Cloisonné

 

Introduzione del Cloisonné

Cloisonné
Cloisonné

Il cloisonné è una famosa tecnica di lavorazione del metallo in Cina, che raggiunse il suo apice durante il periodo Jingtai 景泰 della dinastia Ming. L'artigianato prodotto in quest’epoca era il più squisito e famoso, così le generazioni successive chiamarono questa tecnica 景泰蓝 letteralmente “blu di Jingtai”. Il cloisonné è anche chiamato "smalto blu", proprio perché lo smalto utilizzato era per lo più di colore blu.
 

In questo processo, un tipo di filigrana in rame viene pizzicato e modellato in varie forme, per poi essere saldato a forma del motivo scelto su una base in metallo, già modellata in precedenza. Il motivo creato con viene riempito di smalto e, successivamente, cotto.
 

Il 1 ° dicembre 2017 sono stati ufficialmente implementati gli "Standard per la traduzione e la scrittura in inglese nel campo del servizio pubblico", stabilendo che il nome inglese standard di questa tecnica fosse “cloisonné”.

 

Origine e sviluppo del Cloisonné

Smalto
Smalto

L’artigianato cloisonné è un tipo speciale di artigianato che utilizza sottili fili di rame per creare delle linee decorative e degli scomparti successivamente da riempire con smalto, ed è tradizionale di Pechino. I motivi creati vengono riempiti di smalto colorato, passando poi per la cottura, la molatura e la doratura. L'aspetto è cristallino, luminoso e accattivante.
 

Per quanto riguarda l'origine del cloisonné, non esiste una risposta unificata nel mondo archeologico. Una teoria è che il cloisonné sia ​​nato durante la dinastia Tang; un altro punto di vista è che durante la dinastia Yuan Kublai Khan sia stato introdotto in Cina dall'Asia occidentale e dall'Arabia, sia diventato popolare per la prima volta nello Yunnan e apprezzato dalla gente di Pechino prima di essere introdotto nelle pianure centrali. Ma una cosa è riconosciuta unitamente dal mondo accademico: durante il periodo Xuande della dinastia Ming, il cloisonné raggiunse un nuovo periodo di punta, e nacque il termine "cloisonné".
 

Pechino è il luogo di nascita del cloisonné cinese ed è ancora oggi il luogo di produzione più importante. Il cloisonné di Pechino è famoso per le sue forme eleganti, i motivi ricchi e i colori chiari e solenni. Offre alle persone un'esperienza artistica solida, delicata e pulita, splendente e fiorita ed è diventato un artigianato tradizionale di fama mondiale. Le caratteristiche artistiche dell'artigianato cloisonné possono essere riassunte in quattro caratteristiche: forma, motivo, colore e luce.


Un vaso cloisonné di squisite fatture deve prima avere una buona forma, un bel motivo decorativo, che dipende dalla filigrana; un colore splendente, che dipende dalla preparazione dello smalto blu e una lucentezza brillante. Pertanto, le opere cloisonné sono una collezione di arti, artigianato, intaglio, intarsio, fusione del vetro, metallurgia e altre tecnologie professionali. Hanno uno stile nazionale distintivo e una profonda connotazione culturale.

 

Motivi decorativi
Motivi decorativi

I prodotti in filigrana apparvero alla fine della dinastia Yuan in Cina, e le opere conservate nel Museo del Palazzo dovrebbero confermarlo.
 

Secondo l'analisi dei dati storici, lo "smalto cloisonné di bronzo" è stato introdotto in Cina dai Paesi arabi intorno alla fine del XIII secolo. Nella seconda metà del XIII secolo, l'esercito yuan-mongolo fece una spedizione attraverso l'Eurasia e invase l'Asia occidentale, catturando un gran numero di abili artigiani come schiavi ed esportandoli nella retroguardia per produrre beni di lusso quotidiani per i nobili mongoli.


A quel tempo, erano popolari nella regione araba splendidi prodotti in metallo smaltato. In tali circostanze, arrivarono in Cina artigiani arabi che accendevano "grandi fornaci”, portando con loro tecniche di cottura e principali materie prime.

 

C'è un vecchio detto molto filosofico in Cina “他山之石,可以攻玉” che letteralmente significa "La pietra di altre montagne può lucidare la giada", ovvero, migliorare sé stessi accettando critiche dall’esterno. Anche se questa tecnica fu un importata, ben presto si fuse con lo stile tradizionale della nazione cinese e divenne una perla splendente nella storia delle arti e dei mestieri cinesi.
 

 Periodo Ming Xuande

Cloisonné di vari tipi
Cloisonné di vari tipi

Il cloisonné ha avuto il periodo di massimo splendore nel periodo Ming e Xuande (dal 1426 al 1435). In questo periodo si sono formati lo stile e le caratteristiche della lavorazione artigianale, avvicinandosi alla loro massima maturità. Le varietà di oggetti realizzati con questa tecnica includevano bottiglie, piatti, ciotole, fornelli, scatole rotonde, incensi e così via.


Esistono due tipi di materiali per la produzione di filigrane: oro e rame. I colori dello smalto sono principalmente azzurro cielo (azzurro), blu zaffiro (lapislazzuli), verde chiaro (verde erba), verde scuro (verde caiyu), rosso (pietra ollare), bianco (colore canale auto) e giallo.

 

Nel periodo Jingtai, il livello di produzione ha raggiunto un'importanza considerevole. Oltre a bottiglie, piatti, ciotole, scatole, fornelli e treppiedi, sono stati creati anche fiori, vasi di fiori, bacinelle, lampade, porta cera, bottiglie, pentole e altri utensili, tra cui perline, ecc. I temi raffigurati su di essi che implicano il buon auspicio includono gru tra le nuvole e fiamme, e altri temi che esprimono il taoismo e il buddismo.
 

 Sviluppo nella dinastia Qing

Intarsio della lacca d'oro
Intarsio della lacca d'oro

La dinastia Qing è stata un'altra fase dello sviluppo della tecnologia dello smalto cloisonné. Grazie alla stabilità della società e della prosperità dell'economia, il Palazzo Imperiale Yangxin Hall ha istituito una fabbrica reale, chiamata "ufficio di produzione". Tuttavia, il livello di produzione durante questo periodo non era molto migliore di quello della dinastia Ming.


Solo nel periodo Qianlong (1736 ~ 1796), le industrie del cloisonné, dell'intaglio della lacca e dell'intarsio della lacca d'oro raggiunsero uno sviluppo senza precedenti. Durante questo periodo, i prodotti cloisonné potevano essere visti ovunque a palazzo. Potevano essere piccoli come un gancio per tenda usato su un letto, o grande come uno schermo o persino come uno stupa alto come un edificio. Potevano anche ricoprire le necessità quotidiane, tavoli e sedie, letti, utensili per il vino, pietre per calamaio, scatole, portapenne, decorazioni architettoniche, forniture religiose, ecc.

 

La società e l'economia continuarono a svilupparsi. Entro la metà della dinastia Qing, le persone si erano arricchite, il potere nazionale era forte e la classe dirigente aveva risorse finanziarie sufficienti per sostenere lo sviluppo di arti e mestieri. Molti tipi di artigianato avevano fatto grandi progressi rispetto a quelli precedenti. Anche l'artigianato dello smalto di questo periodo non fu un’eccezione.
 

I materiali utilizzati in questo periodo erano suddivisi in gradi: superiore, medio e inferiore. Il grado superiore era filo d'oro, il grado medio il filo d'argento e il grado inferiore il filo di rame. I temi dei motivi erano più numerosi di quelli della dinastia Ming. I motivi di fiori e uccelli erano più vividi e colorati, e quelli di draghi e fenici più morbidi. Lo smalto apparve anche in altri colori, rosa, argento e nero e anche la molatura è stata perfezionata.

Filo d'oro
Filo d'oro

Dopo lo scoppio della guerra dell'oppio nel 1840, i prodotti in smalto cloisonné di rame con uno stile nazionale distintivo diventarono popolari tra gli occidentali, e l'artigianato dello smalto fu leggermente sviluppato.
 

Nel 1900, le otto potenze alleate invasero Pechino, fu revocato il divieto marittimo e il cloisonné fu esportato all'estero. Dietro la spinta di questa economia del commercio estero, oltre ai laboratori ufficiali di smalto, il settore privato aprì anche attività e negozi.
 

Il cloisonné all'inizio della dinastia Qing mancava di originalità e la maggior parte delle sue forme, colori e decorazioni seguivano lo stile della dinastia Ming. Nella media e tarda dinastia Qing, grazie al lusso della famiglia reale, il cloisonné ebbe una grande influenza. Le opere di questo periodo erano ricche di forme. Oltre alle forme dei vascelli, c'erano edifici tridimensionali, schermi, tavoli e sedie, forme di animali e oggetti pratici. Si può dire che dalla metà della dinastia Qing, il cloisonné ha intrapreso una nuova era.
 

Dal 1911 al 1933, l'industria del cloisonné era sostanzialmente in uno stato di sviluppo errante. Agli albori della Repubblica di Cina, prodotti pratici come i narghilè vendevano molto sul mercato interno. Allo stesso tempo, uomini d'affari provenienti da Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e altri paesi hanno fondato società straniere a Peiping per acquistare cloisonné.
 

 La nuova Cina

Servizi da tè
Servizi da tè

Dopo la fondazione della Repubblica popolare cinese, il livello culturale e la realizzazione artistica degli artisti del cloisonné sono stati notevolmente migliorati, soprattutto a partire dagli anni '60. L'industria del cloisonné ereditò e attirò seriamente i vantaggi del cloisonné tradizionale di forme stabili e ricche, modelli pieni, colori vivaci e raffinata lavorazione della seta. Vennero restaurati e realizzati forni, pentole, animali tridimensionali, tavoli di cera e altre opere difficili da realizzare in passato.
 

Oggi l'artigianato cloisonné è in costante sviluppo, e vengono realizzati meravigliosi set da fumo, cancelleria, gioielli, lampade, servizi da tè, porta bacchette, porta biglietti da visita, portagioie ed elettronica. Orologi da tavolo, arazzi, tavoli e sgabelli, paraventi, trofei e altri prodotti sono hanno un forte stile etnico.


Sono venduti a centinaia di Paesi e regioni nei cinque continenti del mondo. Le opere realizzate con la tecnica cloisonné sono spesso date in dono a personalità importanti di vari Paesi come regali preziosi da parte dei dipartimenti statali competenti, che hanno promosso gli scambi e l'unità internazionali.

 

Nell'aprile 1998, in occasione dell'850° anniversario della fondazione di Mosca, un paio di grandi bottiglie cloisonné prodotte dalla Beijing Enamel Factory sono state selezionate come regali dal governo municipale di Pechino e presentate a Mosca come congratulazioni.

 

Fasi di produzione del Cloisonné

Processo di produzione
Processo di produzione

In passato, il processo di produzione di cloisonné si basava completamente sui lavoratori per modellare il foglio di rame in varie forme con un martello, il che era inefficiente e ad alta intensità di manodopera, e i prodotti finiti erano spesso fuori specifica. Nel 1958, i lavoratori della Beijing Enamel Factory hanno prodotto in prova un letto rotante adatto per cloisonné, e dopo una continua ricerca e miglioramento, la produttività del processo è notevolmente migliorata. In passato i prodotti cotti presentavano vesciche e pori, ma in seguito è stato aggiunto un ulteriore processo di pulizia che li ha definitivamente eliminati.


Vediamo più nel dettaglio le diverse fasi di produzione.

 

 Disegno cartaceo

In primo luogo, i designer progettano disegni (bozze a colori con punti blu), che vengono convertiti in bozze su carta per la successiva applicazione del processo.
 

 Realizzazione della forma

Per prima cosa si taglia il foglio di rame in varie forme in base alle esigenze del disegno e lo si batte con un martello per formare delle guide di rame, quindi si collegano le varie parti formando degli scompartimenti con una buona saldatura e, dopo la saldatura ad alta temperatura, si sarà realizzata la forma base dell’opera.
 

 Processo di filigrana

Filo di rame
Filo di rame

Con delle pinzette si modella e il filo di rame in vari motivi, quindi si immerge in un liquido per far sì che aderisca al metallo sottostante, poi si setaccia la polvere di saldatura d'argento e si cuoce il filo di rame ad una temperatura elevata di 900 gradi.
 

 Riempimento con lo smalto

Dopo il processo di fibrillazione, si può entrare nel processo di brunitura dopo la saldatura, il decapaggio, la spianatura e la setatura. Il punto focale di questo passaggio è quando l'artista prende lo smalto pre-preparato con un piccolo strumento a forma di pala e riempie gli scompartimenti di filo di rame saldati in precedenza.
 

 Processo di masterizzazione

Serve per riempire l'intera opera con smalto colorato, quindi portarla in un altoforno con una temperatura del forno di circa 800℃ e utilizzare un po' di polvere di pietra minerale come combustibile per cuocerla. Lo smalto colorato viene fuso e passa dall’essere un solido simile alla sabbia a un liquido, e si fissa sul metallo dopo il raffreddamento.


Lo splendido smalto colorato sulla parte superiore è ora inferiore all'altezza del filo di rame, quindi gli scompartimenti devono essere riempiti di nuovo e quindi sinterizzati, di solito quattro o cinque volte di seguito, fino a riempire il motivo all’altezza della filigrana.

 

Superficie lucidata
Superficie lucidata

 Processo di lucidatura

Si utilizza arenaria grossolana, pietra gialla e carbone per levigare lo smalto blu irregolare. Tutte le irregolarità devono essere rimosse e la superficie lucidata ripetutamente.
 

 Processo di doratura

Dopo che il cloisonné è stato levigato, viene messo nel serbatoio del liquido di doratura e quindi viene applicata una leggera corrente elettrica. Dopo essere stato risciacquato e asciugato con acqua, ne emerge un cloisonné scintillante.
 

Con il continuo sviluppo del cloisonné e le esigenze del mercato, alcuni prodotti di forma particolarmente speciale, prodotti pratici, souvenir turistici e cloisonné di alta qualità, grandi, raffinati, vengono prodotti in serie. Nuove varietà, nuovi colori e nuovi mestieri emergono costantemente, così come l’abbinamento a sculture in giada e sculture in legno.

 

Categorie del Cloisonné

Agli albori esisteva un solo tipo di cloisonné, cioè lo smalto cloisonné di rame. Con la continua produzione di cloisonné, con il progresso di altre tecnologie, altre arti sono stati continuamente integrate, quindi anche le varietà di cloisonné sono aumentate.
 

Quanto segue introduce brevemente diversi tipi di cloisonné.
 

 Cloisonné smaltato e ramato (oro, argento)

Cloisonné smaltato e ramato
Cloisonné smaltato e ramato

Le persone generalmente lo chiamano cloisonné smaltato e ramato, mentre alcune persone lo chiamano smalto cloisonné metallico. Questo è il prodotto di punta del cloisonné.
 

 Smalto a scalpello in metallo

Lo smalto inciso in metallo, noto anche come "smalto incorporato", utilizza tecniche di intaglio del metallo nel processo di produzione degli oggetti smaltati. La tecnica dell'intaglio del metallo è un metodo di lavorazione del metallo tradizionale nei tempi antichi.


Il processo di produzione dello smalto a scalpello in metallo consiste nel disegnare il contorno del motivo in base ai requisiti del design del motivo sul corpo in rame relativamente spesso che è stato realizzato, quindi utilizzare la tecnica di intaglio del metallo per eseguire lo spazio vuoto all'esterno del contorno del motivo. L'intaglio viene ridotto per rendere convessa la linea di contorno del motivo, quindi lo smalto viene applicato all'incavo, che viene cotto, lucidato e placcato d'oro.

 

 Smalto affondato

In base ai requisiti di progettazione del modello, dopo aver martellato motivi irregolari su fogli metallici come oro e rame, i motivi sono smaltati di blu, cotti e placcati d'oro.
 

Smalto verniciato con corpo in rame
Smalto verniciato con corpo in rame

 Smalti dipinti con corpo in rame

Lo smalto verniciato con corpo in rame è comunemente noto come "porcellana cotta". Il processo di produzione consiste nello smaltare prima il corpo in rame, quindi utilizzare il colore dello smalto per dipingere la decorazione, riempire il colore e decorarlo nella fornace per sinterizzare e infine dorarlo.
 

 Smalto trasparente

Gli smalti trasparenti includono smalti trasparenti per metalli e smalti trasparenti per filigrana. Il processo di produzione consiste nel rivestire di vari smalti trasparenti le basi d'oro già lavorate artisticamente o le basi d'argento (o d'argento ramati) e, dopo diverse decorazioni e sinterizzazione, i motivi sulle basi verranno esposti. Lo smalto viene generalmente utilizzato in quattro colori, ovvero viola, blu, verde e giallo e può essere monocolore o doppio colore.

 Smalto artigianale completo per basi in metallo

Lo smalto artigianale integrato per basi in metallo è realizzato applicando una varietà di tecniche di lavorazione e smalto alla base in metallo. Alcune persone chiamano questo prodotto "smalto composito". È un prodotto che combina due o tre processi in uno, come: la combinazione del processo di smalto cloisonné e il processo di smalto a scalpello, o la combinazione del processo di verniciatura a smalto con il processo di smalto cloisonné e il processo di smalto a scalpello. Il processo di smalto può anche essere combinato con intarsio, incisione, e altri processi.
 

Cloisonné meccanico
Cloisonné meccanico

 Cloisonné meccanico

Il cloisonné fabbricato a macchina è stato sviluppato con successo dagli artisti dopo il 1958. Dopo che lo stampo concavo-convesso realizza il prodotto di base secondo il modello di progettazione, il prototipo grezzo viene lavorato con il metodo della punzonatura del foglio di rame con la macchina. Il modello grezzo stampato da questo meccanismo presenta un modello simile alla filigrana sulla lastra di rame piatta, quindi quattro o sei fogli di rame piatti qualificati vengono saldati in una forma del corpo per formare una bottiglia e la forma del modello.
 

 Cloisonné con una combinazione di più materie prime e più processi

Il cloisonné combinato con più materie prime e più tecniche si basa sul cloisonné come tecnica principale, combinata però con altre arti come intaglio in giada, intarsio in filigrana, avorio, lacca, intaglio in mogano e lavorazione artigianale della pittura interna.
 

 Pittura decorativa cloisonné

I tradizionali artigianati cloisonné sono utilizzati principalmente per la modellazione artigianale tridimensionale, di utensili come bottiglie e barattoli, arredi, ecc. Quando sono stati introdotti i dipinti nell'artigianato cloisonné, si è affermato un nuovo tipo di pittura che combina pittura e cloisonné con smalto piatto in filigrana metallica, denominata appunto "pittura decorativa cloisonné". In termini di processo di produzione, la verniciatura a smalto cloisonné piatto dei fili metallici è sostanzialmente la stessa del processo di produzione del cloisonné ordinario.


Tuttavia, da tridimensionale a planare, il cloisonné ha uno spazio di espressione artistica più ampio nella pittura decorativa. La pittura decorativa cloisonné prende in prestito audacemente la pittura a olio, la pittura a mano libera, la pittura a lacca, l'incisione e le tecniche popolari di taglio della carta e il fascino dell'innovazione. Oltre ai singoli pezzi di quadri decorativi cloisonné, ci sono anche dipinti decorativi su larga scala assemblati pezzo per pezzo, che vengono utilizzati come murales decorativi su larga scala negli edifici, negli ingressi e negli studi.

Pittura decorativa cloisonné
Pittura decorativa cloisonné
Domande & Risposte
0 Domanda
Domanda vuota
Altre domande e risposte
Fai una domanda

Articoli con * sono obbligatori

Twitter
Facebook
Pinterest
Mail
Richiesta
Condividi
Viaggio in Cina, la migliore guida e consigli di un esperto di viaggi