12 animali dello zodiaco cinese

 

Introduzione dello zodiaco cinese

Zodiaco cinese
Zodiaco cinese

I dodici segni zodiacali cinesi, sono rappresentati da dodici animali ovvero: topo, bue, tigre, coniglio, drago, serpente, cavallo, capra, scimmia, gallo, cane e maiale. Gli animali dello zodiaco cinese sono associati a significati fortunati. I cinesi associano ogni animale a determinate caratteristiche e ritengono che le persone nate in un determinato anno abbiano la personalità dell'animale di quell'anno.È ampiamente noto che ogni anno sia associato a un animale dello zodiaco cinese, ma i segni zodiacali sono anche associati a mesi, giorni della settimana e ore.

Secondo l'astrologia cinese, la personalità e la vita di una persona sono influenzate più dall'ora di nascita che dall'anno. Le ore, i giorni, i mesi e gli anni dello zodiaco vengono utilizzati insieme per un'analisi approfondita del carattere e del destino di una persona. Nell'astrologia popolare, al contrario, viene utilizzato solo l'anno di nascita.


I dodici segni zodiacali sono i rappresentanti visivi dei dodici rami terrestri (地支, dizhi), ovvero 12 elementi che appartengono alla cultura cinese e vengono utilizzati insieme ai tronchi celesti (天干) in un sistema di numerazione temporale che si chiama Ganzhi. 


12 animali dello zodiaco cinese
12 animali dello zodiaco cinese

I 12 rami terrestri, chiamati anche Shi er Zhi (十二 支, dodici rami) dall'antico sistema di numerazione dell'epoca in cui erano, furono successivamente associati ai dodici animali dello zodiaco cinese; i 12 rami terrestri, che venivano usati anche come sistema di punti cardinali, sono elencati qui in seguito: 子Zi (topo), 丑Chou (bue), 寅Yin (tigre), 卯Mao (coniglio), 辰Chen (drago), 巳Si (serpente), 午Wu (cavallo), 未Wei ( Capra), 申Shen (scimmia), 酉You (gallo), 戌Xu (cane), 亥Hai (maiale). Con il passare del tempo, i segni zodiacali si sono gradualmente fusi nel concetto di credenza popolare, portando in loro il significato di buon auspicio, di fortuna per un buon matrimonio, fortuna nella vita, nella fortuna annuale, ecc. 

Ogni segno zodiacale porta con sé ricche leggende, che formano un sistema di interpretazione concettuale e sono diventate l'immagine della filosofia della cultura popolare. Nei tempi moderni, sempre più persone considerano lo zodiaco cinese come una mascotte per il Festival di Primavera e un simbolo di intrattenimento e attività culturali.

Come simbolo culturale popolare di lunga data, lo zodiaco cinese ha influenzato un gran numero di poesie, distici primaverili, dipinti, calligrafia e artigianato popolare raffiguranti l'immagine e il significato simbolico dello zodiaco. Oltre alla Cina, molti paesi nel mondo emettono francobolli raffiguranti gli animali dello zodiaco durante il Festival di Primavera per esprimere le loro benedizioni per il capodanno cinese.

 

Origini dello zodiaco cinese

Statue di 12 animali dello zodiaco cinese
Statue di 12 animali

L'origine dello zodiaco cinese si crede sia legata al culto degli animali. Secondo delle tavolette di bambù dell’epoca Qin portate alla luce nell'Hubei e nel Gansu, un sistema zodiacale relativamente completo esisteva già nel periodo pre-Qin. Il primo documento tramandato dove c’è traccia dei 12 segni zodiacali di epoca moderna è "Lun Heng" di Wang Chong della dinastia Han orientale.

Dai documenti antichi rinvenuti, è difficile risalire con precisione all'origine culturale dello Zodiaco, che resta irrisolta. Molte informazioni si sono perse con il passare del tempo. Molte culture, tra cui quella cinese, hanno una ricca storia orale ma meno documenti scritti e quindi tracciabili. La narrazione orale soffre nel tempo di una perdita di informazioni ed è spesso considerata un mito. Sebbene il nome della persona che ha creato lo zodiaco cinese si sia perso e non sia stato ancora identificato dagli storici, è noto che i dodici animali zodiacali sono emersi al tempo della dinastia Han, il che collocherebbe lo zodiaco cinese a ben più di 2.000 anni fa. Gli studiosi hanno comunque opinioni diverse in merito alla nascita dello zodiaco. Vediamo in seguito le teorie più diffuse.

 Teoria delle costellazioni

28 costellazioni
28 costellazioni

Gli antichi dividevano le stelle vicino all'eclittica e all'equatore in "28 costellazioni". Ventotto spazi che rappresentavano rispettivamente un animale. Nei tempi antichi, la settimana e il cielo erano divisi in dodici parti uguali, rappresentate da dodici rami, e dodici animali appartenenti allo zodiaco. Gli antichi pensavano ci fosse una relazione corrispondente tra lo zodiaco e le ventotto stelle. Tuttavia, la correlazione tra le ventotto costellazioni e gli animali pare sia successiva all’introduzione dei dodici animali dello zodiaco.
 

 Teoria di Giove

Posizione di Giove nel cielo
Posizione di Giove nel cielo

Questa teoria si basa sulla considerazione che ci sono 12 segni annuali cinesi e che Giove impiega quasi 12 anni per completare la sua orbita attorno al Sole, il che potrebbe far pensare che sia la posizione di Giove nel cielo a determinare l'influenza del cosiddetto segno dell'anno cinese. Giove conserva una certa importanza nel calendario cinese moderno soprattutto perché usato anche in epoca premoderna. Molto prima che i 12 segni animali fossero inventati, gli astrologi cinesi usavano la posizione di Giove nel cielo per riferirsi alle influenze dell'anno.

Ogni segno zodiacale cinese corrisponde a un segno zodiacale occidentale; ovvero quello che contiene il pianeta gigante Giove in quell'anno. Come regola generale, Giove è in Sagittario nell'anno del Topo, in Capricorno nell'anno del Bue, in Acquario nell'anno della Tigre, ecc.


Questa teoria che sia Giove a definire l'influenza annuale dei 12 segni cinesi trova diversi fatti che la supportano:

  • Negli ultimi 100 anni circa, la posizione di Giove nel cielo per ogni anno ha coinciso per lo più con l'area appartenente ai 12 segni cinesi come definiti dai mesi solari cinesi.
  • Fu solo nel decimo secolo della nostra era che i 12 segni cinesi divennero popolari in Cina e iniziarono ad essere associati agli anni corrispondenti del calendario cinese, che era già in uso da diverse migliaia di anni fa, ma senza i nomi dei 12 segni di animali.
  • Questa teoria è supportata anche dal fatto che le carte cinesi tra il X e il XIX secolo non usano i segni animali del calendario cinese come figure importanti, ma usano invece molti altri dati astronomici.
     

 Teoria del totem

Totem antico cinese
Totem antico cinese

Gli antenati nella società primitiva usavano spesso una figura animale, inanimata o fatta di materiali naturali, come protettore e simbolo del loro clan, il cosiddetto totem. (3) Questi, possono essere suddivisi in due categorie in base a ciò che raffigurano, vale a dire “Sei animali” (cavallo, bue, capra, gallo, cane, maiale) e “Sei bestie” (topo, tigre, coniglio, drago, serpente e scimmia). I primi sono addomesticati dalle persone per scopi economici, mentre i secondi molestano la vita umana in una certa misura, e gli umani li temono.

I dodici segni zodiacali è perciò molto probabile che derivino dall'adorazione totemica della società primitiva e quindi, ad oggi, la teoria totemica è una delle più convincenti.


 Teoria dell’importazione

Zodiaco babilonese
Zodiaco babilonese

In释干支"Shi Ganzhi",郭沫若Guo Moruo credeva che lo zodiaco cinese avesse origine dallo zodiaco babilonese, e che le regioni occidentali della dinastia Han l’avessero quindi imitato per creare lo zodiaco cinese. Anche Paesi antichi come l'antica Grecia, l'antico Egitto e Babilonia avevano segni zodiacali simili, e anche se utilizzavano animali diversi, lo zodiaco cinese potrebbe non avere avuto origine in Cina. Tuttavia, le tavole di bambù di epoca Qin riportate alla luce, hanno screditato questa teoria e, dato che in quasi tutti i Paesi del mondo c’è un simile culto degli animali, hanno rafforzato la razionalità della teoria dei totem.

 

Ordine dello zodiaco cinese

Gli animali dello zodiaco cinese hanno caratteristiche diverse. Gli studiosi antichi e moderni hanno sempre avanzato molti teorie sulla loro selezione e disposizione, ma ad oggi non sembra che ci sia una teoria più convincente rispetto alle altre.

 Racconti popolari

Leggenda sull' imperatore Xuanyuan e 12 animali dello zodiaco cinese
Imperatore Xuanyuan e 12 animali

Le leggende popolari sono molto diffuse in Cina, e tra queste, la leggenda riportata in seguito è quella più amata e tramandata.

“L'imperatore Xuan Yuan voleva scegliere dodici animali che servissero come animali dello zodiaco. Il gatto chiese al topo di iscriversi, ma il topo se ne dimenticò. Da quel momento in poi, il gatto lo vide e cercò vendetta. Il topo si intrufolò poi sul dorso del bue per prendere il comando. La tigre e il drago erano dietro il bue e furono chiamati rispettivamente dei della montagna e dei del mare. Il coniglio si rifiutò di accettare la sua posizione svantaggiosa e tentò di correre con il drago, che alla fine riuscì a battere. Infelice della sua posizione, il cane morse il coniglio per la rabbia e fu punito per questo con il penultimo posto. Anche serpente, cavallo, capra, scimmia e gallina parteciparono alla gara, e alla fine il maiale arrivò ad occupare l'ultimo posto.”

Questa leggenda, che è simile a una storia per bambini, è ben lungi dall'essere una spiegazione scientifica del quesito.


 Teoria dello Yin e Yang 

Yin e Yang
Yin e Yang

Lo yin e lo yang degli animali sono definiti in base al numero pari o dispari dei loro artigli (o dita dei piedi, zoccoli). Gli animali dello zodiaco quindi, secondo questa teoria, vengono disposti in una sequenza yin-yang alternata (complementare).

Di solito un animale ha lo stesso numero di artigli sulle zampe anteriori e posteriori. Tuttavia il topo ha quattro dita nelle zampe anteriori e cinque in quelle posteriori. Come dice un vecchio proverbio, "una cosa è valutata in proporzione alla sua rarità", per questo il topo sarebbe stato messo in prima posizione rispetto agli altri 11 animali dello zodiaco. Sebbene combini in modo univoco gli attributi di dispari (yang) e pari (yin), 4 + 5 = 9, yang resta il carattere dominante, quindi in generale il topo è classificato come dispari (yang).

 

 I cinque elementi

Cinque elementi
Cinque elementi

La teoria dei cinque elementi dello zodiaco cinese, 五行 "Wu Xing" si riferisce ai cinque elementi: 金Jin (metallo), 木Mu (legno), 水Shui (acqua), 火Huo (fuoco) e 土Tu (terra).

La teoria dei cinque elementi pensa che il mondo sia composto da questi cinque elementi e che cambi e si trasformi in base alla loro generazione o alle loro relazioni. Non solo questi elementi influenzano il destino dell'uomo, ma fanno anche in modo che l'universo e le sue creature si muovano continuamente.


Le interazioni generatrici dei cinque elementi sono come il concepimento, la gestazione, la nascita e il rapporto di educazione tra una madre e un bambino. Tali coppie di elementi sono profondamente legate e insieme influenzano su successo e fortuna. 
Le cinque interazioni generatrici sono: alimentare, formare, contenere, trasportare e nutrire.

Il legno alimenta il fuoco

Il fuoco forma la terra (vulcani, cenere, ecc.)

La terra contiene metallo

Il metallo trasporta l'acqua (secchi, tubi, ecc.)

L'acqua alimenta il legno (alberi, piante, ecc.)

Le interazioni dei cinque elementi sono come gli atti di ostilità tra due parti in una guerra. 
Le cinque interazioni sono: fusione, penetrazione, separazione, assorbimento e spegnimento.

Il fuoco scioglie il metallo

Il metallo penetra nel legno (tagliando, segando, perforando, inchiodando, avvitando)

Il legno separa la terra (le radici degli alberi rompono il suolo / roccia)

La terra assorbe l'acqua

L'acqua spegne il fuoco.

In Cina, questa teoria è una parte molto importante della cultura tradizionale cinese e viene utilizzata principalmente nella filosofia, nella medicina tradizionale cinese, nella predizione del futuro e nel calendario.


Ciascuno dei 12 segni animali dello zodiaco cinese è associato a uno dei cinque elementi. Inoltre, ogni segno animale è ulteriormente suddiviso nei cinque elementi, a seconda dell'anno in cui si verifica il segno.

 

Zodiaco cinese vs. zodiaco occidentale

Zodiaco occidentale
Zodiaco occidentale

A prima vista questi due sistemi zodiacali sembrano simili. Entrambi si basano sulla data (e l'ora) della propria nascita, con 12 simboli usati per comunicare il significato astrologico, ma l'astrologia cinese si basa sul calendario lunare mentre l'astrologia occidentale utilizza il calendario solare.

Anche i miti sulla loro origine sono completamente diversi. Nell'astrologia occidentale, i 12 segni si basano sulle posizioni delle costellazioni lungo il piano eclittico nel cielo, e le costellazioni derivano i loro nomi dalla mitologia greca. L'eclittica è letteralmente il percorso del Sole attraverso il cielo; in un anno il Sole attraversa tutte le 12 costellazioni. Quindi l'astrologia occidentale, per la maggior parte, si basa sull'astronomia.


Non è così nell'astrologia cinese, dove i 12 segni derivano dal mito che abbiamo visto in precedenza, secondo il quale, quando l'Imperatore di Giada stava lavorando allo sviluppo di un calendario nel VI secolo AC, tutte le creature sulla Terra furono convocate per gareggiare tra loro. I primi 12 che hanno tagliato il traguardo sono stata rivestiti della carica di segno dello zodiaco cinese.


In Cina, è il tuo anno di nascita, mese di nascita, giorno di nascita e ora di nascita che gli astrologi pensano sia importante, non il mese in cui sei nato.

12 animali dello zodiaco cinese
12 animali dello zodiaco cinese
Domande & Risposte
0 Domanda
Domanda vuota
Altre domande e risposte
Fai una domanda

Articoli con * sono obbligatori

Can’t find what you’re looking for?
Twitter
Facebook
Pinterest
Mail
Richiesta
Condividi
Viaggio in Cina, la migliore guida e consigli di un esperto di viaggi