang, che voleva portarsi con sé il suo esercito a protezione della sua vita nell’aldilà. Le statuette hanno rivelato un incredibile lavoro di artigianato, poiché ognuna è diversa dall’altra in colore, posizione, dettagli ed espressioni facciali. Inoltre le statuette, che oggi sono tutte grigie, appena scoperte erano colorate di colori vivide, ma che si sono disintegrati a contatto con l’aria.

Terminata la visita all’Esercito di Terracotta, verrete trasferiti alla Piccola Pagoda dell’Oca Selvatica (chiusa ogni martedì). Sito buddhista a Xi’an, ciascuno dei 13 livelli della pagoda è collegato da una scala a chiocciola con gli ingressi da nord e sud. Questo tipo di struttura è comune per le pagode buddiste. Potrete anche dare tre rintocchi alla grande campana antica (biglietto non incluso): il primo – in segno di rispetto verso i genitori, il secondo per augurare felicità e salute ai familiari, e il terzo per fortuna e successo nei propri affari. Nella parte superiore della pagoda c'è una piattaforma panoramica che consente una bella vista della città, e sotto la pagoda c'è un bellissimo parco ben alberato allestito per consentire ai visitatori di riposarsi e passeggiare.

Terminata la visita alla Pagoda, vi dirigerete a visitare la Grande Moschea di Xi’an, una delle più grandi e antiche moschee in Cina. Poiché situata sulla Via della Seta, Xi’an è da sempre un luogo di grandi scambi economici e culturali. Per questo, troverete qui molte referenze islamiche e molti degli abitanti del luogo sono di discendenza musulmana, praticanti ancora oggi. La Grande Moschea è un luogo di riferimento per i credenti di tutto il Paese, ed è adornata in un bellissimo mix di stile islamico e cinese, davvero una festa per gli occhi! Usciti dalla Grande Moschea, visiterete il Quartiere Musulmano, dove gli aromi, i profumi e i colori fanno da padrone. Qui ci sono dei piatti tipici che non potrete non provare, come i Biang Biang Mian, tagliatelle fatte con farina di frumento, olio e uova. I noodles vengono lessati per pochi istanti con del cavolo cappuccio, quindi serviti con aceto, aglio a dadini, peperoncino rosso, montone o manzo. Anche i Roujiamo (panini al vapore) sono un piatto tipico imperdibile, sono costituiti da un pane al vapore spezzato, farcito con carne di manzo o agnello brasata tritata. La carne viene cotta lentamente in uno stufato contenente 20 spezie e condimenti. Infine, vedrete spiedini ovunque. I cosiddetti Rou Chuan sono ovunque, non potrete camminare due passi lungo il mercato musulmano senza passare davanti a una bancarella che vende carne allo spiedo (manzo, montone, fegato di agnello, ali di pollo, salsicce).

Terminata la visita al quartiere musulmano rientrerete in albergo.

Esercito di Terracotta
Esercito di Terracotta
Quartiere Musulmano
Quartiere Musulmano
Colazione
Pranzo
Giorno 6 Xi’anHangzhou
Partenza da Xi'an per Hangzhou con il volo.

Oggi, dopo colazione, incontrerete la guida e l’autista che vi accompagneranno in aeroporto dove prenderete il volo per Hangzhou (volo stimato HU7861 08:10/10:30).

La guida (parlante inglese) e l’austista vi attenderanno fuori dall’aeroporto di Hangzhou e vi accompagneranno in hotel. Il resto della giornata sarà libero.

Colazione
Giorno 7 HangzhouShanghai
Visita al Tempio del Ritiro dell'Anima, alla Piantagione del Villaggio di Meijiawu, al Parco di Huagang. Una Crociera sul Lago dell'Ovest e partenza da Hangzhou per Shanghai con il treno proiettile.

Oggi, dopo colazione, accompagnati dalla guida e dall’autista, vi recherete al Tempio del Ritiro dell’Anima. Situato 12 km a est della città (30 minuti di macchina), è uno dei templi buddisti più grandi e visitati in Cina, e ospita la più grande statua del Buddha Sakyamuni nella posizione del loto che si trova proprio nel cuore della Sala del Grande Eroe, la sala principale del tempio. La statua alta 19 metri è seduta su un fiore di loto alto 10,5 metri in mezzo a grandi colonne rosse e murales. Una scultura colorata di 150 Buddha si trova dietro di esso. Il tempio de Ritiro dell’Anima deve il suo nome all’ambiente tranquillo che lo circonda. Protetto da colline boscose su tre lati, il tempio è un santuario tranquillo e sereno.

Terminata la visita continuerete il vostro tour andando a visitare la Piantagione del Villaggio di Meijiawu, situato a soli 7 km a sud dal Tempio del Ritiro dell’Anima. Situato nella parte occidentale del famoso Lago dell’Ovest, è un antico villaggio con una storia di 600 anni, abitato da più di 500 famiglie. Il Villaggio di Meijiawu è pittoresco poiché circondato da montagne e acque, ed è una base di produzione principale e un'area protetta del profumato Tè del Pozzo del Drago del Lago dell’Ovest. Il villaggio ha accolto molti capi di stato e di governo, come quelli dell'Unione Sovietica, degli Stati Uniti, del Vietnam, della Romania e della Cambogia. L'ex primo ministro cinese Zhou Enlai visitò Meijiawu per ben cinque volte, mostrò amorevole cura e diede istruzioni per lo sviluppo della produzione del tè.

Terminata la visita al villaggio, proseguirete con una Crociera sul Lago dell’Ovest. Navigando sul lago, rimarrete meravigliati dalla sua bellezza e forse vi sentirete come se foste entrati in una terra di magia e fantasia. Il Lago dell'Ovest è abbracciato da colline come una gemma, e ospita scene lacustri naturali con nomi bellissimi, come le tre piscine che rispecchiano la luna, la neve persistente sul ponte spezzato in inverno, l'osservazione dei pesci nel porto dei fiori, ecc. Lo scenario cambia a seconda delle stagioni. In primavera, gli alberi diventano verdi e gli uccelli volano nell'aria, cinguettando e gorgheggiando, mentre in estate i graziosi fiori di loto sono in piena fioritura.

L’ultima attrazione che visiterete ad Hangzhou è il Parco di Huagang, originariamente costruito come giardino privato all'inizio della dinastia Song a Hangzhou, oggi è un parco pubblico per i visitatori del Lago dell'Ovest. Il parco si trova su una penisola tra il Lago Interno e il Piccolo Lago del Sud, ed è un resort ricreativo per osservare i pesci rossi. La Vasca di Pesci Rossi è piena di fiori e piante. I pesci giocano nell'acqua e la brezza porta petali, formando una scena poetica di "fiori che toccano il pesce e il pesce che bacia i fiori”. Terminata la visita, verrete trasferiti in stazione per prendere il treno verso Shanghai (treno stimato G7310 17:43/18:56). Al vostro arrivo in stazione, verrete calorosamente accolti dalla guida (che parla italiano) e dall’austista, che vi accompagneranno in hotel e vi aiuteranno con le procedure del check-in.

Tempio del Ritiro dell’Anima
Tempio del Ritiro dell’Anima
Parco di Huagang
Parco di Huagang
Colazione
Giorno 8 Shanghai
Il Giardino del Mandarino Yu, la Città Vecchia del Giardino del Mandarino Yu, il Tempio del Buddha di Giada, la Via di Nanchino, il Bund.

Oggi, dopo colazione, la guida e l’austista vi accompagneranno a visitare i punti d’interesse più importanti di Shanghai. Inizierete dal Giardino del Mandarino Yu (chiuso ogni lunedì), situato nel cuore della città. Si crede che sia stato costruito durante la dinastia Ming, più di 400 anni fa. La sua squisita disposizione, lo splendido scenario e lo stile artistico dell'architettura del giardino, lo hanno reso uno dei punti salienti di Shanghai, nonché uno dei giardini più belli di tutto il Paese. Rilassatevi mentre vagate per i corridoi e gli archi, e fermatevi a guardare la famosa Squisita Roccia di Giada, una roccia appuntita di 5 tonnellate, porosa, splendidamente modellata. Potrete anche salite in cima al Great Rockery, che è stato costruito con migliaia di tonnellate di pietra e ha un'altezza di 14 metri.

Camminate poi fino al ponte Jiu Qu (il ponte a nove giri). I cinesi credono che il numero nove simbolizzi il buon auspicio. Si dice che attraversare il ponte Jiu Qu porti fortuna alle persone. Il ponte Jiu Qu conduce al padiglione del lago centrale Teahouse: la più antica casa da tè di Shanghai. Usciti dal giardino, visiterete la Città Vecchia del Giardino del Mandarino Yu, adiacente al famoso Giardino del Mandarino Yu. Originariamente costruita nel 1907, la strada presenta molti edifici antichi con caratteristiche tradizionali, ed è fiancheggiata da una varietà di negozi, tra cui gioiellerie, boutique, ristoranti di cibo locale e negozi di specialità locali. In strada, potrete gustare l'autentico panino al vapore con zuppa di uova di granchio o ripieno di altri cibi locali popolari. Chunfeng Deyi Teahouse è una famosa vecchia casa da tè, la cui specialità è lo Yuan Bao Tea, servito due olive in cui sono di buon auspicio nella pronuncia della lingua di Shanghai.

Terminata la visita, verrete trasferiti a visitare il Tempio del Buddha di Giada, situato 7 km ad est (25 minuti con mezzi privati) dalla Città Vecchia del Giardino del Mandarino Yu. Il tempio è uno dei pochi monasteri attivi della città ed è notoriamente sede di due imponenti statue di Buddha di giada provenienti dalla Birmania. Le tipiche statue di Buddha in giada del tempio, entrambe scolpite con intricati dettagli, sono opere d'arte straordinarie. La statua del Buddha seduto, che raffigura il Buddha in meditazione, è alta 1,9 metri e presenta squisiti dettagli in agata e smeraldo.

Terminata la visita, verrete accompagnati a fare una passeggiata sulla via dello shopping più famosa di Shanghai: la Via di Nanchino. Questa via ospita ancora molti brand della tradizione, che coabitano perfettamente con noti famosi brand internazionali e moderni shopping mall. Qui potete trovare ogni genere di mercanzia: vestiti alla moda, scarpe, cosmetici, gioielli, orologi, occhiali, cibo, elettrodomestici e vari souvenir. Se dopo lo shopping avete bisogno di riposo e ristoro, sulla via ci sono anche iconici e deliziosi ristorante che aspettano di essere visitati, come il Ristorante Dadong, dove mangiare la famosa anatra arrosto, o HeyTea, dove assaggiare dei buonissimi e rinfrescanti tè.

Infine, l’ultima tappa del vostro tour sarà il simbolo di Shanghai, il Bund. Celebre lungomare in centro città, il Bund è una passeggiata molto suggestiva lungo le rive del fiume Huangpu. Ai suoi lati, potrete ammirare edifici bellissimi in diversi stili che vanno dal barocco, al gotico, dal moderno al gotico. Poiché una volta era il centro finanziario della città, oggi il suo retaggio aleggia ancora nell’aria. Al numero 6 si trovata la China Merchants Bank, la prima banca nativa della Cina. Nel 1907, China Merchants Bank acquistò l'edificio e fece un'ampia ristrutturazione per adattarlo ai propri scopi. Si tratta di un edificio in stile gotico vittoriano, le finestre dei frontoni o degli abbaini sono a forma di ventaglio, l'intero stile decorativo è caratterizzato dal colore forte ampiamente utilizzato nell'architettura religiosa europea. L'edificio, oggi,  è stato trasformato in un complesso di ristoranti di design, bar alla moda e flagship store di alcuni dei marchi più esclusivi del mondo.

Terminata la visita, rientrerete in hotel per il pernottamento.

Giardino del Mandarino Yu
Giardino del Mandarino Yu
Bund
Bund
Colazione
Pranzo
Giorno 9 ShanghaiItalia
Ritorno in Italia.

Il vostro Tour Triangolo d’Oro e Lago dell’Ovest si conclude qui. Oggi, in tempo utile, la guida e l’austista vi accompagneranno in aeroporto, dove prenderete il volo di ritorno a casa. Vi auguriamo un buon viaggio!

Colazione
Fine dei Servizi
Mappa Tour
Albergo
Città Elenco Hotel a 5 Stelle Elenco Hotel a 4 Stelle
Pechino Sunworld Dynasty Hotel Beijing Wangfujing Jianguo Qianmen Hotel
Xi'an Tianyu Gloria Grand Hotel Xi'an Titan Jincheng Art Hotel
Hangzhou Landison Plaza Hotel Best Western Plus Meiyuan Hotel
Shanghai Hua Ting Hotel And Towers Ambassador Hotel
Quotazione
Il prezzo del tour è basato su per persona e in USD

Note:

cool Per il tuo bambino o neonato, contattaci per un prezzo scontato.

Modulo Richiesta

 
 
Articoli con * sono obbligatori

Inclusione nei prezzi:

Esclusione dai prezzi:

Personalizza il Tuo Tour
Qualsiasi sezione del pacchetto turistico può essere fatta su misura dal nostro consulente professionale e amichevole.
Personalizza Ora
Domande & Risposte
0 Domanda
Domanda vuota
Altre domande e risposte
Fai una domanda

Articoli con * sono obbligatori

Prezzo da
800 USD
QUICK ENQUIRY
Hai domande?
Articoli con * sono obbligatori
Facebook
Twitter
Pinterest
Mail
Richiesta
Condividi
Viaggio in Cina, la migliore guida e consigli di un esperto di viaggi